Definizione regola

Regla è un termine che deriva dalla lingua latina ( regola ) e che ha molteplici usi. Può essere un utensile realizzato con un materiale solido che consente misurazioni o disegnare una linea retta . Ad esempio: "Mi presti la tua regola? Avevo dimenticato che oggi avevamo il disegno tecnico ", " Avrò bisogno di una regola per misurare lo spazio libero tra i due mobili ", " Ti suggerisco di usare una regola se non vuoi che la grafica diventi storta " .

Giochi da tavolo, molto popolari nell'era del pregame, anche se ancora oggi hanno uno spazio nel cuore di molte persone, di solito portano un libretto con le regole, o li mostrano stampati sul retro della copertina. Lo stesso può accadere con i prodotti in formato ottico (CD, DVD), ma oggigiorno è sempre più comune distribuire digitalmente le istruzioni, risparmiando i costi di produzione e riducendo l'impatto sull'ambiente per ogni copia.

Una regola può anche essere un principio o un ordine simbolico : "Gli ospiti non dovrebbero portare nulla: è una regola di questa casa", "Se vivremo insieme, dovremo rispettare certe regole di convivenza" .

Anche le mestruazioni sono conosciute come una regola. In questo caso, la nozione è associata a una cosa naturale che accade con un ordine che non cambia: "Penso che stare meglio a casa: sono con la regola e non mi sento molto bene" .

È noto con il nome delle regole di ortografia di una serie di linee guida che servono a ricordare la forma corretta delle parole di una lingua, per quanto riguarda la tua scrittura. La sua più grande utilità è che consente a un testo di essere compreso da tutte le persone che parlano la stessa lingua. Attualmente, sempre più paesi denunciano la mancanza di attenzione che i giovani pagano a queste regole, il che influisce sulla qualità della comunicazione.

Non tutte le regole di ortografia sono obbligatorie, come nel caso dell'uso della lettera m davanti a b (la n e la b o la m la v non devono mai essere raggruppate); In alcuni casi, le regole offrono un orientamento basato sulle statistiche, come si può vedere nell'asserzione che i verbi che terminano in una sillaba che suona "ger" di solito sono scritti con g invece di j (il knitting è un'eccezione, sebbene ci sono molti esempi che lo supportano, come il restringimento, la protezione, la cattura, l' emergere e la convergenza ).

Raccomandato
  • definizione popolare: ricettivo

    ricettivo

    Ricettivo è un aggettivo legato all'idea di ricevere (prendere qualcosa, assumerlo). Con origine nella parola latina receptum , quella o quella ricettiva è in grado di ricevere qualcosa . Ad esempio: "Sono un uomo molto ricettivo, sono sempre aperto ad ascoltare idee e suggerimenti" , "Il presidente ha sorpreso di essere ricettivo nei confronti dei politici dell'opposizione" , "Consiglio di non parlare con il capo: non è affatto ricettivo" . L
  • definizione popolare: clip

    clip

    Pinza è un termine che deriva dalla lingua francese ( pince ) ed è usato per nominare lo strumento che, grazie al suo design, permette di tenere o tenere una cosa tra le sue estremità . Il funzionamento del morsetto obbedisce alla logica delle leve semplici : quando si esercita la forza sulle impugnature dello strumento, le sue punte si chiudono, riuscendo a catturare qualcosa e, di questa forma, a spostarlo, a ruotarlo, ecc. L
  • definizione popolare: corte

    corte

    Il taglio è l' azione e l'effetto del taglio . Questo verbo si riferisce alla divisione di qualcosa con uno strumento da taglio o dando una certa forma con forbici o strumenti. Ad esempio: "Procederò a tagliare la pizza: per favore prepara i tuoi piatti" , "Il taglio dell'albero non era molto preciso e ha finito per danneggiare rami che erano sani" , "Ti piace il mio nuovo taglio di capelli?&
  • definizione popolare: limite di una funzione

    limite di una funzione

    La parola che ci occupa in primo luogo, limite, possiamo dire che è una parola che viene, dal punto di vista etimologico, dal latino. In particolare, emana dal sostantivo "limes", che può essere tradotto come "bordo o bordo". La nozione di limite ha molteplici significati. Può essere una linea che separa due territori, da una fine a cui arriva un certo tempo o da una restrizione o limitazione. P
  • definizione popolare: selfie

    selfie

    Selfie è un termine inglese che viene usato come sinonimo di autoritratto o autoritratto . È una pratica che ha più di un secolo, ma che ha guadagnato una grande popolarità nel XXI secolo grazie alle nuove tecnologie e ai social network. Un selfie consiste nel fare una foto di se stessi . La persona, in questo modo, allunga il braccio e spara verso il suo viso o il suo corpo. Un
  • definizione popolare: oppressione

    oppressione

    Oppressione è un termine che deriva dalla parola latina oppressĭo . Riguarda le azioni e le conseguenze dell'oppressione . Questo verbo, d'altra parte, si riferisce alla pressione o alla sottomissione di un essere umano o di una comunità . Ad esempio: "Dobbiamo venire insieme per combattere l'oppressione e recuperare la libertà" , "Sono stato vittima dell'oppressione dei miei genitori per vent'anni" , "Il nostro paese non tollererà che un'altra nazione intenda sottoporlo all'oppressione" . L&#