Definizione tutto

Il termine tutto deriva dal latino totus e si riferisce a qualcosa che viene preso o capito interamente . Per esempio: se ci sono otto persone in una stanza e nessuna donna, si può dire che tutte le persone che ci sono sono uomini .

tutto

In un dato contesto, la nozione di tutto è assoluta (cioè, non ha graduazioni o termini medi). Se leggiamo un'informazione che dice che tutti i giocatori in possesso di una squadra di calcio hanno ricevuto tangenti, i dati suppongono che gli undici membri siano stati corrotti. Non è possibile considerare che tale bustarella abbia raggiunto due, cinque o dieci giocatori, poiché qualsiasi importo diverso da undici non sarà "l'intera squadra" .

Quando l' idea di tutto è usata per generalizzare, gli errori sono fatti. Una frase del tipo "Tutti i politici sono corrotti" presume che non ci sia un politico onesto, il che è falso. Tuttavia, nel linguaggio quotidiano, tali espressioni sono comuni. Il termine è anche usato per pesare eccessivamente qualche circostanza o qualità : "Tutto è un problema in questa scuola", "Tutto in questa città è interessante e degno di essere osservato", "L'atleta vincente della medaglia d'oro è tutta muscolare" .

Continuando con l'uso del termine a livello sentimentale, per dire che qualcuno è "tutto ciò che abbiamo" o che essere con quella persona è "tutto ciò che vogliamo" non può essere vero al cento per cento; almeno, non da un punto di vista strettamente analitico. Ma l'intenzione di queste frasi non è la precisione, ma cercare di enfatizzare i sentimenti di una persona verso un'altra, dimostrando quanto sia inestimabile per lei la sua presenza, la sua compagnia.

tutto È impossibile per gli esseri umani comprendere appieno il concetto di ogni cosa quando supera i limiti delle persone e degli oggetti conosciuti e si applica alla totalità delle particelle che costituiscono l'universo. Allo stesso modo, immaginare il nulla è un compito tanto arduo quanto assurdo: non possiamo pensare alla totale assenza di materia, e poco ha a che fare col mettere la mente in bianco o nero.

Quali sono i limiti dell'universo? Ha dei limiti? Se li hai, potresti trovarti in un altro spazio? E se non ci fosse nulla dall'altra parte? Per comprendere il tutto è assolutamente necessario comprendere il nulla; quando finisce il primo, inizia il secondo, e il livello di complessità delle domande aumenta considerevolmente, diventando impossibile da risolvere.

È probabile che la forma sferica del nostro pianeta sia parzialmente responsabile della nostra difficoltà a comprendere i confini. Se iniziamo a percorrere la Terra seguendo uno degli infiniti cerchi che lo attraversano, non incontreremo mai un muro che rappresenta la fine dell'esistenza, poiché ci sarà sempre terra o acqua davanti a noi, e prima o poi torneremo al punto di partenza .

Scritto allo stesso modo, di solito con tutte le lettere maiuscole ("TUTTI"), è l'unione di due parole inglesi e viene spesso utilizzato nel campo della programmazione per elencare le attività in sospeso . All'interno dei vari documenti di codice che compongono un programma, gli sviluppatori hanno la possibilità di fare annotazioni che il computer ignorerà completamente; viene utilizzato, ad esempio, per dettagliare l'operazione di una particolare sezione o per indicare aspetti che devono essere migliorati, finalizzati o eliminati. In questo caso, "ALL" viene utilizzato indipendentemente dal linguaggio del programmatore ("TODO: migliorare il carico di risorse").

Tutto, infine, è un concetto filosofico che è legato alla categoria della totalità . Ciò implica che copre il mondo come una grande unità. I pensatori marxisti sostengono che il capitalismo, con la divisione del lavoro e della lotta di classe, porta all'alienazione, che fa sì che la gente consideri il mondo da vari fenomeni sconnessi.

Raccomandato
  • definizione: influenza spaccio

    influenza spaccio

    Dal traffico italiano, il termine traffico di solito si riferisce al movimento di veicoli su strade pubbliche . La fluidità del traffico, in questo senso, è associata alla possibilità che auto, moto, camion, ecc. può muoversi normalmente sulla strada. Quando c'è molto traffico, ci sono congestioni che impediscono il progresso. Il
  • definizione: intervista

    intervista

    Intervista è un termine che è collegato al verbo intervista (l'azione di sviluppare una conversazione con una o più persone con l'obiettivo di parlare di determinati argomenti e con uno scopo specifico ). Esempio di frasi in cui compare il termine: "Nel prossimo numero della rivista pubblicheremo un'intervista esclusiva con Manu Ginóbili" , "Domani avrò un colloquio di lavoro nel centro" , "Dopo l'intervista con il medico, decideremo quali sono i passi da seguire " . L&#
  • definizione: principio etico

    principio etico

    Per entrare nel chiarimento del significato del principio etico, è necessario che, in primo luogo, procediamo a determinare l'origine etimologica delle due parole che la plasmano: -Principio deriva dal latino "principium", che può essere tradotto come "prendi il primo" e che è il risultato della somma di "primus", che è sinonimo di "primo"; il verbo "capere", che equivale a "prendere"; e il suffisso "-ium". -
  • definizione: aorta

    aorta

    Prima di entrare per definire il concetto di aorta è necessario determinarne l'origine etimologica. In particolare, questo si trova in greco e più esattamente nella parola άορΤή, che a sua volta deriva dal termine άείρειν che potrebbe essere tradotto come "elevare". Aortico è definito come l' arteria che ha origine nel ventricolo situato nella regione sinistra del muscolo cardiaco e che forma un arco e si estende alla zona dell'addome. Lì, all'a
  • definizione: autenticità

    autenticità

    La condizione autentica è conosciuta come autenticità . L'autentica, d'altra parte, è un aggettivo che qualifica ciò che è documentato o certificato come vero o sicuro . Si dice anche che una persona è autentica quando non è ipocrita o finge di essere diversa da ciò che è . Ad esempio: "Mi piacciono questi pantaloni ma ho dei dubbi sulla sua autenticità: come faccio a sapere che non è un falso?" , &
  • definizione: planimetria

    planimetria

    Planimetria è un termine che è stato recentemente incorporato nella 23a edizione del dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . Il concetto si riferisce allo strumento focalizzato sulla misurazione e rappresentazione di una parte della superficie della Terra su un piano. La planimetria può essere compresa come parte della topografia dedicata allo studio delle procedure e dei metodi che vengono messi in atto per raggiungere la scala dei dettagli di un terreno su una superficie piana . C