Definizione gruppo

Dal latino collectivus, collettivo è quell'appartenenza o relativo a un gruppo di individui . Un collettivo è un gruppo sociale in cui i suoi membri condividono determinate caratteristiche o lavorano insieme per il raggiungimento di un obiettivo comune.

gruppo

La solita cosa è che il gruppo prenda decisioni basate sul consenso e cerchi di esercitare il suo potere sociale e politico. Tuttavia, si parla anche di collettivo per nominare il gruppo composto da persone con motivazioni diverse e raggruppate solo vivendo in uno spazio comune.

Ad esempio: "Il matrimonio equo è una misura che promuove i diritti del collettivo omosessuale", "La popolazione rom è uno dei gruppi più perseguitati e discriminati nel continente europeo", "Il gruppo di veterani della guerra richiede ancora un maggiore sostegno Stato . "

I collettivi e la discriminazione

Ogni giorno le notizie ci mostrano atti di disprezzo diretti a vari gruppi, come zingari, omosessuali e africani, in varie parti del mondo. Il concetto di discriminazione è collegato a quello collettivo da tempi remoti e gli attacchi si basano sul semplice fatto di non accettare le differenze .

In Europa, ad esempio, le comunità rom e le persone provenienti dall'Africa sono al centro della più alta percentuale di discriminazione, secondo uno studio dell'Agenzia per i diritti fondamentali dell'Unione europea. Lo stesso rapporto avverte che gruppi di facile distinzione, date certe caratteristiche dell'aspetto fisico dei suoi membri, sentono il disprezzo più spesso di altre minoranze.

Questo vale anche per gli immigrati provenienti da paesi dell'est come la Cina e il Giappone, oggetti di numerosi ridicoli per il loro aspetto fisico e il loro modo di esprimersi. Non ci sono limiti o preferenze per la discriminazione, indipendentemente dal livello di istruzione accademica o potere d'acquisto; Persone provenienti da varie parti del mondo e appartenenti a classi sociali diverse vengono attaccate senza pietà, semplicemente perché si trovano in un paese in cui la maggior parte delle persone non è come loro.

gruppo Gli omosessuali devono sopportare anche tutti i tipi di insulti e maltrattamenti, anche quando si trovano in ambienti apparentemente aperti alla diversità. Nonostante le differenze linguistiche tra Stati Uniti e Argentina, ad esempio, entrambi i paesi hanno trovato un modo per attribuire l'aggettivo "omosessuale" e le sue varianti, un carattere negativo, e usarlo per attaccare altre persone, indipendentemente dal loro la sessualità, oltre a denotare la cattiva qualità di un prodotto (una canzone gay, in un contesto di ostilità, significa una brutta canzone ).

Questa situazione è allarmante per coloro che sono costretti ad affrontarlo quotidianamente, sia per ragioni economiche o perché non hanno la possibilità di trasferirsi in un posto con maggiore tolleranza. Sfortunatamente, la discriminazione spesso porta molti a nascondere la loro vera identità, come succede con gli omosessuali che negano la loro sessualità; ma molte di queste persone non hanno la possibilità di nascondersi e, in assenza di sostegno e protezione dalle autorità, devono accettare il disprezzo come forma di comunicazione.

Altri significati

Per grammatica, un nome collettivo è un termine che, al singolare, consente di esprimere un raggruppamento di oggetti, persone o animali simili. In questo modo, differiscono dai nomi individuali: "Pez" è un nome individuale, mentre "shoal" è un nome collettivo che si riferisce a un gruppo di pesci. Allo stesso modo, "flock" è il nome collettivo che nomina un gruppo di uccelli.

In Argentina, Bolivia, Paraguay e altri paesi, il collettivo è sinonimo di autobus . È un veicolo terrestre in grado di trasportare molti passeggeri (tra dieci e cento) attraverso una rotta prestabilita: "Mi scusi, potresti dirmi quale autobus mi porta a Plaza de Mayo?", "Sono arrivato in ritardo perché ho dovuto aspettare il collettivo più di mezz'ora " .

Raccomandato
  • definizione: gentilezza

    gentilezza

    Con il termine gentilezza che ora analizzeremo in profondità, dobbiamo stabilire che ha la sua origine etimologica in latino. Nello specifico possiamo affermare che prende come punto di partenza qual è il verbo amare , che è sinonimo di "amore", e il suffisso - idad , che equivale a "qualità". La
  • definizione: benedizione

    benedizione

    Il termine benedizione deriva da una parola latina che si riferisce all'azione e all'effetto della benedizione . Questo verbo, d'altra parte, è un modo di denominare l' azione di lodare, esaltare o magnificare , di consacrare qualcosa al culto divino o di invocare la divina benedizione in favore di qualcosa o qualcuno .
  • definizione: Qena

    Qena

    La prima cosa da fare prima di scoprire il significato del termine Quena è conoscerne l'origine etimologica. In questo senso, possiamo dire che deriva da una parola quechua: "kkhena", che può essere tradotto come "flauto". È uno strumento musicale a fiato, originario della regione andina. C
  • definizione: abate

    abate

    Abad è un concetto che, secondo quanto descritto nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), deriva da abba , una parola latina. Il termine allude al religioso che occupa la posizione superiore in un tipo di monastero noto come abbazia . L'abate, quindi, è il padre spirituale, leader e responsabile di un'abbazia .
  • definizione: isolamento

    isolamento

    L'isolante è qualcosa che isola . Il verbo isolare , d'altra parte, è legato alla prevenzione del passaggio o della trasmissione di suoni , calore , ecc .; lasciare qualcosa di separato dalle altre cose; rimuovere un argomento dal trattare con gli altri; o per astrarre la realtà immediata dei sensi o della mente. N
  • definizione: Polinesia

    Polinesia

    La Polinesia è una regione del continente oceanico composta da numerosi arcipelaghi. Quando il termine è scritto con una iniziale minuscola ( Polinesia ), è l' aggettivo che dà il nome a quello originario dell'area. In tal caso, puoi usare la tua versione maschile ( polinesiana ). Si dice che chi creò il nome di Polinesia fu il giurista e viaggiatore francese Charles de Brosses . Il