Definizione ecologia

L'ecologia è la specialità scientifica incentrata sullo studio e l'analisi del legame che si instaura tra gli esseri viventi e l'ambiente che li circonda, inteso come la combinazione di fattori abiotici (tra cui possiamo citare il clima e la geologia) e il fattori biotici (organismi che condividono l'habitat). L'ecologia analizza anche la distribuzione e la quantità di organismi viventi come risultato della relazione di cui sopra.

Va notato che Ökologie è un concetto che risale alla fine del 1860 ed è stato coniato dal biologo e filosofo di origine tedesca Ernst Haeckel . Questa parola è composta da due parole greche: oikos (che significa "casa", "residenza" o "casa" ) e loghi (un termine che, tradotto in spagnolo, è inteso come "studio" ). Pertanto, l'ecologia è definita precisamente come "lo studio delle famiglie" .

Sebbene l'origine del termine sia dubbia, il ricercatore Haeckel è riconosciuto come uno dei suoi creatori, che quando iniziò a sviluppare i suoi esperimenti, Haeckel, che lo definì come quella branca della scienza che ruota attorno all'interazione di ogni essere Vivo con la superficie che lo circonda. Tuttavia, nel tempo ha esteso il concetto per comprendere l' analisi delle proprietà del mezzo, compreso lo spostamento di materia ed energia e la sua evoluzione come risultato della presenza di assemblaggi biologici.

Attualmente e per diversi anni, l'ecologia è strettamente legata a un movimento politico e sociale eterogeneo, che cerca di agire in difesa dell'ambiente. Gli ecologisti fanno diversi reclami sociali, propongono la necessità di riforme legali e promuovono la consapevolezza sociale per raggiungere il loro obiettivo principale, ovvero la conservazione della salute umana senza danneggiare o disturbare l'equilibrio degli ecosistemi naturali.

Per questo motivo, la causa ambientale (nota anche come movimento ambientalista o ecologista ) si concentra su tre grandi questioni di portata universale: la conservazione e la rigenerazione delle risorse naturali; la protezione della fauna selvatica e la riduzione del livello di inquinamento generato dall'umanità.

Un elemento fondamentale dell'ecologia è l' omeostasi, che consiste nel fatto che tutte le specie che abitano in un ambiente naturale equilibrato tendono a autoregolarsi e rimanere più o meno costante nel numero di abitanti, in questo modo l'ambiente assicura un'equa distribuzione del risorse e non ne soffrirete mai la mancanza. In un ambiente che è stato modificato dalla mano dell'uomo, l'omeostasi è più difficile da trovare e per questo motivo si verificano squilibri naturali .

L'ecologia è attualmente considerata una branca delle scienze biologiche ed è responsabile dello studio delle interazioni tra gli organismi viventi e l'ambiente naturale in cui vivono. È una scienza multidisciplinare che per sviluppare come tale ha bisogno di altre scienze per comprendere la totalità dello studio dell'ambiente. Tra queste altre scienze sono la climatologia, la biologia, l'etica e l'ingegneria chimica .

Tutti i processi biotici sono caratterizzati dal trasferimento di energia, ecco perché possono essere studiati dalla fisica e compresi nelle loro leggi naturali; dei processi metabolici e fisiologici dei sottosistemi, la chimica è coinvolta perché dipende dalle reazioni chimiche. La struttura dei biomi è studiata dalla geologia perché è intimamente legata alla struttura geologica del sogno e gli esseri viventi che interagiscono con l'ambiente possono modificare la loro geologia. Per quanto riguarda i calcoli, le statistiche e le proiezioni per trarre conclusioni da informazioni specifiche e numeriche, la matematica è responsabile per studiarle. Per studiare ogni aspetto della vita in un ecosistema, l'ecologia usa altre scienze, per questo motivo si dice che sia multidisciplinare .

Per studiare gli ecosistemi, l'ecologia stabilisce diversi livelli di organizzazione, che sono: essere (tutto ciò che esiste, vivo o inerte), individuo (qualsiasi essere vivente qualunque sia la sua specie), specie (gruppo di individui che condividono un genoma, con caratteristiche fenotipiche), popolazione (individui di una specie che condividono l'habitat), comunità (insieme di popolazioni che condividono l'habitat), ecosistema (combinazione e interazione tra fattori biotici e abiotici in natura), bioma (comunità di piante che condividono un'area geografica ) e biosfera (un insieme di ecosistemi che fanno parte del pianeta, un'unità ecologica che si riferisce all'intera parte abitata del pianeta).

