Definizione terrore

Il terrore è una sensazione molto intensa di paura . La paura è definita come un angosciante disturbo della mente da un rischio reale o immaginario; quando supera i controlli del cervello e il soggetto non può pensare razionalmente, appare il terrore.

terrore

Il terrore può generare sudorazione fredda, paralisi del corpo e, nei casi più estremi, la morte per arresto cardiaco . La chiave per controllare la paura e il terrore è l'autocontrollo . Gli psicologi consigliano di provare a respirare lentamente e cercano di far svanire la mente.

D'altra parte, il terrore è un genere letterario e cinematografico, che riunisce opere che cercano di causare paura nel ricevitore. Così troviamo, per esempio, storie dell'orrore scritte da autori come Edgar Allan Poe o Stephen King, o film horror come Venerdì 13. ( Venerdì 13 o Martedì 13, a seconda del Paese).

Come genere all'interno delle forme di intrattenimento, il terrore presenta solitamente una serie di caratteristiche, secondo la tendenza di ciascun autore. In primo luogo, i personaggi più comuni sono solitamente fantasmi, mostri soprannaturali e psicopatici ; esseri difficili da capire, con menti imprevedibili e che in generale hanno una sete insaziabile di morte e vendetta. Non sapere cosa accadrà nei prossimi secondi, quando l'assassino salterà sulla sua prossima vittima, è un elemento di suspense, intimamente connesso al terrore.

D'altra parte, c'è una risorsa opposta, che può essere ugualmente efficace: dare allo spettatore, al lettore o al giocatore (a seconda del formato della storia) una conoscenza assoluta e costante della posizione e delle intenzioni del nemico . Citando la frase "l'ignoranza è la base della felicità", è facile capire il nervosismo e l' angoscia di un pubblico che sa sempre dove si trova l'assassino .

Ritornando alle classi di personaggi che di solito rappresentano la causa del terrore in queste storie, c'è una chiara distinzione tra un fantasma e un essere tangibile; Indipendentemente dal grado di realismo, uno spettro può apparire e scomparire, attraversare muri, e si prevede che generi uno scompenso psichico nelle sue vittime, portandoli al suicidio oa un'istituzione mentale. Al contrario, un assassino in carne e ossa, venuto da questo mondo o da uno fantastico, può usare altri tipi di armi, che infliggono danni fisici.

Questo segna una delle prime suddivisioni di questo genere, così popolare: il terrore psicologico e il sangue freddo . Il primo usa meno effetti speciali o elementi grafici, alla ricerca di altri che provocano il pensiero e l'analisi del pubblico o che generano disagio e insicurezza; Influenzano la tua mente in modo non diretto. Il secondo, da un termine inglese, è caratterizzato dalla presenza di violenza estrema, sangue, attacchi con pugnali e asce, che lasciano le loro vittime sfigurate.

Esistono anche ibridi di entrambe le tendenze, nonché prodotti di uno o un altro sottogenere che fanno uso di elementi prevedibili e inefficaci. Come per tutte le arti, il segreto del successo di un'opera non è ciò che presenta al suo pubblico, ma come lo fa.

È noto come Il terrore al periodo della rivoluzione francese tra il 1793 e il 1794, dove i rivoluzionari portarono avanti una forte repressione contro gli avversari. Maximilien Robespierre, uno dei leader rivoluzionari, ha affermato che il cosiddetto Terrore era solo giustizia veloce, severa e inflessibile. Va notato che lo stesso Robespierre fu giustiziato senza processo o processo.

Questa concezione politica del terrore ha portato al terrorismo di stato, che si verifica quando coloro che occupano il potere statale usano metodi repressivi e incostituzionali per imporre una dittatura e avere il controllo assoluto della società .

Raccomandato
  • definizione: dati di habeas

    dati di habeas

    È noto come dati di Habeas per la risorsa legale disponibile per ogni individuo che consente l'accesso a una banca di informazioni o record di dati che include riferimenti informativi su se stesso. Il soggetto ha il diritto di chiedere che una parte o tutti i dati vengano corretti nel caso in cui generino un tipo di danno o siano errati.
  • definizione: bruco

    bruco

    Un bruco è la larva di un certo tipo di insetto. I bruchi costituiscono una fase di sviluppo delle farfalle e di altri animali lepidotteri. Di solito mostrano un'interessante varietà di colori che coprono il loro corpo . Di struttura morbida, i bruchi hanno il corpo segmentato . Si muovono strisciando e si nutrono principalmente di piante .
  • definizione: colla

    colla

    Una colla è un prodotto che viene utilizzato per legare e ottenere l' adesione di un oggetto con un altro. Ciò che fa la colla, quindi, è incolla . Ad esempio: "Vado a comprare la colla per aggiustare le scarpe" , "La colla non ha funzionato: non potevo unire i pezzi del barattolo" , "Se non vuoi fare un buco nel muro, avrai bisogno di una buona colla per far aderire l'immagine insieme alla finestra . &
  • definizione: opposto

    opposto

    tstrong> Opposite è un aggettivo che deriva dal latino opposĭtus ed è un termine usato per denominare ciò che è completamente diverso da qualcos'altro. Il contrario, quindi, è l' opposto o l' opposto . Perché qualcosa sia considerato opposto, è essenziale che ci sia qualcos'altro con cui possa essere paragonato, e che abbia caratteristiche che sono assolutamente contrarie alla cosa in questione o che si contraddicono in qualche aspetto specifico. Alcune
  • definizione: discendente

    discendente

    Discendente è qualsiasi persona che discende da un altro , come un nipote o un bambino. Il concetto è associato alla nozione di parentela (la relazione di sangue o unione in virtù della legge ). Se consideriamo il caso di un individuo, è noto come ascendente di quelle generazioni della sua famiglia che hanno preceduto il suo arrivo nel mondo. I
  • definizione: studioso

    studioso

    Dal latino erudītus , uno studioso è colui che è educato in diverse scienze , arti o discipline . In questo senso, uno studioso è una sorta di saggio che può parlare con fondazioni sui più svariati argomenti. Il termine, tuttavia, si riferisce anche alla persona che conosce ampiamente le domande di una particolare scienza. Ad e