Definizione sacco

Il termine latino saccus venne in castigliano come un sacco . È il contenitore o il contenitore che ha un'apertura per depositare le cose all'interno. In questo modo, un sacco può contenere qualcosa.

Il 6 maggio del 1527, Carlos I diresse le sue truppe spagnole e tedesche verso una vittoria senza precedenti, che si concluse con un brutale saccheggio a Roma. Tutto iniziò quando papa Clemente VII sostenne i francesi con l'intenzione di salvare il papato dal presunto dominio a cui era sottoposto dal Sacro Romano Impero.

Furono necessarie diverse vittorie affinché le truppe dell'Impero potessero dominare il nord dell'Italia, e lì l'imperatore riuscì a sconfiggere l'esercito francese, sebbene non avesse abbastanza soldi per pagare i combattenti. A loro non piacque e li guidò ad organizzare una sommossa, che Roma aveva come obiettivo: più di 1.500 soldati, 5.000 spagnoli che seguirono Alfonso de Ávalos (il marchese di Vasto), 3.000 soldati italiani sotto Ferrante I Gonzaga, e 10.000 mercenari tedeschi guidati da Jorge de Frundsberg hanno composto questa folla feroce.

Il 5 maggio arrivarono a Roma e Carlos I fece del suo meglio per impedire che il suo esercito fosse intrappolato in città. Il giorno dopo è iniziato l'attacco alle mura della collina del Vaticano e del Gianicolo. Uccisero il duca di Borbone e presto riuscirono a indebolire il nemico, tanto che fu possibile realizzare la sua prevista conquista prima del tramonto.

Le truppe imperiali massacrarono gran parte della guardia ; i suoi sopravvissuti, che non raggiunsero un terzo dell'esercito originale, riuscirono a far scappare Clemente VII attraverso un corridoio segreto che ancora oggi collega Castel Sant'Angelo con la Città del Vaticano.

Dopo aver ucciso così tante persone, iniziò il saccheggio, il Sacco di Roma. Ad eccezione delle chiese nazionali spagnole, la distruzione non aveva limiti: chiese, palazzi di cardinali e prelati, monasteri. Oltre agli attacchi agli edifici, hanno rubato tutto ciò che hanno trovato. I cardinali filoimperialisti, d'altra parte, davano soldi in cambio del diritto di preservare la loro ricchezza.

Raccomandato
  • definizione: proprietà distributiva

    proprietà distributiva

    Il concetto di proprietà distributiva è usato nel campo dell'algebra . È una delle proprietà della moltiplicazione che si applica all'addizione o alla sottrazione. Questa proprietà indica che due o più termini presenti in una somma o in una sottrazione moltiplicata per un'altra quantità, è uguale all'addizione o sottrazione della moltiplicazione di ciascuno dei termini della somma o sottrazione per il numero. In alt
  • definizione: immunologia

    immunologia

    L'immunologia è la disciplina che è dedicata allo studio dell'immunità biologica . Questa è chiamata la particolare risposta di un organismo a un antigene o allo stato di resistenza che una specie o un individuo ha contro certe azioni patogene. Il sistema immunitario , chiamato anche sistema immunitario o sistema immunitario , è costituito da strutture e processi che consentono a un organismo di riconoscere un elemento estraneo (esterno o interno) e fornire una risposta . Que
  • definizione: pratica didattica

    pratica didattica

    La nozione di pratica didattica non ha una sola definizione, né può essere spiegata in poche parole. Il concetto è molto ampio e si riferisce all'attività sociale esercitata da un insegnante o insegnante quando insegna . La pratica didattica, quindi, è influenzata da molteplici fattori: dalla formazione accademica propria dell'insegnante alle singolarità della scuola in cui lavora, passando attraverso la necessità di rispettare un programma obbligatorio che è regolato dallo Stato e dai vari risposte e reazioni dei tuoi studenti. Si può
  • definizione: patetico

    patetico

    Il termine patetico deriva dal pathet latino che, a sua volta, ha la sua origine in una parola greca che significa "sensibile" o "che provoca un'impressione" . Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce questo aggettivo come qualcosa che può muovere lo spirito con veemenza, generando sentimenti come sgomento, angoscia o nostalgia.
  • definizione: disegno

    disegno

    Dal disegno italiano, la parola design si riferisce a uno schizzo , uno schizzo o uno schema che è fatto, mentalmente o in un supporto materiale, prima di concreting la produzione di qualcosa. Il termine è anche usato per riferirsi all'aspetto di alcuni prodotti in termini di linee, forma e funzionalità. A
  • definizione: insufficiente

    insufficiente

    La nozione di inadeguato è usata per riferirsi a ciò che non è appropriato . L'appropriato, a sua volta, è appropriato o adattato alle esigenze o ai bisogni . Quando qualcosa non è appropriato, quindi, è scomodo o improprio . Ad esempio : "L'insegnante è stato sanzionato dai funzionari della scuola a causa dell'uso di un linguaggio inappropriato di fronte ai suoi studenti" , "L'uso inappropriato della tecnologia espone l'essere umano a grandi rischi" , "Dal governo hanno considerato che la disoccupazione è inadeguata da quando i negoziati salariali n