Definizione ansia

Il concetto di ansia ha origine nel termine latino anxietas . Riguarda la condizione di una persona che vive uno shock, disagio, nervosismo o preoccupazione . Per la medicina, l'ansia è lo stato di agonia che può comparire accanto a una nevrosi o ad un altro tipo di malattia e che non consente il rilassamento e il riposo del paziente.

ansia

Ad esempio: "Sento una grande ansia per il recital di stanotte", " Cerca di dominare la tua ansia, che in quello stato di nervosismo le cose possono andare storte", "Grande ansia per la semifinale" .

Va notato che l'ansia non è sempre una patologia, ma è un'emozione comune come la paura o la felicità. L'ansia, in questo senso, è necessaria per sopravvivere a certi rischi perché mette la persona in allerta.

Quando un individuo è in uno stato di ansia, le sue facoltà di percezione aumentano in quanto vi è la necessità per il corpo di aumentare il livello di alcuni elementi che, nella situazione, sono al di sotto della norma.

Il sistema dopaminergico è incaricato di dare avvisi all'organismo di ciò di cui ha bisogno, rilasciando segnali al sistema nervoso centrale. Lo fa quando abbiamo fame, sete o sonno, e ci porta a cercare tutti i mezzi per soddisfare quel bisogno. Allo stesso modo, è incaricato di liberare l'adrenalina quando siamo di fronte a situazioni che dobbiamo affrontare. È una catena composta da: 1) Allarme giallo, 2) Allarme rosso e 3) raggiungimento dell'obiettivo; Quando la catena è rotta, c'è una situazione di ansia o stress atipico che può portare alla risoluzione del pericolo o soccombere alla paura. Vale a dire che quando questa facoltà innata dell'individuo diventa patologica, appare un disturbo d'ansia .

Secondo l' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), questi disturbi includono attacchi di panico, disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) e fobie. Per superare i disturbi d'ansia, i professionisti possono fornire rimedi ansiolitici o suggerire terapie psicologiche.

L'ansia come disturbo

Le risposte generate dall'ansia in una persona sono: fuggire o combattere . Nell'antichità questi meccanismi sorsero quando si dovettero affrontare le difficoltà che la vita nella natura presentava loro; Anche se oggi questi problemi non esistono più, ne sono emersi di nuovi che generano stress e ansia nelle persone. Il pericolo a volte è reale, ma altre volte è condizionato dalle esperienze che ogni individuo ha dovuto affrontare in precedenza; Quest'ultimo si verifica, ad esempio, nei disturbi d'ansia. La paura funziona come meccanismo di difesa, ma se la risposta a cui conduce è dannosa per l'individuo, è imperativo avere il coraggio di affrontarla.

Quando la paura arriva a generare la paralisi nelle azioni dell'individuo riceve il nome di fobia, è una reazione improvvisa in cui il soggetto perde il controllo della situazione, in quelle situazioni la persona cerca di fuggire dal conflitto. Alcune fobie possono essere: acrofobia, claustrofobia o agarofobia .

Una persona che soffre di una fobia, testimonia l'insorgenza della malattia di fronte a quella situazione temuta e questo, generalmente, spinge il soggetto a fuggire (sintomi di ansia e comportamenti evitanti). Nei disturbi ossessivo-compulsivi, la comparsa di disturbi ossessivi compulsivi viene percepita quando l'individuo lotta per imporsi di fronte ai suoi impulsi ossessivi; Generalmente, la reazione è anche quella di fuggire dai conflitti (autolesionismo o atteggiamento dannoso nei confronti di se stessi o dell'ambiente). Un'altra circostanza in cui si verifica questa temuta reazione è insieme ai disturbi dell'angoscia dovuti alla separazione, quando si è verificata la separazione delle figure paterne e la conseguente instabilità.

Secondo studi condotti dagli psichiatri, un certo grado di ansia è buono, collabora positivamente alla formazione del carattere, permette di espandere la conoscenza e rafforzare la creatività, poiché le esperienze che ci hanno segnato ci permettono di avere un'idea di ciò che dovremmo proteggere noi stessi e discernere ciò che le cose non possono farci del male.

Ci sono molti modi per trattare l'ansia, alcuni specialisti sono inclini a ridurlo alla paura del futuro, alle possibilità che non sappiamo che possa accadere, al "e se ...?", E assicurarci che il modo per risolverlo sia ottenere una ricodifica di questi pensieri che aiuta l'individuo a vivere solo nel presente. L'ansia esiste perché le persone vivono nel futuro e dimenticano il presente che è l'unica cosa reale e nel momento in cui il paziente ritorna in esistenza, l'ansia scompare.

Raccomandato
  • definizione popolare: IQ

    IQ

    Il QI , noto anche come QI , è un numero derivante dall'esecuzione di una valutazione standardizzata che consente di misurare le capacità cognitive di una persona in relazione alla fascia di età. Questo risultato è abbreviato come CI o IQ , dal concetto inglese di quoziente di intelligenza . Come standard, si considera che l'IC medio in un gruppo di età è 100 . Ciò
  • definizione popolare: presentazione

    presentazione

    Per entrare pienamente nella definizione del significato del termine sottomissione, dobbiamo dire che è una parola che ha origine latina. Deriva in particolare dalla parola "sottomissione", che significa "sottomissione" e che è il risultato della somma di tre componenti fondamentalmente: -Il prefisso "sub-", che è sinonimo di "sotto". -
  • definizione popolare: midollo osseo

    midollo osseo

    Il midollo osseo è chiamato il materiale morbido che si trova all'interno delle ossa . Questa sostanza organica appare come midollo rosso (che produce le cellule del sangue) e come midollo giallo (chiamato anche midollo ). Circa il 4% della massa corporea di un adulto corrisponde al midollo osseo.
  • definizione popolare: soggetti

    soggetti

    I soggetti (dal latino assignatus ) sono le materie che formano una carriera o un curriculum e vengono insegnate nelle scuole. Alcuni esempi di argomenti sono letteratura , biologia e chimica . D'altra parte, quando qualcuno fa riferimento a un argomento in sospeso , stanno parlando di un progetto o di un ideale che è ancora in attesa di risoluzione.
  • definizione popolare: curiosità

    curiosità

    Originando nelle curiosità latine, la curiosità è l'intenzione di scoprire qualcosa che non si conosce . Questo di solito si focalizza su cose che non riguardano la persona o che, presumibilmente, non dovrebbero avere importanza per lui. Ad esempio: "So che non è affar mio, ma ti chiedo per curiosità" , "La curiosità mi ha portato ad aprire il baule" , "Ci sono cose che è meglio non sapere, ti suggerisco di controllare la tua curiosità" . Si rit
  • definizione popolare: agente

    agente

    Un agente è colui che ha la virtù di recitare , secondo la definizione fornita dal dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . Il termine, che ha la sua origine nella parola latina agens , può essere usato per indicare la persona che agisce con il potere di un altro . In questo senso, l'agente può essere un rappresentante che si presenta per conto del suo cliente. Le