Definizione acqua dura

L'acqua è una sostanza insipida, inodore e incolore le cui molecole sono composte da due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno. È un elemento essenziale per lo sviluppo della vita. Qualcosa di duro, d'altra parte, non è morbido, esercita resistenza o è ruvido.

Acqua dura

È noto come acqua dura per ciò che ostacola lo sviluppo della schiuma a contatto con il sapone, perché ha una elevata quantità di bicarbonato e carbonato di magnesio e calcio . Per calcolare la durezza dell'acqua, di solito aggiungere le concentrazioni di magnesio e calcio presenti in ogni litro di acqua.

L'opposto dell'acqua dura è l'acqua dolce : liquido che ha una quantità molto piccola di sali minerali. Quando non c'è minerale nell'acqua (cioè quando è formato solo da idrogeno e ossigeno), parliamo di acqua distillata .

Oltre al magnesio e al calcio, la durezza dell'acqua è determinata in base alla quantità di zinco, manganese o ferro, tra gli altri cationi (un catione è uno ione la cui carica elettrica è positiva, quindi ne segue che ha subito una perdita di elettroni, il suo stato di ossidazione è positivo). Secondo l' Organizzazione mondiale della sanità (OMS), questo valore deve essere espresso in milligrammi di sostanze equivalenti al carbonio per litro di acqua; quando non raggiunge i 60, allora ci troviamo di fronte all'acqua dolce.

La durezza dell'acqua può essere permanente o temporanea. Nel caso di acqua dura permanente, indipendentemente da quanto sia stata fatta bollire, i cloruri e i solfati di magnesio e calcio si conservano poiché, dopo aver raggiunto una certa temperatura, la loro solubilità inizia a diminuire.

L'acqua dura temporanea, d'altra parte, può perdere la sua durezza quando viene aggiunto idrossido di calcio o quando viene bollito. Questo perché i loro carbonati possono dissolversi e, quindi, essere eliminati.

È importante sapere che l'acqua dura genera vari problemi . Quando l'acqua dura viene utilizzata nei ferri da stiro, nelle stufe o nelle stufe, nelle lavatrici o nelle lavatrici e nelle caldaie, è comune che i carbonati vengano incorporati nei serbatoi e nei condotti. In questo modo, gli artefatti possono ostruire e smettere di funzionare correttamente.

Per quanto riguarda l'impatto che l'acqua dura può avere sulla nostra salute, il dibattito non è stato ancora chiuso, poiché per affrontare i suoi detrattori ci sono quelli che dicono che il suo consumo è fondamentale per soddisfare il bisogno che il nostro corpo ha per il magnesio e calcio. Alcuni ricercatori sottolineano che entrambe le posizioni presentano incoerenze e mancanza di accuratezza, quindi è importante affrontare l'argomento con una mente aperta e concentrarsi sulle prove prima di prendere una decisione definitiva.

La durezza dell'acqua influenza direttamente le sue proprietà organolettiche, cioè, in tutti quei parametri che possiamo usare per descrivere le sue caratteristiche fisiche secondo la percezione che i nostri sensi hanno di loro, tra cui la sua consistenza, odore, sapore, temperatura e colore

L'OMS assicura che l'acqua la cui durezza superi i 200 mg / l possa comportare il rischio di formazione di incrostazioni in serbatoi e condotte, mentre se è inferiore a 100 mg / l, può verificarsi corrosione a lungo termine.

Lasciando da parte le macchine e le tubature, ci sono esperti che dicono che nell'uomo può portare alla comparsa di calcoli renali, anche se nessuno degli studi condotti specificamente su questo argomento dal 1984 ha prodotto prove scientifiche a sostegno dei rischi che molti attribuiscono all'acqua dura. La tendenza generale, tuttavia, è di evitare il suo utilizzo in bambini e persone con problemi urinari.

Raccomandato
  • definizione popolare: regola

    regola

    Regla è un termine che deriva dalla lingua latina ( regola ) e che ha molteplici usi. Può essere un utensile realizzato con un materiale solido che consente misurazioni o disegnare una linea retta . Ad esempio: "Mi presti la tua regola? Avevo dimenticato che oggi avevamo il disegno tecnico " , " Avrò bisogno di una regola per misurare lo spazio libero tra i due mobili " , " Ti suggerisco di usare una regola se non vuoi che la grafica diventi storta " . L
  • definizione popolare: mantellina

    mantellina

    Il concetto di caporale ha molteplici applicazioni e significati. Con un'origine etimologica nella parola latina caput (tradotta in spagnolo come "testa" ), questa parola può riferirsi alla punta o alla fine di un determinato elemento o nella piccola porzione che può essere lasciata di un oggetto o di un pezzo .
  • definizione popolare: dittongo

    dittongo

    Il termine dittongo deriva dal dittongo latino, che a sua volta ha la sua origine in una parola della lingua greca. Il termine si riferisce all'incontro di un paio di vocali diverse che sono espresse nella stessa sillaba . Ad esempio: "song" , "dead" , "luck" . Perché il dittongo esista, una di queste vocali (almeno) deve essere debole .
  • definizione popolare: affermazione

    affermazione

    In latino è dove possiamo trovare l'origine etimologica del termine che analizzeremo in seguito. In concreto quello è nel verbo reivindicare che è frutto della somma di due particelle: la parola rei che significa "cosa" e il verbo da rivendicare che a sua volta può essere tradotto come "per vendicare o difendere". Il
  • definizione popolare: planata

    planata

    Scivolare è il processo e il risultato di scivolare o scivolare : spostare con cautela un elemento su una superficie , facendo arrivare qualcosa superando una difficoltà, scorrendo in una certa direzione o consegnando una cosa in modo mascherato. Il concetto è spesso usato in relazione al movimento della terra che è generato da una pendenza instabile . Qu
  • definizione popolare: cuticola

    cuticola

    Il termine cuticola , che deriva dal latino cuticŭla , ha diversi usi. I primi significati indicati dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario si riferiscono a un film (la pelle più sottile e delicata) e all'epidermide (l'epitelio che copre il corpo di persone e animali o la membrana che copre le foglie).