Definizione verdure

I legumi sono semi o frutti che crescono in baccelli . Il termine, che deriva dalla parola latina legūmen, è anche usato per indicare il frutto che producono le leguminose .

verdure

Esistono diversi tipi di verdure: alcune misurano pochi millimetri e altre hanno una dimensione di cinquanta centimetri. Anche le forme sono molto varie.

A causa delle sue proprietà nutrizionali, i legumi sono un alimento apprezzato dall'uomo, che viene persino usato per nutrire gli animali . Molti secoli fa, diversi popoli iniziarono a coltivarli per trarne vantaggio come fonte di vitamine, proteine, fibre, carboidrati e lipidi.

Tra le verdure più consumate ci sono i piselli (chiamati anche piselli o piselli ), ceci, fagioli ( fagioli, fagioli, fagioli ), fagioli, fagioli, lenticchie, arachidi ( arachidi o noccioline). ) e soia ( soia ). I modi per prepararli sono molteplici.

A livello generale, ci sono alcuni passi preparatori che sono comuni a tutti i legumi. È normale, in una prima fase, metterli in un contenitore con acqua per almeno dodici ore per ammorbidirli. Quindi devono essere cotti: il metodo più comune è quello di farli bollire . Queste due procedure consentono anche l'eliminazione di possibili sostanze tossiche.

Molti stufati e stufati hanno legumi come ingredienti. Il cocido madrileño, il puchero e il locro sono alcune delle ricette che vengono preparate con loro. Con questo cibo puoi anche preparare insalate o, trasformandole, creme e hamburger, ad esempio.

Va notato che vari legumi sono venduti come conserve . In questo caso, il prodotto viene inserito in un contenitore ermetico (come una lattina o una scatola) per il marketing.

Raccomandato
  • definizione: afflizione

    afflizione

    Il termine latino afflictĭo è venuto nella nostra lingua come afflizione . Disagio o sofferenza è il significato di quella parola latina, che è stata formata dalla somma di diverse componenti come queste: -Il prefisso "ad-", che può essere tradotto come "verso". -Il nome "flictus", che è sinonimo di "golpe". -Il
  • definizione: furfante

    furfante

    L'etimologia di un cattivo ci porta a villanus , un termine latino. Questa parola, a sua volta, proviene da villa , che può essere intesa come "casa di campagna" . Quindi, il primo significato del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) afferma che il cattivo è chi viveva in un villaggio e apparteneva allo stato piatto , a differenza degli hidalgos o dei nobili.
  • definizione: tettonica

    tettonica

    La tettonica è la divisione della geologia che studia la struttura della crosta terrestre . Come aggettivo, sia nel maschile ( tettonico ) che nel femminile ( tettonico ), la nozione si riferisce a ciò che è legato a questa struttura oa quello relativo alle costruzioni architettoniche. Come specialità geologica, la tettonica analizza le strutture che si formano dal processo che causa deformazioni nella crosta. Le
  • definizione: prosperità

    prosperità

    La prosperità , dalla prosperitas latina, è il successo in ciò che è intrapreso, buona fortuna in ciò che accade o nel corso favorevole delle cose. Ad esempio: "Dò per la prosperità di questa giovane coppia che decide di iniziare una nuova strada" , "Sembra un affare sicuro, ma nulla garantisce prosperità" , "Questo paese dovrebbe godere di prosperità, ma i suoi leader l'hanno lasciato in rovina ". La pros
  • definizione: globalizzazione

    globalizzazione

    La globalizzazione è un fenomeno moderno che può essere analizzato da diversi punti di vista. Il termine deriva dalla globalizzazione inglese, in cui il globale è globale . Pertanto, ci sono quelli che credono che il concetto più appropriato in spagnolo sarebbe la globalizzazione , derivato dalla parola francese mondializzazione . A
  • definizione: filetto

    filetto

    Il concetto di filo , che deriva dalla parola latina filum , fa riferimento a un filo sottile e allungato di un materiale tessile. I fili sono usati per cucire : unire due o più pezzi, fissare un indumento che lo rammenda. L'abbigliamento è solitamente realizzato dall'unione di fili poiché le fibre tessili sono spesso composte da questi fili. I