Definizione specie

Una specie è un insieme formato da cose simili che hanno uno o più caratteri in comune. La parola deriva dalla specie latina e viene utilizzata in vari contesti.

specie

Ad esempio: "Giocatori come Zidane o Riquelme sono di un tipo unico, formato da coloro che preferiscono passare la palla prima di fare un gioco personale", "Questo tipo di accordi poco chiari danneggia molto la democrazia" .

La specie è anche usata come sinonimo di soggetto, proposizione, soggetto o caso: "Sono consapevole che una specie simile è impossibile da capire", "Quella specie era un conflitto per tutti" .

È conosciuta come specie, d'altra parte, per l' aspetto poco chiaro di qualcosa : "Il cantante ha usato una sorta di maschera sul viso", "Ricardo mi ha dato una sorta di vestito con frange e fiocchi" .

Per la zoologia e la botanica, le specie sono i gruppi in cui i generi sono divisi. Gli individui della stessa specie condividono caratteri generici e altri fattori che consentono loro di assomigliarsi l'un l'altro e distinguersi dal resto della specie.

Leone e cane sono due esempi di specie del regno animale. Il nome scientifico del primo è Panthera leo e appartiene alla famiglia dei felini. Il cane o il canis lupus familiaris, d'altra parte, fa parte della famiglia dei canidi.

È importante ricordare che molte specie sono in pericolo di estinzione, in genere a causa dell'azione umana (caccia, predazione, distruzione del loro habitat naturale, ecc.). L' orso polare è una delle specie a rischio di estinzione.

Perché classificare la specie?

L'obiettivo di osservatori e scienziati, nell'analizzare e classificare i vari organismi che fanno parte della vita sulla terra, è sapere di più sul pianeta stesso, sul suo passato e sul suo possibile futuro. Attraverso la tassonomia è possibile conoscere l'ordine nella diversità della vita e le relazioni stabilite tra le diverse comunità e il loro ambiente.

All'interno della tassonomia gli organismi sono organizzati in modo gerarchico. Vi sono diversi gruppi e al loro interno molti altri, ciascuno in uno spazio specifico. Il gruppo principale è conosciuto come il taxon e il livello al quale si trova, categoria.

specie I gruppi principali sono i regni e ce ne sono quattro: Funghi (Monera, Protista, Funghi), Piante (Plantae) e Animali (Animalia). All'interno di ognuno ci sono diverse categorie che ci permettono di localizzare ogni specie in base alle sue somiglianze e differenze con gli altri e la sua storia evolutiva.

In questo modo all'interno di un regno le specie sono raggruppate in generi, che sono divisi in famiglie. Le famiglie sono classificate a turno in ordini, queste in classi e classi in divisioni.

È importante tenere a mente che, sebbene di solito comprendiamo tutti i mammiferi oi vertebrati come animali, ci sono molti gruppi all'interno di questo regno. Senza andare oltre, è stato scoperto che esiste il 95% di quelli finora noti che appartengono al gruppo degli invertebrati, cioè senza vertebre.

Quel bisogno di studiare il mondo e la vita in particolare risale ai tempi ancestrali. È così che lo stesso Aristotele, nel IV secolo aC, fece una classificazione di animali e piante .

Successivamente, fu esteso e, durante il XVIII secolo, Linné sviluppò la classificazione sistematica; grazie al quale sono state create ampie liste di specie che consentono di conoscerne le caratteristiche e l'evoluzione nel tempo . Questa classificazione si basa sulla premessa che tutti gli esseri viventi possono essere raggruppati in insiemi (livelli) che a loro volta possono essere contenuti da altri (gruppi) e mostrare caratteristiche simili con quelli che fanno parte del loro insieme.

Ad esempio, i primati si trovano all'interno del gruppo di mammiferi e tutti hanno caratteristiche in comune chiaramente differenziati da animali che non appartengono al gruppo, come uccelli o rettili.

Raccomandato
  • definizione: vettori complanari

    vettori complanari

    Il termine vettore può essere utilizzato in diversi modi. Nel campo della fisica , un vettore è una grandezza che è definita dal suo punto di applicazione, dalla sua direzione, dal suo significato e dalla sua quantità. Coplanar , d'altra parte, è un concetto che non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). D&#
  • definizione: costume

    costume

    Il travestimento è chiamato abbigliamento che ti permette di nascondere la tua identità . Chiunque indossi un costume lo fa con l'intenzione di non essere riconosciuto. Ad esempio: "Alla festa di domani assisterò con un travestimento di Batman" , "I delinquenti che sono entrati in banca hanno usato i costumi dei pagliacci" , "Juan, sei tu? N
  • definizione: ponte a idrogeno

    ponte a idrogeno

    La nozione di ponte a idrogeno è usata nel campo della chimica . Il concetto si riferisce a una classe di legame prodotta dall'attrazione esistente in un atomo di idrogeno e un atomo di ossigeno, fluoro o azoto con carica negativa . Questa attrazione, d'altra parte, è nota come interazione dipolo-dipolo e collega il polo positivo di una molecola con il polo negativo di un'altra.
  • definizione: globuli rossi

    globuli rossi

    Prima di procedere alla determinazione del significato del termine che ci occupa, è importante conoscerne l'origine etimologica. Quindi, bisogna sottolineare che è composto da due parole che emanano dal latino: • Globule, deriva da "globulus", che può essere tradotto come "sfera organica di piccole dimensioni". • I
  • definizione: punto decimale

    punto decimale

    Il punto decimale è il simbolo utilizzato per effettuare la separazione tra l'intera parte e la parte frazionaria di un numero. Attualmente, non solo è un punto utilizzato per separare entrambe le parti, ma è possibile utilizzare anche la virgola . Questo è il motivo per cui viene solitamente definito come un punto decimale e non specificamente come un punto decimale. La
  • definizione: cura

    cura

    La dedizione è la dedizione e la cura che una persona mette per svolgere un'azione in modo efficace. Quando qualcuno agisce con cura, lo fa cercando la perfezione, riducendo al minimo la possibilità di commettere errori. Ad esempio: "Non ho mai frequentato corsi di cucina, ma preparo sempre le mie ricette con cura affinché il cibo diventi ricco" , "Con cura e un po 'di abilità, sono riuscito a riparare la camera da letto: mi ci sono volute diverse ore, ma andava bene " , " Nel nostro hotel serviamo gli ospiti con grande cura e dedizione affinché abbiano un piace