Definizione magniloquente

L' aggettivo magniloquente è usato per descrivere chi si esprime con la magniloquenza : cioè con pomposità e pretese. Il termine deriva dal latino parole grandis (che si traduce come "grande" ) e loquens (che si riferisce al "colui che parla" ).

magniloquente

Il concetto può anche essere usato con riferimento a ciò che è ostentato, pedante, esagerato o influenzato . Ad esempio: "Il sindaco, sempre magniloquente, ha tenuto un discorso di tre ore in cui ha criticato l'opposizione e il suo predecessore, " "Mio nonno mi ha insegnato con il suo esempio, senza parole magniloquenti, " "L'attore ha festeggiato il suo compleanno con un festa magniloquente " .

Le espressioni magniloquenti mirano a dare maggiore importanza alle cose che comunicano. Questa rilevanza non è basata sulla realtà o fatti concreti, ma sulle parole scelte per allargare la grandezza .

Molte volte i menu dei ristoranti sono magniloquenti. In questo modo, presentano piatti semplici noti come sofisticate e nuove elaborazioni, facendo pagare un prezzo elevato per loro. Se una "bistecca alla griglia con insalata di lattuga e pomodoro" è chiamata "pezzo di carne sulla brace in un materasso di foglie verdi e pomodori del giardino", si può affermare che il nome del piatto è magniloquente.

Anche i politici tendono ad essere magniloquenti. Supponiamo che l' economia di un paese registri una crescita annuale dello 0, 8% . Se il presidente, prima di questo indicatore, afferma che "questo risultato dimostra che la nazione sta avanzando a pieno ritmo con un passo fermo e inarrestabile verso un futuro di prosperità per ciascuno dei suoi abitanti", si può sostenere che il presidente è magniloquente.

Raccomandato
  • definizione: incorrere

    incorrere

    Con una radice etimologica nella parola latina incurrĕre , incorrere è un verbo che si riferisce a commettere un errore o cadere in un fallimento . Il termine può anche alludere a causare un sentimento negativo . Ad esempio: "Non intendo ripetere lo stesso errore: ho già imparato la lezione" , "Un giudice non può incorrere in pregiudizi, ha l'obbligo di analizzare i fatti e le prove con obiettività prima di emettere una risoluzione" , "Questo il dottore non genera alcuna fiducia da quando ho sentito che di solito si impegna in pratiche dubbie ... &q
  • definizione: ascendenza

    ascendenza

    La parola araba classica kunyah derivava, in arabo ispanico, da alkúnya . L'evoluzione etimologica del concetto continuò nel nostro linguaggio e così sorse il concetto di lignaggio , che si riferisce al lignaggio, alla prosapia, al lignaggio o alla discendenza di una persona . La nozione è utilizzata soprattutto rispetto ai soggetti appartenenti alla nobiltà o alle famiglie più ricche e tradizionali di una regione . In q
  • definizione: sopportare

    sopportare

    Bear è un termine che deriva dal latino ursus e che permette di nominare un certo tipo di animale . Gli orsi appartengono alla famiglia degli Ursidae e sono mammiferi di origine vegetale (perché si muovono sostenendo l'intero pavimento dei loro piedi). Tipicamente, sono classificati come onnivori perché, oltre a nutrirsi di altri animali, tendono a mangiare piante e frutti. L
  • definizione: gufo

    gufo

    Un gufo è un animale che appartiene al clade delle strigidi . È un uccello di abitudini notturne e rapaci , che si caratterizza per avere piume che sembrano orecchie . Questa peculiarità consente di differenziare i gufi da gufi e altre specie simili. Questo animale vale la pena di conoscere una serie di segni di identità come il seguente: • Sebbene tu preferisca vivere in aree boschive, puoi adattarti a qualsiasi luogo. • Si
  • definizione: depressione

    depressione

    La parola depressione deriva dal termine latino depressio che, a sua volta, viene dal depressus ( "downcast" o "knocked down" ). È un disturbo emotivo che rende la persona triste e svogliata, vivendo un disagio interiore e ostacolando le loro interazioni con l'ambiente. Ad esempio: "Non so cosa fare con lo zio Augusto: la depressione non mi fa venir voglia di mangiare" , "ho sofferto di depressione per otto lunghi anni ma, grazie all'amore della mia famiglia, sono stato in grado di andarmene" , "non lascerò il la situazione mi supera: la depr
  • definizione: primogenito

    primogenito

    Il primo passo che faremo è determinare l'origine etimologica del termine primogenito. Quindi, possiamo chiarire che esso emana dal latino, poiché è il risultato della somma di tre componenti di questo linguaggio: la parola "primus", che può essere tradotta come "la prima"; il sostantivo "genere", che è equivalente a "lineage"; e infine il suffisso "-ito", che è quello che riceve l'azione pertinente. Il p