Definizione arbitro

Collegiato è il corpo o il corpo costituito in un collegio . Questo termine, a sua volta, ha la sua origine nel verbo colligere ( "riunire" ). Tra i diversi significati della scuola, vale la pena ricordare che potrebbe essere una società di persone che condividono un mestiere o una professione.

Colegiado

Ad esempio: "I giudici collegiali della città hanno scelto un nuovo rappresentante", "L'organo collegiale agirà secondo le indicazioni del governo", "L'assemblea collegiale pubblicherà un rapporto nelle prossime settimane per suggerire i passi da seguire" .

La nozione di collegiale è anche usata per nominare l' arbitro di uno sport o di un gioco che fa parte di una scuola ufficialmente riconosciuta: "Juan David Sánchez sarà il collegiato del prossimo classico", "Non è ancora noto chi sarà l'arbitro incaricato di per amministrare la giustizia in finale ", " I simpatizzanti hanno cercato di attaccare l'arbitro, che doveva essere scortato dalla polizia " .

L'arbitro o l'arbitro, quindi, è il giudice che è responsabile dell'applicazione delle regole di un gioco. Oltre a garantire il rispetto delle regole, il collegio è autorizzato a sanzionare i partecipanti che commettono errori nei regolamenti.

I colleghi devono anche essere responsabili della tempistica della durata delle partite negli sport che lo richiedono (come il calcio). In base ai loro criteri, possono aggiungere tempo extra quando molti minuti di gioco sono andati persi.

Va notato che ogni volta che i membri hanno più aiuto tecnologico per svolgere il proprio lavoro, come replay o palloncini istantanei con sensori.

Corpo collegiale

Colegiado L' organo collegiale è l'istituzione costituita da un gruppo di persone fisiche o che rappresentano entità della società civile, istituzioni pubbliche o intermedie per deliberare, coordinare e adottare decisioni che rendano più solide le politiche pubbliche di sviluppo e crescita istituzionale.

Poiché appartiene a un'entità di pubblica amministrazione, è considerato uno strumento legale collettivo e il suo obiettivo è quello di prendere decisioni democratiche, all'unanimità o alla maggioranza, in relazione a un argomento di interesse pubblico.

Tra gli organi collegiali più comuni ci sono i seguenti: i consigli universitari e i consigli comunali; le commissioni permanenti, i consulenti, quelli speciali e quelli di procedura amministrativa; i comitati per gli appalti, tra gli altri organi di linea o natura operativa.

A capo di ogni collegio è il suo presidente, che deve assicurare che le deliberazioni siano regolate, così come l'esecuzione degli accordi. Ha l'aiuto di un segretario, che è responsabile della preparazione, del trasporto e dell'aggiornamento dell'ordine del giorno, e della registrazione dei verbali delle sessioni, che devono essere letti all'inizio delle sessioni: se sono approvati, allora è il Segretario che deve certificare gli accordi con una formulazione corretta in modo che la sessione plenaria dia la sua autorizzazione e possa procedere all'esecuzione delle decisioni.

I minuti della sessione sono di vitale importanza, poiché registra gli eventi e i commenti che si verificano durante ogni sessione; Vale la pena ricordare che la precisione con cui è realizzato è essenziale per trasmettere correttamente gli accordi, le proposte e i voti dei partecipanti, motivo per cui esiste una struttura da seguire. Da questo documento derivano risoluzioni che danno origine a atti governativi e amministrativi.

Infine, ogni persona è coperta dalla legge per richiedere copie di verbali e risoluzioni, nonché fotografie e registrazioni delle sessioni, facendo uso del loro diritto di richiedere e ottenere informazioni di pubblico interesse. L'ostruzione dell'accesso a questo tipo di dati da parte di un pubblico ufficiale nei confronti di un cittadino è un reato punibile e deve essere segnalato.

Raccomandato
  • definizione: diritto

    diritto

    La parola latina inversus derivava dagli invenuti francesi, che arrivavano alla nostra lingua come un dritto . Questo termine è usato soprattutto con riferimento a medaglie, gettoni e monete per nominare la faccia o il lato più rilevanti per il disegno che portano . Il dritto è solitamente il volto che esibisce il volto di una personalità, un monumento storico, la rappresentazione di un evento trascendentale o un'allegoria . Il
  • definizione: tatuaggio

    tatuaggio

    Il tatuaggio ha la sua origine etimologica nella parola francese tatouage . Il concetto si riferisce all'atto e al risultato del tatuaggio : lasciando inciso un disegno o un segno sulla pelle attraverso l'uso di determinati aghi o punzoni con inchiostro. Ad esempio: "Quando ero un bambino volevo tatuarmi un braccio, ma non mi sono mai sentito così" , "Juan ha un tatuaggio da Superman sul petto" , "Il criminale è stato riconosciuto dai tatuaggi sul suo volto" .
  • definizione: probabile

    probabile

    Verosimil è ciò che ha l' aspetto del vero , che è credibile per l'osservatore. Ciò non implica che sia una situazione reale, ma che sia trasmessa in un contesto specifico, rispettando una serie di regole e mantenendo un livello accettabile di coerenza tra i diversi elementi che la costituiscono. Ad
  • definizione: punto e seguito

    punto e seguito

    Tra i molteplici significati del termine punto , appare il suo uso come segno di scrittura. In questo caso, i punti sono essenziali per sviluppare il punteggio di un testo. I punti permettono di indicare la fine di una dichiarazione o di fare un'abbreviazione . In alcune nazioni, vengono anche usati per distinguere tra l'intera parte e gli elementi frazionari di un numero (nello stesso modo in cui, in altri paesi , viene utilizzata la virgola )
  • definizione: inattivo

    inattivo

    L' aggettivo inattivo è usato per descrivere quello o quello che manca di attività . L'idea di attività, a sua volta, allude al movimento o all'azione. Ad esempio: "A causa del grave infortunio che ha dovuto subire questa mattina, il giocatore argentino sarebbe inattivo per quattro mesi" , "L'ufficio governativo ha riferito che, a causa di attività di manutenzione dei suoi server, il suo sito web rimarrà inattivo fino a quando Martedì prossimo " , " La società era inattiva da diversi anni fino all'arrivo di un gruppo di investimento e la sua messa in
  • definizione: principale

    principale

    Il principale , con origine nella parola latina principālis , è quello o che gode del primo posto per importanza o stima . La cosa principale, quindi, viene prima ed è preferibile ad altre opzioni. Ad esempio: "La cosa principale in questo momento è pagare il debito per evitare l'asta" , "La mia preoccupazione principale è la salute, il resto è secondario" , "Marcelo López è il candidato principale per avere successo con l'allenatore licenziato" . A caus