Definizione razionalizzazione

Per stabilire correttamente il significato del termine razionalizzazione, è importante iniziare a conoscere la sua origine etimologica. Quindi, in questo senso, possiamo determinare che deriva dal latino poiché è composto da elementi di quella lingua:
-Il nome "ratio", che può essere tradotto come "motivo".
- "- izare", che viene usato come sinonimo di "convertire in".
-Il suffisso "-cion", che viene utilizzato per indicare "azione ed effetto".

razionalizzazione

È noto come razionalizzazione del processo e il risultato della razionalizzazione . Questo verbo, d'altra parte, si riferisce all'ottimizzazione di tempi, costi o sforzi basati su una pianificazione; o alla riduzione di qualche concetto a una nozione razionale . Nel campo della matematica, la razionalizzazione consiste nell'eliminazione dei radicali che sono al denominatore di un numero frazionario.

Ad esempio: "Dobbiamo analizzare il processo per raggiungere la razionalizzazione della produzione", "L'oratore si è ampliato con le sue opinioni, ma ho bisogno della razionalizzazione delle spiegazioni", "La valutazione includerà diversi esercizi di razionalizzazione dei binomi" .

La psicoanalisi, da parte sua, parla della razionalizzazione come uno dei meccanismi di difesa inconsci che una persona possiede. Questo meccanismo viene messo in moto quando un individuo cerca di giustificare, da un livello logico, qualche azione o emozione che, senza la corrispondente giustificazione razionale, causerebbe qualche conflitto (colpa, incertezza, ecc.).

Con la razionalizzazione, la persona si convince della sua giustificazione: non usa una bugia o una scusa, ma piuttosto sviluppa un meccanismo inconscio che gli consente di razionalizzare ciò che è stato fatto e di renderlo felice.

Supponiamo che, nella relazione di una coppia, un uomo faccia continue "battute" a sua moglie, attraverso le quali trasmette critiche e commenti negativi. Prima delle lamentele di sua moglie, l'uomo si difende dicendo che sono solo barzellette, e non riconoscendo che sta attaccando il suo partner per qualche motivo. In questo modo, l'individuo fa appello alla razionalizzazione.

Ci sono molti altri esempi che possono essere usati per comprendere come l'essere umano usi ciò che la razionalizzazione è nel suo giorno per cercare di giustificare o trovare una spiegazione del perché agisce in un modo o nell'altro. Quindi, una persona che è chiaramente diagnosticata come ossessiva nevrotica per quanto riguarda le abitudini di pulizia e igiene può sostenere il loro atteggiamento affermando che ciò è dovuto al fatto che gli standard di igiene sono essenziali per una salute ottimale e adeguata e che risponde a criteri medici.

Allo stesso modo, qualcuno che si manifesta come omofobo può razionalizzare il suo atteggiamento affermando che l'omosessualità non contribuisce alla riproduzione e, quindi, non aiuta "continuare la specie".

Oltre alla razionalizzazione come meccanismo di difesa utilizzato dall'essere umano da un punto di vista psicologico, dovremmo sottolineare che ricorre anche all'impiego di altri come l'identificazione, che aiuta a rafforzare la sua autostima; lo spostamento di sentimenti emotivi; la proiezione, la formazione reattiva o ciò che è noto come regressione.

Raccomandato
  • definizione popolare: rispettare

    rispettare

    Rimanere è un verbo che allude a tollerare, rispettare o acconsentire a qualcosa . Chiunque rispetti un determinato ordine o requisito, accetta di fare ciò che indica. Ad esempio: "Il giocatore potrebbe essere licenziato per non aver seguito le istruzioni del suo allenatore" , "Non accetterò nulla di ciò che quest'uomo mi dice" , "Se il tuo capo ordina qualcosa, devi conformarti" . Pe
  • definizione popolare: immagine aziendale

    immagine aziendale

    Il primo passo necessario e obbligato per essere in grado di comprendere il significato del termine che ora ci occupa è determinare la sua origine etimologica. In questo senso, dobbiamo dire che le due parole che lo fanno derivare dal latino: • L'immagine proviene da "imago", che può essere tradotto come ritratto. •
  • definizione popolare: anno

    anno

    Dall'anno latino, un anno è un periodo di dodici mesi che inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre . Il termine è anche usato come unità di tempo, per misurare lo stesso numero di mesi di un dato giorno. Ad esempio: "Mia figlia inizierà la scuola elementare il prossimo anno" , "Se tutto andrà bene, il prossimo anno andremo in Europa" , "Non ho preso una vacanza per due anni" , "Edgardo completerà la sua riabilitazione il prossimo anno " , " Ero un padre per la prima volta nel 1975. &quo
  • definizione popolare: menopausa

    menopausa

    Per determinare l'origine etimologica del termine menopausa dovremmo stabilire che è una parola che viene dal francese "menopausa". Il medico Charles de Gardanne è stato colui che ha realizzato la creazione di quella parola da due parole greche: "Men", che può essere tradotto come "mese" e "pausis", che equivale a "pausa". L
  • definizione popolare: yoga

    yoga

    Lo yoga è un termine sanscrito che può essere tradotto come "sforzo" o "unione" . Il concetto ha due grandi applicazioni: da una parte, riguarda l'insieme delle discipline fisiche e mentali originate in India e che cercano di raggiungere la perfezione spirituale e l' unione con l'assoluto ; D'altra parte, lo yoga è formato da pratiche moderne che derivano dalla tradizione indù di cui sopra e che promuovono la padronanza del corpo e una maggiore capacità di concentrazione . Ogg
  • definizione popolare: Celestina

    Celestina

    Celestina è un concetto con diversi usi. Quando deriva dal personaggio della tragicommedia con Melibea e Calisto , indica la Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario, si riferisce a una persona che contribuisce per due persone a stabilire un partner sentimentale . Un sensale, quindi, è una donna che aiuta, in qualche modo, a stabilire un legame romantico .