Gli scienziati che ricercano e sviluppano le teorie dell'ecologia sono chiamati ecologisti . Ci sono due rami dell'ecologia che sono l' autoecologia (le singole specie e le loro molteplici relazioni con l'ambiente) e la sinecologia (le comunità e le loro relazioni con l'ambiente). A loro volta, secondo quello che gli ecologi indagano collaborano con un certo tipo di ecologia, come:

L' ecologia del comportamento è responsabile dello studio delle tecniche di raccolta degli alimenti, degli adattamenti alla predazione o dei disastri naturali e delle relazioni riproduttive.

L' ecologia delle popolazioni è responsabile dello studio dei processi che hanno a che fare con l'omeostasi, la distribuzione e l'abbondanza di popolazioni, animali e piante. Fluttuazioni del numero di individui di ogni specie, relazioni predatore-preda e genetica della popolazione.

L' ecologia delle comunità è responsabile dello studio del funzionamento e dei modi di organizzare una comunità, formata da popolazioni interagenti. Questi ecologisti studiano le gamme della specie, i motivi che rendono alcuni più numerosi di altri e i fattori che influenzano la stabilità della comunità.

Paleoecologia, d'altra parte, è un'area importante che studia gli organismi fossili. Dallo studio delle specie del passato puoi capire le tecniche di raccolta, riproduzione e altre che hanno organismi attuali.

Raccomandato
  • definizione: piattaforma

    piattaforma

    La piattaforma proviene dalla forma di lamiera francese. Tra i suoi vari usi e significati, il più consueto si riferisce a un piano superiore o una tavola orizzontale che è sollevata dal suolo e che funziona come supporto per le persone o le cose. La piattaforma è anche la parte anteriore e posteriore dei carri , attraverso i quali si accede all'area salotto. C
  • definizione: joule

    joule

    Il termine joule , o luglio , è usato nel campo della fisica per riferirsi a un'unità di lavoro che fa parte del sistema internazionale. Un joule equivale al lavoro che produce una forza costante di un Newton il cui punto di applicazione percorre un metro nella stessa direzione di forza . Per capire cos'è un joule, quindi, è importante sapere prima di cosa consistono diversi concetti. In
  • definizione: pazienza

    pazienza

    Basato sulla parola latina patientia , la parola pazienza descrive l'abilità di un soggetto di tollerare, attraversare o sopportare una certa situazione senza provare nervosismo o perdere la calma. In questo modo, si può dire che un individuo con pazienza è uno che di solito non si arrabbia . Quando una persona o una situazione finisce con la pazienza di qualcuno, si arriva al soggetto a raggiungere uno stato di sazietà, che si stanca e che non supporta più quella realtà. Le c
  • definizione: VPN

    VPN

    VPN è un acronimo che può menzionare diversi problemi in base al contesto. Uno dei suoi usi più frequenti è la tecnologia , in cui VPN fa riferimento all'espressione della rete privata virtuale in lingua inglese, che può essere tradotta come rete virtuale privata . Una VPN, in questo senso, è un'estensione sicura di una LAN ( Local Area Network ) su Internet o un altro tipo di rete pubblica. Graz
  • definizione: bacchetta

    bacchetta

    Il concetto del bastone deriva dalla parola italiana battuta , che può essere tradotta come "bussola" . La nozione è usata per nominare il bastone sottile e corto usato dal direttore di un gruppo musicale, come un coro o un'orchestra, per dirigere l'esecuzione di un'opera . In generale, il regista usa il bastone e le braccia e le mani per dare indicazioni ai musicisti.
  • definizione: elfo

    elfo

    Il termine elfo , derivato dall'elfo inglese, è usato per riferirsi a un essere dalla mitologia germanica e scandinava . Queste creature, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), sono spiriti dell'aria . Gli elfi sono spesso raffigurati come belli giovani che vivono in caverne o aree boscose, che amano la musica e indossano abiti verdi e marroni.