Definizione civile

Il termine countryman ha diversi usi. Come sostantivo, di solito si riferisce alla persona che risiede sul campo e che sviluppa vari compiti tipici delle aree rurali, legati all'agricoltura, all'allevamento, all'ottenimento di materie prime, ecc.

Viaggiare all'estero può avere obiettivi diversi, tra cui: apprendimento o perfezionamento di una lingua straniera; ottenere un buon lavoro e risparmiare denaro e quindi tornare con un grande capitale e investire in un business o l'acquisto di una casa; cambiare indefinitamente del paese, prima del bisogno di conoscere nuove culture . A seconda del caso, le difficoltà di una mossa internazionale possono essere irresistibili o travolgenti.

Per coloro che sono nel secondo gruppo, la presenza di un civile in terra straniera è quasi indispensabile per condividere un discorso rilassato alla fine della giornata, scambiare esperienze e informazioni utili sulle loro nuove vite e non sentirsi così diversi, quindi frainteso, almeno per poche ore.

In alcuni paesi, il termine paisano è usato come sinonimo di ebreo, sia nella sua forma nominale che in quella aggettivale. In Argentina, ad esempio, è comune sentire la parola "paisano" riferirsi agli ebrei nelle conversazioni tra persone che non appartengono a quella comunità . In Messico, d'altra parte, l'uso è leggermente diverso: gli stessi ebrei dicono "paisano" per parlare di un individuo appartenente alla propria comunità.

Paisano Park è una regione nordamericana situata nella contea di San Patricio ( Texas ). Lì vivono circa centotrenta persone, per lo più di origine latina o ispanica.

In Colombia, paisa è conosciuta come che vive in alcune regioni del paese ( Caldas, Antioquia, Quindio e altri). Per estensione, un gruppo criminale composto principalmente da uomini di Antioquia con uno sfondo paramilitare è chiamato "Los paisas" .

Raccomandato
  • definizione: afflizione

    afflizione

    Il termine latino afflictĭo è venuto nella nostra lingua come afflizione . Disagio o sofferenza è il significato di quella parola latina, che è stata formata dalla somma di diverse componenti come queste: -Il prefisso "ad-", che può essere tradotto come "verso". -Il nome "flictus", che è sinonimo di "golpe". -Il
  • definizione: furfante

    furfante

    L'etimologia di un cattivo ci porta a villanus , un termine latino. Questa parola, a sua volta, proviene da villa , che può essere intesa come "casa di campagna" . Quindi, il primo significato del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) afferma che il cattivo è chi viveva in un villaggio e apparteneva allo stato piatto , a differenza degli hidalgos o dei nobili.
  • definizione: tettonica

    tettonica

    La tettonica è la divisione della geologia che studia la struttura della crosta terrestre . Come aggettivo, sia nel maschile ( tettonico ) che nel femminile ( tettonico ), la nozione si riferisce a ciò che è legato a questa struttura oa quello relativo alle costruzioni architettoniche. Come specialità geologica, la tettonica analizza le strutture che si formano dal processo che causa deformazioni nella crosta. Le
  • definizione: prosperità

    prosperità

    La prosperità , dalla prosperitas latina, è il successo in ciò che è intrapreso, buona fortuna in ciò che accade o nel corso favorevole delle cose. Ad esempio: "Dò per la prosperità di questa giovane coppia che decide di iniziare una nuova strada" , "Sembra un affare sicuro, ma nulla garantisce prosperità" , "Questo paese dovrebbe godere di prosperità, ma i suoi leader l'hanno lasciato in rovina ". La pros
  • definizione: globalizzazione

    globalizzazione

    La globalizzazione è un fenomeno moderno che può essere analizzato da diversi punti di vista. Il termine deriva dalla globalizzazione inglese, in cui il globale è globale . Pertanto, ci sono quelli che credono che il concetto più appropriato in spagnolo sarebbe la globalizzazione , derivato dalla parola francese mondializzazione . A
  • definizione: filetto

    filetto

    Il concetto di filo , che deriva dalla parola latina filum , fa riferimento a un filo sottile e allungato di un materiale tessile. I fili sono usati per cucire : unire due o più pezzi, fissare un indumento che lo rammenda. L'abbigliamento è solitamente realizzato dall'unione di fili poiché le fibre tessili sono spesso composte da questi fili. I