Definizione embrione

Embryo è un termine che deriva dalla parola latina émbryon . Il concetto si riferisce all'essere vivente che si trova nelle fasi iniziali del suo sviluppo .

Qualche tempo dopo, quando la placenta inizia a formarsi, l'embrione si trova nel centro dell'utero ed è sospeso nel liquido del sacco amniotico. Alcune delle sue caratteristiche più caratteristiche, come i piedi, le mani, gli occhi e il viso iniziano a formarsi dopo la sesta settimana.

Quando arriva la nona settimana, l'embrione ha già arti ben definiti, così come gran parte dei suoi organi fondamentali. Circa sette giorni dopo, lo stadio dello sviluppo embrionale finisce per dare origine a quello del feto.

Oltre l' essere umano e le specie animali, la nozione di embrione viene utilizzata anche nelle piante di fanerogame (per alludere al materiale contenuto in un seme che consente di sviluppare una pianta futura). L'embrione è composto dalla radichetta che va al micropilo, l'ipocotilo (una verga di scarsa estensione), i cotiledoni (le foglie che appaiono per primi) e la plumula (detta anche gemmula, ed è il apice caulinare).

Nel linguaggio colloquiale, infine, si chiama embrione all'inizio di una cosa che non è ancora stata sviluppata. Questo può essere applicato a un progetto che sta appena vedendo la luce del giorno e che richiederà molto tempo per essere completato.

Raccomandato
  • definizione: biodiesel

    biodiesel

    Il biodiesel è un biocarburante che viene utilizzato come sostituto del gasolio , un carburante noto anche come gasolio o gasolio . È una sostanza prodotta da grassi animali o oli di origine vegetale sottoposti a diversi processi industriali. Il biodiesel viene solitamente miscelato con il gasolio proveniente dal petrolio .
  • definizione: viale

    viale

    Boulevard è un termine francese che non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). La parola che appare è boulevard , derivata da questo concetto della lingua francese. Comunque, è normale che nella nostra lingua si usi anche la parola viale. Un viale o un viale, in breve, è una strada o un viale alberato che si distingue per essere molto ampio . In
  • definizione: totale

    totale

    Per trovare il significato del termine proferir, la prima cosa da fare è determinare la sua origine etimologica. E in questo senso possiamo stabilire che deriva dal latino, in particolare dal verbo "proferre", che può essere tradotto come "dichiarare o manifestare" e che è composto da due parti differenti: -Il prefisso "pro-", che significa "avanti". -
  • definizione: pensiero magico

    pensiero magico

    Prima di addentrarci pienamente nella spiegazione del significato del pensiero magico, è necessario procedere alla determinazione dell'origine etimologica delle due parole che compongono il termine. Nello specifico, nel fare ciò scopriamo le seguenti caratteristiche: • Il pensiero, emana dal latino. Pi
  • definizione: vivace

    vivace

    Vivace , originario della parola latina vivax , è un aggettivo che può riferirsi a quello o che ha energia , vigore o forza . Ad esempio: "La madre, esausta, si è seduta sulla panchina mentre la sua vivace figlia continuava a correre e saltare" , "Dopo un mese in ospedale, lo scrittore è stato visto sorridente e vivace per il compleanno del suo editore" , " Abbiamo una città vivace e prospera che non smette di crescere " . È m
  • definizione: poligono

    poligono

    In greco. In questa lingua è dove possiamo trovare chiaramente l'origine etimologica del termine poligono che analizzeremo in profondità di seguito. Più esattamente possiamo determinare che quell'origine è nell'unione di due parole: poly , che può essere tradotto come "molti", e gono che è sinonimo di "angolo". Quin