Definizione metrosexual

La parola metrosexual non fa ancora parte del dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . Il suo uso, tuttavia, è sempre più frequente.

metrosexual

Metrosexual è un aggettivo che si riferisce all'uomo che si preoccupa della sua immagine e che ha determinati gusti e abitudini generalmente associati alle donne (ad esempio, l'uso di cosmetici, spese eccessive per l'abbigliamento o l'attaccamento a interventi di chirurgia estetica).

Il termine include il prefisso metro (di metropoli ), dal momento che questa tendenza è stata sviluppata nell'area urbana e nelle grandi città. Il concetto è stato proposto dal giornalista e scrittore Mark Simpson nel 1994 per definire un nuovo tipo di uomo.

Si potrebbe dire che un metrosexual è un uomo che vive in una città, è a conoscenza delle ultime tendenze della moda, investe un sacco di soldi in vestiti, si prende cura della sua pelle con creme cosmetiche e va alla manicure. È importante sottolineare che la metrosexuality non è legata alle preferenze sessuali: i metrosexual possono essere eterosessuali, omosessuali o bisessuali.

L'uomo metrosexual cerca di piacersi; per questo motivo, investe tempo e denaro nel suo aspetto estetico. A differenza di quanto potrebbe accadere in passato, non nasconde il suo comportamento, ma lo manifesta pubblicamente.

La metrosessualità, quindi, rompe con lo stereotipo dell'uomo rustico che cerca di evidenziare la sua mascolinità. Al contrario, il metrosexual non ha paura di mostrare il suo lato femminile, una decisione che, in certe società, genera rifiuto e pubblica presa in giro. Il calciatore inglese David Beckham è spesso considerato un simbolo di metrosexuals.

metrosexual È necessario sottolineare che l' omosessualità non è direttamente collegata all'adozione di costumi e caratteristiche della personalità del genere opposto. Ogni volta che parliamo di metrosexualità, si chiarisce che non è legato al gusto per le persone dello stesso sesso; poiché entrambi i concetti sono assolutamente indipendenti, questa qualifica non ha validità. Un uomo è omosessuale se è attratto principalmente da altri uomini; indipendentemente dai loro rapporti sessuali, può essere disordinato, trascurare la loro igiene personale, godere del calcio e delle corse automobilistiche, dei videogiochi e del wrestling.

Non è raro incontrare uomini omosessuali che si comportano in modo molto più maschile degli eterosessuali che li circondano. Allo stesso modo, una donna omosessuale può adorare problemi estetici, moda, profumi e accessori, film d'amore e musica di Michael Bublé . È più probabile trovare una madre di tre figli distrutta dalla sua vita di casalinga, con i capelli corti per mancanza di tempo a prendersi cura di lei, con abiti sportivi che ha ereditato dal figlio maggiore e con una pelle idratata per l'ultima volta quindici anni fa, che con una lesbica con un atteggiamento maschile.

Per quanto riguarda il modello di uomo attraente della società di oggi, è curioso che la tendenza sia rivolta a giovani sotto i vent'anni, con corpi piccoli e peli piccoli o nulli, molto preoccupati per il loro aspetto fisico e il loro abbigliamento. Il successo di Justin Bieber è un chiaro esempio delle differenze tra il concetto di mascolinità attuale e quello che predominava quando Frank Sinatra era il mito erotico della gioventù.

Il cinema e la televisione degli ultimi tempi ha trasformato i rudi personaggi che un tempo sarebbero stati Rambo e Terminator in esponenti di estetica e perfezione, sacrificando la loro credibilità nel perseguimento di uno stile artificiale, che differenzia sempre più gli attori da modelli generati al computer. In questo caso, molti attori che nella loro vita privata non si preoccupano del loro aspetto fisico fino all'ossessione, sono costretti a rappresentare autentici manichini viventi.

Raccomandato
  • definizione: elio

    elio

    La parola greca hḗlios , che può essere tradotto come "Sole" , derivava dall'elio scientifico latino. Nella nostra lingua il concetto è venuto come elio , un termine che si riferisce all'elemento chimico il cui numero atomico è 2 . L'elio fa parte del set di gas nobili . È una sostanza con una grande presenza nell'universo, sebbene non abbondante nella crosta del nostro pianeta . L
  • definizione: albumina

    albumina

    La prima cosa che faremo per scoprire il significato del termine albumina è sapere quale sia la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo determinare che è una parola che viene dal latino, più precisamente da "albumina, albuminis", che può essere tradotto come "bianco d'uovo". Un
  • definizione: Quiromasaje

    Quiromasaje

    È noto come massaggio manuale sviluppato manualmente come parte di una terapia . In questo modo, un quiromassage differisce da quelli eseguiti con diversi strumenti o dispositivi. Quando un chiromassista esercita pressione su un'area del corpo in cui il paziente avverte dolore, viene prodotta una risposta riflessa che calma il disturbo.
  • definizione: divario digitale

    divario digitale

    Prima di approfondire il significato del termine digital divide, è necessario conoscere in anticipo l'origine etimologica delle due parole che le danno forma. In questo caso, possiamo sottolineare quanto segue: -Brecha è un nome che viene dal francese, in particolare da "bréche". Questo può essere tradotto come "rotto" e si ritiene che, a sua volta, derivi dal "breham" germanico. -D
  • definizione: faro

    faro

    È conosciuto come un segnale di segnalazione che, sia mobile o fisso, è installato in un luogo per fare un avvertimento o con l'intenzione di guidare il traffico del veicolo . L'atto di segnalare con i beacon è chiamato beaconing , mentre il suo risultato è chiamato beaconing . I beacon, in breve, sono elementi che servono ad avvisare di un eventuale pericolo o rischio . La
  • definizione: Polimodal

    Polimodal

    La nozione di polimodale viene utilizzata in Argentina per indicare un ciclo educativo in vigore fino al 2011 in diverse regioni del paese . Il polimodale si estese per tre anni e faceva parte dell'istruzione secondaria , senza che fosse obbligatorio. Per accedere al polimodal, lo studente doveva completare il ciclo di istruzione generale di base (EGB) , equivalente alla Primaria in altri distretti