Definizione suscettibile

Dal latino susceptibĭlis, l'aggettivo suscettibile ha due grandi usi. Da un lato, si riferisce a chi è pignolo, troppo sensibile o facilmente offeso sotto qualsiasi pretesto . Ad esempio: "Tua sorella è molto sensibile: le ho detto di abbassare un po 'la sua voce e si è arrabbiata", "Odio quando ti senti permaloso e fai storie su tutto", "Non sono suscettibile, ma non posso accettare che mi venga detto qualcosa di simile . "

suscettibile

Il sensibile è anche legato a quello in grado di ricevere un'impressione o essere modificato da qualcosa o qualcuno : "Le condizioni della promozione sono soggette a modifiche senza preavviso", "Questo orologio è sensibile all'acqua: dobbiamo stare attenti a non bagnare ".

L'uso più comune di questo concetto si riferisce a persone sensibili che sono emotivamente fragili e che, in generale, hanno una bassa autostima . Questi soggetti devono essere al centro dell'attenzione e sono convinti che tutte le persone parlino costantemente di loro.

Tuttavia, ci sono molti altri sintomi che rendono chiaro che un uomo o una donna in particolare hanno una personalità sensibile. Così, per esempio, sono anche caratterizzati dall'essere individui eccessivamente esigenti con se stessi, non hanno mai la capacità di riconoscere i loro errori e fallimenti, ignorano ogni tipo di adulazione e diffidano di essa, sono egocentrici ...

Quali sono i tratti distintivi della loro identità? Tra loro ci sono quelli che hanno bisogno urgentemente ed esageratamente dell'approvazione degli altri, tendono ad avere toni aggressivi, non hanno la capacità di ascoltare, non accettano critiche in alcun modo e non hanno conoscenza di se stessi.

Uno dei modi in cui gli esperti sono chiari che esistono per ridurre quel livello di suscettibilità in chiunque sta migliorando la loro autostima. Questo processo deve essere sostenuto, irrimediabilmente, nella riduzione dell'autocritica, nell'approfondimento della conoscenza personale, nell'accettazione di come si è e anche nel rispetto di se stessi.

Questo raggiungimento di un'autostima molto più alta e positiva, inoltre, non sembra essere così impegnativo, da evitare sempre il perfezionismo e vedere il lato positivo di entrambe le cose buone e cattive che fanno parte di uno.

Allo stesso modo è anche importante sapere come trattare una persona sensibile. In tal caso, dobbiamo essere cauti e moderati quando formuliamo critiche, lodiamo i loro punti di forza e le loro virtù e, soprattutto, aiutiamo a vedere le cose da un punto di vista più positivo.

La suscettibilità di solito si sviluppa da un'educazione molto rigida, in cui le cose positive non vengono ricompensate e gli errori sono puniti con durezza. Questa situazione fa sentire la persona interrogata in qualsiasi momento e in ogni circostanza.

Interiorizzando un modo di vivere che include critiche e punizioni costanti, l'individuo suscettibile non può godere degli aspetti positivi della sua esistenza, è messo in discussione dai suoi limiti e non può rilassarsi (poiché, in breve, sta aspettando che la punizione venga ovunque), diventando aggressivo ma senza accorgersene.

Raccomandato
  • definizione: estroverso

    estroverso

    Extrovert è un aggettivo che permette di riferirsi alla persona che viene data all'extraversion (il movimento della mente che esce da se stesso attraverso i sensi). Un estroverso ha la tendenza a socializzare facilmente ed eccellere nelle riunioni, per cercare di essere al centro dell'attenzione.
  • definizione: occhio

    occhio

    La parola latina ocŭlus deriva negli occhi , il concetto che nomina l' organo che consente la visione negli animali e nell'essere umano . Il termine, comunque, ha altri significati. Come un organo, l'occhio può rilevare la luminosità e convertire le sue variazioni in un impulso nervoso interpretato dal cervello. A
  • definizione: preistoria

    preistoria

    La preistoria è il periodo della vita umana prima dei documenti scritti . Questo periodo è noto per vestigia come strumenti, costruzioni, pitture rupestri o ossa. Il termine è anche usato per nominare lo studio di quel periodo e il lavoro che si occupa del tempo. La preistoria , quindi, va dall'apparizione del primo essere umano all'invenzione della scrittura (attorno al 3000 aC). I
  • definizione: formazione

    formazione

    In latino è dove possiamo chiarire che si trova l'origine etimologica del termine addestramento. In particolare, questo è il risultato della somma di tre componenti latini come l' annuncio prefisso - che può essere tradotto come "verso", la parola destrezza che è sinonimo di "destra" e infine il suffisso uguale a "risultato di un'azione" ". La
  • definizione: fieno

    fieno

    Il termine fieno deriva dalla parola latina fenum . Il concetto si riferisce a una pianta che fa parte del gruppo di erbe , caratterizzato da sottili canne e foglie strette. Quando è incluso nel gruppo di erbe, il fieno è anche una pianta di angiosperma monocotiledone . Ciò significa che i loro carpelli formano un'ovaia che contiene gli ovuli e che il loro embrione ha un singolo cotiledone (prima foglia). I
  • definizione: beffa

    beffa

    Il termine inglese hoax non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), sebbene il suo utilizzo sia frequente nella nostra lingua. La Fondazione dello Spagnolo Urgente - Fundéu BBVA suggerisce comunque di sostituirlo con bufala , inganno o infedeltà . Una bufala, in breve, è una notizia falsa che viene diffusa per qualche scopo. È