Definizione latenza

La latenza è una parola usata per descrivere un soggetto o oggetto che si trova in uno stato dormiente . Questo aggettivo, nel frattempo, serve a descrivere lo stato di qualcosa che è nascosto, non in vista o che, a quanto pare, non è attivo.

latenza

L'idea della latenza è presente nel campo della biologia per nominare il tempo che trascorre dopo che uno stimolo è stato lanciato e l'aspetto di una risposta di fronte ad esso. Il concetto è usato in particolare per concentrarsi sul periodo che va dalla malattia contratta e alla manifestazione dei primi segni o sintomi .

Per la psicoanalisi, d'altra parte, la latenza è una fase che indica un certo momento nell'evoluzione libidica dei bambini . Sigmund Freud distingue tra due periodi nello sviluppo sessuale: uno che inizia alla nascita e raggiunge il cosiddetto complesso di Edipo e un altro che inizia alla pubertà e si estende alla maturità sessuale . Il periodo di latenza sarebbe quindi il momento intermedio tra entrambe le fasi.

Gli eventi più importanti che si verificano in questa fase di transizione sono la sepoltura del complesso di Edipo, la formazione del Super - io e lo sviluppo di sentimenti di vergogna e disgusto, e le barriere all'interno dell'ego, legate all'etica e all'estetica. La latenza dura fino a quando iniziano i cambiamenti della pubertà, momento in cui i figli di entrambi i sessi sono sorpresi dalle alterazioni del loro corpo, oltre alle pulsazioni che non conoscevano, che risvegliano i loro desideri sessuali, che sono stati repressi durante un molto tempo

Va detto che la relazione con la sessualità non scompare assolutamente durante questo periodo, ma che le energie che fino ad allora erano dedicate all'aspetto genitale sono canalizzate attraverso il desiderio di imparare cose nuove, l'interesse a conoscere l'ambiente sociale e ad ottenere integrazione in alcuni gruppi con cui sentirsi identificati. È uno stadio primordiale nello sviluppo dell'essere umano, che viene spesso trascurato; Questo è quando iniziamo a gettare le basi della nostra moralità, quando iniziamo a relazionarci con altre persone, con famiglie che non sono nostre, e impariamo ad entrare in empatia con gli altri individui. Inoltre, il linguaggio è essenziale per i processi e i fenomeni appena menzionati da eseguire normalmente, il che indica uno dei punti fondamentali dell'allenamento precedente a questo periodo.

Cronologicamente, la latenza è in genere tra sette e dodici anni. A partire dalla metapsicologia, durante questo stadio l'apparato psichico viene trasformato, dal momento che il Super-io è incorporato, un esempio che interiorizza le figure dei genitori insieme ai limiti che hanno stabilito e alle aspettative che hanno posto sui loro figli; colui che ha il compito di soddisfare tutte queste richieste è il Sé. È notevole l'aumento del pensiero in contrasto con la diminuzione dell'impulsività, poiché entrano in gioco concetti quali l'onestà, la compassione e la responsabilità, fino a quel momento inesistenti.

La salute mentale del padre e della madre, o di chi o che occupano il loro posto nello sviluppo dei bambini è molto importante, poiché dipenderà dalla corretta rottura con il complesso di Edipo e da un sano approccio alla sessualità. D'altra parte, la costante esposizione a tutti i tipi di informazioni che soffriamo oggi, merita senz'altro varie revisioni e valutazioni dei concetti sollevati da Freud.

Nel settore informatico, invece, la latenza si riferisce ai ritardi temporali registrati in una rete . Questi ritardi sono causati dal ritardo nella propagazione e trasmissione dei pacchetti di dati. Quando tutti questi ritardi vengono aggiunti, si ottiene la latenza della rete di computer.

Raccomandato
  • definizione: de facto

    de facto

    Defacto è un termine che alcune persone usano e che, tuttavia, non dovrebbe essere usato se ci atteniamo a ciò che è corretto dall'aspetto grammaticale. Ecco perché la parola non fa parte del dizionario sviluppato dalla Royal Spanish Academy (RAE) . È opportuno, d'altra parte, utilizzare la locuzione de facto , composta dalla preposizione "de" e dal sostantivo "facto" . Di
  • definizione: perenne

    perenne

    Perenne è un termine originario del latino perennis . È un aggettivo che si riferisce a quell'incessante o continuo . Ad esempio: "La povertà è un problema perenne in America Latina " , "Il successo è perenne in questo club " , "Non lascerò che questo diventi perenne problema per noi" . Per
  • definizione: terme

    terme

    Per conoscere il significato del termine spa, dobbiamo prima stabilire la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo affermare che deriva dal latino, esattamente dalla parola "balnearius", che è il risultato della somma di due componenti chiaramente delimitate: -Il nome "balneum", che può essere tradotto come "bagno".
  • definizione: albero genealogico

    albero genealogico

    La prima cosa da fare prima di entrare pienamente nella definizione del significato del termine albero genealogico è scoprire la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo dire che questo è quello che ha le due parole che lo modellano: - L'albero proviene dal latino, esattamente da "arbor", che può essere tradotto come "albero". -
  • definizione: visagism

    visagism

    Visagismo è un concetto che non fa parte del dizionario sviluppato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ). Possiamo determinare che è un termine che è il risultato della somma di due elementi importanti: la parola francese "visage", che significa "faccia", e il sostantivo latino "ism", che è equivalente a "dottrina". Qu
  • definizione: piscina

    piscina

    Pileta è una nozione con diversi usi, il cui significato può variare a seconda del paese. In diverse nazioni sudamericane, la piscina è usata come sinonimo di piscina . Una piscina, in questo senso, è un serbatoio artificiale di acqua che viene utilizzato per scopi sportivi, decorativi o di svago. La