Definizione sistema nervoso periferico

L' ordito dei tessuti che si occupa della cattura e dell'elaborazione dei segnali in modo che l'organismo possa interagire efficacemente con l'ambiente è chiamato sistema nervoso . Questo sistema registra gli stimoli interni ed esterni ( funzione sensoriale ), li analizza e invia una risposta ( funzione integrativa ), promuovendo un movimento muscolare, una secrezione di una ghiandola, ecc. ( funzione motoria ).

Sistema nervoso periferico

Il sistema nervoso può, secondo l'area studiata, essere diviso nel sistema nervoso centrale (parte riservata al cervello e al midollo spinale) e nel sistema nervoso periferico (dove si possono vedere i nervi cranici e spinali).

Il sistema nervoso periferico (noto anche come SNP ), quindi, è costituito da nervi e neuroni che trascendono il sistema nervoso centrale e raggiungono così gli organi e gli arti del corpo. A differenza della SNC, l'SNP non ha la protezione delle strutture ossee.

È importante sottolineare il fatto che esiste una vasta gamma di nervi, il che significa che possono essere classificati come criteri per eseguire il tipo di impulsi responsabili del trasporto. Ciò suppone che stabiliamo la seguente classificazione:

Nervo sensitivo somatico. È il responsabile della raccolta degli impulsi sensoriali che non si riferiscono a quale sia l'attività dei vari visceri.

Nervo sensoriale viscerale. Come suggerisce il nome, è la missione di raccogliere la sensibilità dei suddetti visceri.

Nervo motorio somatico. In questo caso, ha il compito di procedere a trasportare gli impulsi motori ai muscoli volontari.

Nervo elettore viscerale. La sua missione è di trasportare il motore o gli impulsi secretori, tra gli altri, ai visceri.

E tutto questo senza dimenticare che ci sono anche quelli noti come nervi puri che sono caratterizzati perché hanno la capacità di svolgere le quattro funzioni citate sopra.

La funzione dello SNP è integrare, regolare e coordinare gli organi del corpo attraverso risposte inconsce. Può essere segmentato nel sistema nervoso somatico (che è responsabile dell'attivazione delle funzioni organiche) e del sistema nervoso autonomo o vegetativo (trasmette gli impulsi nervosi tra il SNC e il resto del corpo e regola il dispendio energetico).

Questo ultimo sistema menzionato consiste fondamentalmente di due tipi di sistemi per la sua parte. Quindi, da una parte troviamo il cosiddetto sistema nervoso simpatico e dall'altra c'è il sistema nervoso parasimpatico.

Allo stesso modo, è necessario sottolineare il ruolo fondamentale acquisito da linfonodi autonomi, percorsi sensoriali, percorsi sensoriali e percorsi motori. Questi sono definiti come quelli che partono dal sistema nervoso centrale grazie a o attraverso i neuroni efferenti.

I nervi che costituiscono l'SNP, in breve, consentono la comunicazione tra il sistema nervoso centrale e l'ambiente interno o esterno. Secondo il tipo di fibre, si può parlare di nervi motori, nervi sensoriali e nervi misti. Per quanto riguarda l'area del CNS da cui provengono, d'altra parte, i nervi possono essere distinti tra i nervi cranici (collegati al cervello) e i nervi spinali (attaccati alla corda).

Raccomandato
  • definizione popolare: fitopatologia

    fitopatologia

    Lo studio delle malattie che le piante soffrono è chiamato fitopatologia . È una disciplina scientifica la cui funzione è di diagnosticare e controllare vari disordini delle piante . Patologia vegetale - detta anche patologia vegetale - si concentra su malattie fisiologiche, disturbi abiotici e infezioni. T
  • definizione popolare: superficiale

    superficiale

    Dal latino superficialis , l'aggettivo superficiale si riferisce a ciò che è collegato alla superficie . La superficiale è qualcosa che si trova nello strato esterno di una cosa, senza avanzare in profondità. Ad esempio: "Le ferite sono solo superficiali e non compromettono alcun organo" , "Il terremoto ha causato danni superficiali ma non ha influenzato la struttura dell'edificio" , "L'auto ha diversi segni superficiali anche se il suo funzionamento è impeccabile" . Anc
  • definizione popolare: garofano

    garofano

    Prima di conoscere il significato del termine garofano, determineremo la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo affermare che è una parola di origine latina. In particolare, deriva da "clavus", che significa "vicino". È una pianta che fa parte del gruppo familiare delle caryophyllaceae ed è caratterizzata da bellissimi fiori aromatici. D
  • definizione popolare: requisito

    requisito

    La nozione di domanda deriva dalla parola latina exigentia . Riguarda l' atto e la conseguenza di esigere : chiedere, chiedere qualcosa in modo imperioso. Ad esempio: "Il datore di lavoro ha rifiutato di accettare la richiesta del leader sindacale di reintegrare i lavoratori licenziati" , "L'obbligo di parlare in spagnolo all'interno del bar è discriminatorio" , "L'obbligo al governo di aumentare l'assistenza sociale per assistere i settori più poveri " .
  • definizione popolare: rizoma

    rizoma

    L'etimologia del rizoma si riferisce a una parola greca che può essere tradotta come "radice" . Un rizoma è un tipo di gambo che cresce sottoterra e in orizzontale, dando origine a germogli e radici attraverso i suoi nodi. Grazie alla sua crescita indefinita, i rizomi possono avanzare e coprire una superficie molto importante.
  • definizione popolare: cinguettio

    cinguettio

    Twitter , un termine inglese che può essere tradotto come "cinguettio" o "cinguettio", è il nome di una rete di microblogging che consente di scrivere e leggere messaggi su Internet che non superano i 140 caratteri . Queste voci sono note come tweets . Il microblogging è una variante di blog (blog o quaderni digitali nati come diari personali online). L