Definizione duttilità

La duttilità è la qualità della duttile . Questo aggettivo può riferirsi a qualcosa di accomodante, condiscendente, facilmente deformabile, che ammette grandi deformazioni meccaniche o che meccanicamente può essere esteso con fili o fili.

duttilità

È noto come duttilità alla proprietà di quei materiali che, sotto l'azione di una forza, possono deformarsi senza rompersi. Questi materiali, come certi metalli o asfalti, sono noti come duttili . Al contrario, i materiali che non hanno questa proprietà sono classificati come fragili . Ciò significa che i materiali duttili possono subire deformazioni significative prima di rompersi, mentre i fragili si rompono quasi senza deformazione.

I materiali duttili tollerano i metodi di produzione grazie alla deformazione plastica e supportano una maggiore quantità di utilizzo, poiché si deformano prima di rompersi. È necessario applicare una grande forza per rompere un materiale duttile: i suoi atomi possono scivolare uno sull'altro, allungando il materiale senza rompersi.

È importante sapere come distinguere tra termini morbidi e duttili. In primo luogo, la duttilità appare solo quando un particolare materiale è sottoposto a una forza di grande entità; per esempio, se viene applicato un piccolo carico, il materiale verrà discretamente deformato e cede il passo e si deformerà in misura molto maggiore quando viene spinto al limite. Il più curioso e degno di essere evidenziato è che quando questo tipo di materiale attraversa quella barriera, in cui la forza esercitata su di essa è considerevole, conserva la sua integrità e semplicemente cambia la sua forma .

Durante un test di trazione, un esperimento che consiste nel valutare le proprietà relative alla resistenza di un materiale cercando il punto in cui si rompono, i ductiles attraversano uno stadio di deformazione irreversibile molto considerevole che è caratterizzato da un minimo aumento del carico a cui si sottomette.

duttilità Per l'industria tecnologica e senza tenere conto di alcune questioni economiche, è molto vantaggioso utilizzare questo tipo di materiali per la fabbricazione di prodotti, dato che consentono tecniche molto convenienti per ottenere determinate forme complesse o specifiche. Per quanto riguarda il suo uso, la sua flessibilità prima di essere distrutta è il suo aspetto più attraente; un materiale fragile arriva alla rottura senza dare segnali al suo utilizzatore, mentre nel caso della duttile torsione estrema si nota, così che sarebbe impossibile romperli per caso.

I materiali duttili vengono solitamente utilizzati soprattutto nei prodotti per bambini, cercando di aumentare non solo la durata degli oggetti ma offrono anche una maggiore sicurezza. Di fronte alla fragilità, la duttilità assicura che sia necessario uno sforzo molto pronunciato per romperlo, ed evita di diffondersi in piccoli frammenti, pericolosi soprattutto per i bambini e gli animali domestici, che di solito portano tutto alle loro bocche.

In un altro senso, la duttilità è associata alla capacità di una persona di completare con successo vari compiti o funzioni. Un giocatore di pallacanestro duttile, ad esempio, sarà in grado di ottenere punti da qualsiasi settore del campo, dare assist e ottenere rimbalzi.

Un duttile impiegato è in grado di adempiere a diversi obblighi all'interno della stessa azienda : "Juan mi stupisce sempre per la sua versatilità: ieri ha venduto decine di prodotti, oggi è incaricato di pagare i fornitori e domani mi aiuterà a realizzare una campagna di marketing ", " Mi dispiace informarti che faremo a meno dei tuoi servizi: abbiamo bisogno di qualcuno con più flessibilità per questa posizione " .

Ci sono chiare differenze tra questo termine e la versatilità, specialmente se usati come qualificatori di persone: sebbene entrambi si riferiscano alla flessibilità di un individuo, qualcuno versatile è in grado di fare molte cose diverse, che di solito sono associate a talenti diversi, mentre che una persona duttile può occuparsi di molti problemi contemporaneamente senza problemi, soprattutto a causa della sua buona predisposizione e non necessariamente a causa delle sue capacità.

Raccomandato
  • definizione popolare: cucciolo

    cucciolo

    L'etimologia di un cucciolo ci porta alla parola latina catŭlus . Un cucciolo è l' allevamento di vari animali mammiferi , come il cane , il gatto, il lupo e il leone. È, quindi, la progenie di queste specie. Ad esempio: "Il mio cane aveva otto cuccioli" , "Nella piazza c'è un cucciolo che sembra perso" , "Lo zoo ha annunciato che la coppia di orsi polari aveva due cuccioli nati in perfette condizioni di salute" . I
  • definizione popolare: rimboschimento

    rimboschimento

    La riforestazione è il processo e la conseguenza della riforestazione . Questo verbo fa riferimento alla semina o alla coltivazione su una superficie che aveva perso la sua foresta (piante, alberi, ecc.). Ad esempio: "Il governo nazionale ha annunciato un nuovo piano di rimboschimento per il nord del paese" , "Con l'obiettivo di contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici, l'organizzazione ambientale promuove il rimboschimento di montagne e colline" , "Il giorno di la riforestazione inizierà alle 9 e continuerà fino al crepuscolo " . È
  • definizione popolare: clavicordo

    clavicordo

    Il termine clavicordio nasce dall'unione di due parole latine: clavis (che si traduce come "chiave" ) e chorda (la cui traduzione è "cuerda" ). Il clavicembalo è uno strumento musicale che, come suggerisce il nome, presenta stringhe e anche una tastiera . Durante il periodo tra il XVI e il XVIII secolo fu quando fu fatto il maggior uso del clavicordo, che di nuovo ebbe un momento di boom nel ventesimo secolo.
  • definizione popolare: rotazione delle colture

    rotazione delle colture

    La rotazione delle colture è il nome dato a una tecnica utilizzata in agricoltura . Il metodo prevede di alternare i tipi di piante che vengono coltivate nello stesso luogo con l'intenzione di non favorire lo sviluppo di malattie che colpiscono una specifica classe di colture e impedire che il terreno si esaurisca.
  • definizione popolare: clavicola

    clavicola

    Prima di procedere alla conoscenza del significato del termine clavicola, dobbiamo procedere alla scoperta dell'origine etimologica di esso. In questo caso possiamo affermare che è una parola che deriva dal latino. Esattamente proviene da "clavicula", che è l'osso che arriva ad unirsi alla scapola con lo sterno.
  • definizione popolare: rete di dati

    rete di dati

    Prima di procedere alla determinazione del significato del termine che ora ci occupa, è importante chiarire la sua origine etimologica. Nello specifico, possiamo stabilire le seguenti informazioni a questo proposito: • Rosso, viene dal latino. Più esattamente emana dalla parola "rete", che è sinonimo di mesh. • D