Definizione grafici

È molto importante determinare, prima dell'analisi del termine grafi, l'origine etimologica dello stesso perché ci permetterà di conoscere in prima persona la ragione del suo significato attuale. In questo modo possiamo chiarire che emana dalla parola greca grafo, graphein, che può essere tradotto come "registra o scrive".

Grafos

Questo fatto è ciò che determina, ad esempio, che oggi usiamo questo concetto come una parte indivisibile di altri termini a cui il significato citato che è collegato alla scrittura dà loro. Questo sarebbe l'esempio di una penna che è uno strumento che usiamo per scrivere, un grafologo che è la persona che si dedica a determinare le qualità psicologiche di qualcuno attraverso la scrittura che esegue, o il poligrafo che è responsabile dello studio di varie forme di scrivere che sono svolte segretamente.

In linguistica, un grafico è un oggetto unitario di natura astratta che racchiude le lettere che compongono una lettera. La parola ha origine greca e significa "immagine" o "disegno" .

Per l' informatica e la matematica, un grafico è una rappresentazione grafica di vari punti noti come nodi o vertici, che sono uniti attraverso linee che vengono chiamate spigoli . Analizzando i grafici, gli esperti riescono a capire come si sviluppano le relazioni reciproche tra quelle unità che mantengono un certo tipo di interazione.

In questo senso non possiamo ignorare il fatto che il primo documento scritto che abbiamo su quali sono i grafici è stato fatto nel XVIII secolo, e più precisamente nell'anno 1736, da Leonhard Euler. Era un matematico e un fisico di origine svizzera, che si distinse come una delle figure più importanti del suo tempo nella suddetta materia.

In particolare, l'autore ha realizzato un articolo basato sui ponti che esistono nella città di Kaliningrad. Da loro, e attraverso quella che è la teoria dei grafici, ha sviluppato una mostra sui grafici e sui vertici che si basa sul fatto che è impossibile tornare al vertice che esercita come punto di partenza senza prima passare attraverso alcuni dei bordi due volte.

I grafici possono essere classificati in modi diversi in base alle loro caratteristiche. Grafici semplici, in questo senso, sono quelli che sorgono quando un singolo spigolo riesce a unire due vertici. I grafici complessi, d'altra parte, hanno più di un bordo in unione con i vertici.

D'altra parte, un grafico è connesso se ha due vertici collegati attraverso un percorso. Cosa significa? Che, per la coppia di vertici (p, r), ci deve essere un percorso che permetta di ottenere da p a r.

D'altra parte, un grafico è fortemente connesso se la coppia di vertici ha una connessione attraverso, almeno, due percorsi diversi.

Un semplice grafico, inoltre, può essere completo se i bordi sono in grado di unire tutte le coppie di vertici, mentre un grafico è bipartito se i suoi vertici sorgono dall'unione di una coppia di serie di vertici e se una serie di vertici è soddisfatta. condizioni.

Raccomandato
  • definizione: autocrazia

    autocrazia

    Il termine autarchia ha due diverse radici etimologiche, entrambe derivanti dalla lingua greca. Da un lato, l'autarchia può derivare da autarchía , un concetto che si traduce come "potere totale" . D'altra parte, la nozione può originarsi in autarchia : "autosufficienza" . L
  • definizione: hematosis

    hematosis

    La nozione di ematosi deriva dalla parola greca haimátōsis . Il termine si riferisce al processo che consente di ossigenare il sangue . Attraverso l'ematosi, si sviluppa uno scambio gassoso tra il sangue dell'essere vivente e l'ambiente esterno che rende possibile l'espulsione dell'anidride carbonica e la fissazione dell'ossigeno attraverso la respirazione.
  • definizione: energia meccanica

    energia meccanica

    Si dice che l'energia è il potere di generare una trasformazione o un movimento in una determinata cosa. Il concetto si riferisce anche alla risorsa che, grazie alla tecnologia , può avere applicazioni industriali. La meccanica , d'altra parte, comprende tutte quelle cose che funzionano con l'azione di un meccanismo o di un meccanismo.
  • definizione: differenza

    differenza

    La differenza è la qualità che consente di distinguere qualcosa da qualcos'altro . Il termine, che deriva dal latino differentia , può essere usato per indicare la varietà di cose della stessa specie . Ad esempio: "La principale differenza tra i due modelli è che la prima macchina consuma più carburante" , "Al di là del prezzo, è molto difficile trovare differenze tra questi due telefoni, il che dimostra la loro mancanza di autenticità" , "Non c'è differenza tra andare fare la spesa ora o dopo pranzo " . La diffe
  • definizione: ambizione

    ambizione

    Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce l' ambizione come il desiderio di ottenere potere , ricchezza o fama . Il termine deriva dal latino ambitĭo e può essere usato positivamente o in senso negativo. L'ambizione è considerata salutare quando promuove l'azione e lo sviluppo di progetti . L
  • definizione: parafrasi

    parafrasi

    La prima cosa importante che deve essere fatta per stabilire il significato del termine parafrasi è determinare la sua origine etimologica. In questo senso, possiamo dire che emana dal greco. In particolare, la parola "parafrasi", che è il risultato della somma dei seguenti componenti: • "Para", che può essere tradotto come "accanto a". • &