Definizione eminente

L' aggettivo eminente, la cui radice etimologica è in lingua latina ( emĭnens ), è usato per qualificare quello o quello che si distingue per una certa qualità . L'eminenza è la caratteristica di chi è eminente.

L' idea di eminente, d'altra parte, può essere usata per alludere a qualcosa che è alto o alto . Le elevazioni della terra, nel campo della topografia, sono chiamate eminenze.

In questa area, l'eminenza è una forma di litosfera (lo strato solido sulla superficie del nostro pianeta che si caratterizza per essere molto rigido) e le parti che lo compongono sono le seguenti: un piede o base, l'aereo su cui inizia sollevare il terreno ; uno o più picchi o vertici, i punti di elevazione massima; pendii o fianchi, terreni la cui inclinazione varia e che si estendono dal piede alla cima.

Il termine eminente appartiene alla categoria degli aggettivi qualificanti, un tipo di parola usata per descrivere un oggetto, un essere vivente o un luogo. È importante notare che questo tipo di aggettivi è il più usato nel linguaggio di tutti i giorni, dato che ci permette di fornire ai nostri interlocutori maggiori informazioni sui nomi che abbiamo menzionato nel nostro discorso.

Come di solito accade con gli aggettivi, la parola eminente ha diversi sinonimi, che ci permettono di elaborare testi di una certa lunghezza senza incorrere nella ripetizione. Vediamone alcuni sotto: illustri, illustri, famosi, notevoli, esaltati, distinti e superiori ; i loro corrispondenti contrari sono mediocri e insignificanti . Abbiamo anche un altro gruppo di sinonimi, che servono per il secondo significato del termine, come menzionato in un paragrafo precedente: esaltato, alto, prominente, elevato ed eccezionale ; in questo caso, i contrari sono profondi e bassi .

Raccomandato
  • definizione popolare: mente

    mente

    Dal latino mens , il concetto di mente si riferisce a una dimensione oa un fenomeno complesso associato al pensiero . La mente può essere definita come la potenza intellettuale dell'anima . Ad esempio: "Se vuoi risolvere questo indovinello, dovrai usare la tua mente" , "Ho già in mente cosa farò con i soldi" , "Basta con lo studio per oggi: la mia mente è esausta" . Ne
  • definizione popolare: flash

    flash

    Flash è un termine che viene dall'inglese e può riferirsi al dispositivo che fornisce la luce necessaria per scattare un'istantanea con un flash . Lo stesso flash riceve anche il nome di flash. Ad esempio: "Quando ero bambina, mio ​​nonno mi ha regalato una macchina fotografica con un flash: era il regalo che ricordo con più affetto" , "Dovremo ripetere la foto perché il flash non è uscito" , "La lampada lampo era un invenzione molto importante . "
  • definizione popolare: formula

    formula

    L'origine etimologica del concetto che stiamo per affrontare ora dobbiamo sottolineare che si trova in latino. In questa lingua troviamo il fatto che proviene dalla parola formula che può essere tradotta come "regola" e che è caratterizzata dall'essere formato dall'unione di forma , che significa "immagine" o "figura", e il suffisso - ulus che Funziona come diminutivo.
  • definizione popolare: commissione

    commissione

    Dal commissario latino, la commissione è un termine con diversi usi e significati. Può essere l' atto di commettere (incorrere in colpa o colpa, assegnare funzioni a un'altra persona). Ad esempio: "La commissione di un crimine simile deve essere punita nella misura massima consentita dalla legge" , "L'imputato è stato dichiarato colpevole per la commissione di abusi oltraggiosi" . I
  • definizione popolare: commedia

    commedia

    Dal latino comoedĭa , una commedia è un'opera che presenta una maggioranza di scene e situazioni umoristiche o festive . Le commedie cercano di intrattenere il pubblico e generare risate, con finali che tendono ad essere felici. La commedia è anche il genere che raggruppa tutte le opere di queste caratteristiche. A
  • definizione popolare: peccato

    peccato

    Un peccato è una trasgressione volontaria dei precetti religiosi . Il termine, che deriva dal peccatum latino, implica la violazione delle norme morali e può avere diversi gradi di gravità. Per il cristianesimo, il peccato è la separazione dell'uomo dalla volontà di Dio, che appare nei libri sacri (la Bibbia ). Qua