Definizione grassi saturi

La nozione di grasso può riferirsi alla sostanza che si forma con la combinazione di acido grasso e glicerina . I grassi sviluppano funzioni molto importanti in fisiologia, formando parte di vari tessuti.

Grassi saturi

I grassi saturi sono quelli a base di acidi grassi saturi : acidi a catena lunga che mancano di doppi legami tra i loro atomi di carbonio. Gli alimenti come pancetta (bacon) e burro di arachidi hanno un'alta quantità di grassi saturi.

È importante ricordare che i grassi sono nutrienti essenziali per l'organismo poiché forniscono energia . Tuttavia, il grasso in eccesso è dannoso . D'altra parte, va tenuto presente che i grassi di origine vegetale sono in genere più sani dei grassi di origine animale.

In questo contesto, il consumo di grassi saturi non è raccomandato dai medici perché aumentano il livello di colesterolo cattivo . Ciò aumenta il rischio di ictus e problemi cardiaci perché le arterie possono ostruirsi.

I nutrizionisti raccomandano che i grassi saturi rappresentano meno del 6% delle calorie che vengono ingerite quotidianamente. Ecco perché non dovresti abusare del consumo di latte intero, burro (burro) e carni grasse. Ci sono oli vegetali, come olio di cocco e olio di palma, che hanno anche grassi saturi.

A livello generale, si può affermare che il cibo spazzatura e gli alimenti industriali hanno un livello eccessivo di grassi saturi. Pertanto, l'ideale è limitare il consumo e mantenere una dieta equilibrata e sana.

Raccomandato
  • definizione: bioelementos

    bioelementos

    I bioelementi sono i diversi elementi chimici che una specie deve essere in grado di sviluppare normalmente. Gli elementi chimici, d'altra parte, sono tipi di materia che sono formati da atomi della stessa classe. Conosciuto anche come elementi biogenici , i bioelementi si trovano in tutti gli organismi viventi
  • definizione: dactilar

    dactilar

    Nel rivedere l' etimologia del termine dito , arriviamo alla parola greca dáktylos , che può essere tradotto come un dito . Diteggiatura, quindi, è un aggettivo che si riferisce al digitale (ciò che appartiene alle dita). Va ricordato che le dita sono le appendici articolate in cui terminano il piede e la mano dell'essere umano . Te
  • definizione: abete

    abete

    È importante conoscere, in primo luogo, l'origine etimologica di questa parola. E questo ci porta a determinare che derivi dal latino, in particolare, da "abies" - "abietis", che era quello che ai vecchi tempi veniva chiamato una specie vegetale della famiglia delle pinacee. Un abete è un albero che appartiene alla famiglia degli abietáceas o pináceas . È
  • definizione: malattia

    malattia

    La malattia è chiamata il processo e la fase in cui gli esseri viventi attraversano quando soffrono di una condizione che minaccia il loro benessere modificando la loro condizione di salute ontologica . Questa situazione può essere scatenata da molteplici ragioni, intrinseche o estrinseche all'organismo con evidenza di malattia.
  • definizione: gel

    gel

    Il gel è chiamato lo stato di una sostanza che, nella dispersione colloidale , si ispessisce o solidifica dopo un processo di coagulazione . Mentre la densità di un gel è simile a quella di un liquido, la sua struttura è simile a quella di un solido. Un gel è una soluzione colloidale : un composto che nasce dalla dissoluzione di un colloide in un fluido. Que
  • definizione: parcero

    parcero

    Se cerchiamo la parola parcero nel dizionario prodotto dalla Royal Spanish Academy (RAE) , non la troveremo. Ciò non significa, tuttavia, che il termine non sia usato. In alcuni paesi, è un concetto abbastanza popolare che viene utilizzato nel linguaggio colloquiale. L'origine del parcero è in mezzadro , nozione che è stata usata in diverse nazioni per nominare un amico, alleato o amico . At