Definizione cultura

Il termine cultura, che deriva dal latino cultus, si riferisce alla coltivazione dello spirito umano e delle facoltà intellettuali dell'uomo. La sua definizione è cambiata nel corso della storia: fin dall'epoca dell'Illuminismo, la cultura è stata associata alla civiltà e al progresso .

cultura

In generale, la cultura è una sorta di tessuto sociale che comprende le diverse forme ed espressioni di una data società. Pertanto, gli usi, le pratiche, i modi di essere, i rituali, i tipi di abbigliamento e le regole di comportamento sono aspetti inclusi nella cultura.

Un'altra definizione stabilisce che la cultura è l' insieme di informazioni e abilità possedute da un individuo. Per l' UNESCO, la cultura permette all'essere umano di riflettere su se stesso: attraverso di esso l'uomo discerne i valori e cerca nuovi significati.

Secondo l'approccio analitico seguito, la cultura può essere classificata e definita in vari modi. Ad esempio, ci sono studiosi che hanno diviso la cultura in attualità (include un elenco di categorie), storica (cultura come patrimonio sociale), mentale (complesso di idee e abitudini), strutturale (simboli modellati e correlati) e simbolici (significati) assegnati in modo arbitrario e condivisi da una società).

La cultura può anche essere differenziata in base al suo grado di sviluppo: primitivo (quelle culture con scarso sviluppo tecnico e che non tendono all'innovazione), civilizzato (è aggiornato attraverso la produzione di nuovi elementi), pre-alfabetizzato (non ha incorporato la scrittura) e letterato (usa sia la lingua scritta che orale).

Infine, si dovrebbe notare che nelle società capitalistiche moderne esiste un'industria culturale, con un mercato in cui sono offerti beni culturali soggetti alle leggi della domanda e dell'offerta dell'economia.

Raccomandato
  • definizione popolare: libido

    libido

    È comune per noi ascoltare la libido , una parola esdrújula con una tilde nel primo I. Tuttavia, questo termine non è corretto. Il concetto valido è la libido , con accentuazione nel secondo I , come evidenziato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ). Si ritiene che il frequente errore di accentuare la nozione nella prima sillaba sia dovuto all'influenza del livido , una parola che si riferisce al pallore o alla purezza, che non ha nulla a che fare con il significato della libido. Co
  • definizione popolare: robot

    robot

    Dal robot inglese, che a sua volta deriva dalla robota ceca ( "beneficio personale" ), un robot è una macchina programmabile in grado di manipolare oggetti ed eseguire operazioni che solo gli esseri umani potevano precedentemente eseguire. Il robot può essere sia un meccanismo elettromeccanico fisico che un sistema software virtuale.
  • definizione popolare: disegno elettrico

    disegno elettrico

    Un disegno è una traccia creata su una superficie. Di solito è un'immagine o la rappresentazione di qualcosa. L'elettricità , d'altra parte, è quella che è collegata all'elettricità : la forza manifestata dal rifiuto o attrazione tra le particelle che hanno carica e la forma di energia che si basa su quella forza. Il d
  • definizione popolare: corte

    corte

    Il concetto di tribunale ha origine quechua. È possibile, secondo gli esperti di questioni linguistiche, distinguere tra due radici etimologiche della parola: kamcha e kancha . Nel primo caso, si riferisce ai fagioli già tostati e al mais che gli abitanti della regione sudamericana di solito mangiano.
  • definizione popolare: sanatorio

    sanatorio

    Un sanatorio è un centro di salute che, a seconda del paese , può specializzarsi in diversi problemi. È un luogo in cui i pazienti affetti da vari disturbi e malattie sono trattati e possono sottoporsi a trattamenti diversi. Lo scopo di un sanatorio, quindi, è di assistere le persone in convalescenza o malate per ottenere la loro guarigione. Di
  • definizione popolare: tender

    tender

    L'offerta è l' atto e il risultato dell'offerta : offrire qualcosa in gara pubblica o asta . Il termine deriva dalla parola greca licitatio . Ci sono due significati generali di offerte. Da un lato, il concetto può riferirsi ad un'asta o processo d'asta : la vendita di un bene al miglior offerente.