Definizione alterità

La prima cosa che faremo è determinare l'origine etimologica del termine alterità che ora stiamo trattando. In questo senso dobbiamo stabilire che proviene dal latino, in particolare dalla parola "alteritas", che è il risultato della somma di due componenti: "alter", che può essere tradotto come "altro", e il suffisso "-dad", che è usato per indicare "qualità".

alterità

L'alterità è la condizione di essere un altro. La parola alter si riferisce all ' "altro" dal punto di vista dell' "io" . Il concetto di alterità, quindi, è usato in senso filosofico per chiamare la scoperta della concezione del mondo e gli interessi di un "altro".

L'alterità deve essere compresa da una divisione tra un "io" e un "altro", o tra un "noi" e un "loro" . L ' "altro" ha abitudini, tradizioni e rappresentazioni diverse dall'io: è per questo che fa parte di "loro" e non di "noi" . L'alterità implica mettersi al posto di quell'altro, alternando la propria prospettiva a quella degli altri.

Vale a dire, l'alterità è un buon segno di interesse per la comprensione di se stessi. Quindi, è responsabile della promozione sia del dialogo che degli accordi e persino dei percorsi di pace per ogni possibile conflitto.

Proprio a causa di tutto ciò che è e cosa significa, normalmente quando si parla di altro, viene in mente anche un altro concetto, quello dell'alterità. A volte vengono usati come sinonimi, tuttavia, quest'ultimo è il termine usato per esprimere che quando una persona è impegnata in una conversazione con un altro, ciò che fa è prenderne il controllo. Come lo fai? Ricorrendo a frasi comuni come "se fossi in te, quello che farei sarebbe ...".

Proprio per quello che intendono, perché i valori che esprimono e trasmettono sia l'alterità che l'alterità sono usati in certe aree di studio come, ad esempio, la Storia o l'Antropologia. Ed è che servono a capire le posizioni di alcune parti o di altri in qualsiasi evento o evento.

Ciò significa che l'alterità rappresenta una volontà di comprensione che favorisce il dialogo e favorisce le relazioni pacifiche. Quando un ebreo si impegna in una relazione d'amore con una donna cattolica, l'alterità è indispensabile per comprendere e accettare le differenze tra di loro. D'altra parte, se viene registrata una piccola alterità, la relazione sarà impossibile poiché le due visioni del mondo si scontreranno solo tra loro e non ci sarà spazio per la comprensione.

L'alterità può anche essere compresa a un livello più ampio. L'incontro tra due paesi o due popoli implica il mettere faccia a faccia diverse forme di vita. Se c'è un desiderio di alterità, l'integrazione può essere armoniosa, poiché ogni persona rispetterà le credenze dell'altro. Quel dialogo, d'altro canto, arricchirà entrambi. D'altra parte, se non c'è alterità, le persone più forti domineranno l'altra e impongono le loro credenze. Ciò è accaduto, ad esempio, dall'arrivo dei conquistatori europei in America .

Alcuni studiosi, come Adrián Vázquez Fernández, hanno considerato che fondamentalmente ci sono tre tipi di alterità: alterità politica, alterità etica e alterità etico-politica.

Raccomandato
  • definizione popolare: fascio

    fascio

    Il concetto di raggio deriva dal latino biga , un termine che era usato per riferirsi al trasporto di un paio di cavalli. La trave, con 'v', consente di identificare il pezzo curvo (che può essere sia in ferro che in legno), presente nelle vecchie vetture con lo scopo di permettere il collegamento tra fronte e retro.
  • definizione popolare: decoder

    decoder

    Il concetto di decodificatore , che può anche essere definito un decodificatore , allude a ciò che decodifica (o decodifica). D'altra parte, il verbo decodificare fa riferimento all'applicazione inversa delle regole di un codice a un messaggio che è codificato per ottenere la sua forma originale. L
  • definizione popolare: distorsione

    distorsione

    La distorsione della parola del tardo latino è venuta nella nostra lingua come distorsione . Il concetto ha diversi significati: il primo menzionato nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) si riferisce a una svolta . Una distorsione, in questo senso, può riferirsi a una distorsione , una lussazione o un altro tipo di lesione fisica legata a un tratto improvviso, violento o forzato.
  • definizione popolare: rifiutare

    rifiutare

    Rifiutare è un verbo che deriva dalla parola latina refusare . Il termine si riferisce al rifiuto di accettare, accettare o ammettere qualcosa . Per esempio: "Mi rifiuterò di testimoniare fino all'arrivo del mio avvocato" , "Bruno ha fatto una proposta a Gustavo che era impossibile rifiutare" , "Il governo sta cercando scuse per poter rifiutare le nuove affiliazioni" .
  • definizione popolare: argilla

    argilla

    Prima di procedere alla conoscenza del significato del termine argilla, dobbiamo intraprendere l'istituzione della sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo determinare che deriva dal latino, esattamente, della parola "argilla", che può essere tradotto come "argilla da vasaio".
  • definizione popolare: centromero

    centromero

    Il centromero è l' area più stretta dei cromosomi , la cui posizione è caratteristica in ciascuna delle coppie. Va ricordato che un cromosoma è una struttura cellulare che ospita l'acido desossiribonucleico ( DNA ). I cromosomi hanno due braccia , distanziati dal centromero; uno di loro è chiamato q ed è lungo, mentre quello corto è chiamato p . Secon