Definizione città

La città, dalla civitas latina, è l' area urbana che presenta un'alta densità di popolazione, composta da abitanti che di solito non si dedicano ad attività agricole . La differenza tra città e altre entità urbane è data dalla densità della popolazione, dallo stato giuridico o da altri fattori.

città

Va detto che non esiste una definizione precisa di questo termine. Secondo la Conferenza europea delle statistiche di Praga, ad esempio, una città è un agglomerato di oltre 5.000 abitanti in cui meno del 25% della popolazione è impegnata in agricoltura .

Tra le principali caratteristiche delle città, vi è la predominanza di alloggi collettivi e verticali ( edifici ), l'infrastruttura sviluppata dei trasporti e delle comunicazioni e la scarsa terra assegnata agli spazi verdi.

L'alta densità di popolazione, l'alta presenza di automobili e altri veicoli e i pochi spazi verdi fanno sì che le città tendano a presentare livelli di inquinamento che minacciano la salute .

Le grandi città di solito hanno un distretto finanziario, noto come città, che ospita le principali istituzioni finanziarie e le sedi di grandi aziende. È normale che questi distretti finanziari ricevano ogni giorno milioni di persone che vengono a lavorare e pochissime persone vi abitano permanentemente.

L'area metropolitana di Tokyo, con circa 35.000.000 di abitanti, è considerata la più grande megalopoli del mondo. Seoul (24.000.000), Messico (22.000.000), New York (21.800.000), Bombay (21.100.000), Delhi (20.800.000) e São Paulo (20.300.000) sono altre città più densamente popolato.

Lilypad, la città galleggiante autosufficiente

città Il riscaldamento, causato dal nostro inquinamento, e il conseguente scioglimento dei ghiacciai aumenterà il livello del mare fino a un massimo di 90 centimetri nel corso del secolo attuale. La situazione è così grave che, se la temperatura salisse di un solo grado Celsius, ciò potrebbe comportare un aumento di un metro di livello del mare.

Cosa succederebbe se venisse dato un tale aumento? Molte regioni con alti livelli di densità di popolazione sarebbero sommerse; Alcune aree dei Paesi Bassi, dell'India e del Bangladesh sono solo tre esempi delle potenziali vittime di questa massiccia alluvione . Se, d'altra parte, il livello del mare aumentasse di due metri, la portata della catastrofe sarebbe molto più grande, tanto da convertire New York, Miami, Alessandria e Bombay, tra l'altro, nella nuova Venezia, con conseguenze terribili sull'aereo economico e con un saldo superiore a 250 milioni di senzatetto, che non potevano più tornare al proprio, per il quale avrebbero inevitabilmente bisogno di essere reinseriti.

Tenendo conto di questi dati spaventosi, un architetto di origine franco-belga di nome Vincent Callebaut ha inventato una città galleggiante, sotto il nome di "Lilypad", che promette di essere energia pulita e autosufficiente. Uno dei suoi obiettivi è quello di espandere il territorio dei paesi situati sulle coste, un compito che è attualmente soddisfatto da alcuni arcipelaghi artificiali; d'altra parte, servirebbe a dare una nuova casa ai milioni di rifugiati del clima.

Ogni Lilypad avrebbe la capacità di ospitare più di 50 mila persone e verrebbe costruito attorno a un lago sommerso, che verrebbe fornito con l'acqua piovana. Condurrebbe alla creazione di case private, uffici e persino centri commerciali; tutti a bordo di un'isola il cui percorso sarebbe deciso dal vento e dalle correnti del mare.

D'altro canto, tre porti lo terrebbero in comunicazione con il resto del mondo, ei giardini e i giardini pensili che lo copriranno consentirebbero la coltivazione del cibo, assicurando ai suoi abitanti le risorse sufficienti per trascorrere lì le loro intere vite .

Infine, il suo nome deriva dall'inglese e si riferisce alle ninfee, che assumono anche il loro aspetto, con una dimensione 250 volte maggiore.

Raccomandato
  • definizione popolare: ricettivo

    ricettivo

    Ricettivo è un aggettivo legato all'idea di ricevere (prendere qualcosa, assumerlo). Con origine nella parola latina receptum , quella o quella ricettiva è in grado di ricevere qualcosa . Ad esempio: "Sono un uomo molto ricettivo, sono sempre aperto ad ascoltare idee e suggerimenti" , "Il presidente ha sorpreso di essere ricettivo nei confronti dei politici dell'opposizione" , "Consiglio di non parlare con il capo: non è affatto ricettivo" . L
  • definizione popolare: clip

    clip

    Pinza è un termine che deriva dalla lingua francese ( pince ) ed è usato per nominare lo strumento che, grazie al suo design, permette di tenere o tenere una cosa tra le sue estremità . Il funzionamento del morsetto obbedisce alla logica delle leve semplici : quando si esercita la forza sulle impugnature dello strumento, le sue punte si chiudono, riuscendo a catturare qualcosa e, di questa forma, a spostarlo, a ruotarlo, ecc. L
  • definizione popolare: corte

    corte

    Il taglio è l' azione e l'effetto del taglio . Questo verbo si riferisce alla divisione di qualcosa con uno strumento da taglio o dando una certa forma con forbici o strumenti. Ad esempio: "Procederò a tagliare la pizza: per favore prepara i tuoi piatti" , "Il taglio dell'albero non era molto preciso e ha finito per danneggiare rami che erano sani" , "Ti piace il mio nuovo taglio di capelli?&
  • definizione popolare: limite di una funzione

    limite di una funzione

    La parola che ci occupa in primo luogo, limite, possiamo dire che è una parola che viene, dal punto di vista etimologico, dal latino. In particolare, emana dal sostantivo "limes", che può essere tradotto come "bordo o bordo". La nozione di limite ha molteplici significati. Può essere una linea che separa due territori, da una fine a cui arriva un certo tempo o da una restrizione o limitazione. P
  • definizione popolare: selfie

    selfie

    Selfie è un termine inglese che viene usato come sinonimo di autoritratto o autoritratto . È una pratica che ha più di un secolo, ma che ha guadagnato una grande popolarità nel XXI secolo grazie alle nuove tecnologie e ai social network. Un selfie consiste nel fare una foto di se stessi . La persona, in questo modo, allunga il braccio e spara verso il suo viso o il suo corpo. Un
  • definizione popolare: oppressione

    oppressione

    Oppressione è un termine che deriva dalla parola latina oppressĭo . Riguarda le azioni e le conseguenze dell'oppressione . Questo verbo, d'altra parte, si riferisce alla pressione o alla sottomissione di un essere umano o di una comunità . Ad esempio: "Dobbiamo venire insieme per combattere l'oppressione e recuperare la libertà" , "Sono stato vittima dell'oppressione dei miei genitori per vent'anni" , "Il nostro paese non tollererà che un'altra nazione intenda sottoporlo all'oppressione" . L&#