Definizione disuguaglianza

La nozione di disuguaglianza si riferisce alla mancanza di uguaglianza . Due cose, quindi, sono diseguali quando non sono uguali : cioè quando sono dissimili, asimmetrici o diversi.

disuguaglianza

Il concetto è utilizzato in più aree. Nel campo della matematica, la disuguaglianza si riferisce alla relazione di ordine stabilita tra valori diversi. Questo rende un valore può essere maggiore o minore di un altro, ma non identico; se entrambi fossero uguali, si parlerebbe di uguaglianza .

Il concetto di relazione d' ordine, d'altra parte, è anche conosciuto come ordine in R, ed è una relazione binaria che persegue l' ordine degli insiemi attraverso la distribuzione dei suoi elementi. Quando i valori di una disuguaglianza sono elementi che appartengono a un set ordinato, come numeri reali o interi, è possibile confrontarli tra loro. In questo modo, le porte si aprono a notazioni come la seguente:

* a <b, che è definito come una relazione in cui il primo elemento è inferiore al secondo;

* a> b, che ci fa capire che il primo elemento è maggiore del secondo.

Questi due esempi appartengono al gruppo di severe disuguaglianze, tutte quelle in cui il primo elemento non può essere uguale al secondo; In entrambi i casi, possiamo leggere le annotazioni come "strettamente minori / maggiori di". D'altra parte abbiamo ampie disuguaglianze (note anche come disuguaglianze non rigorose ), che sono usate molto frequentemente nel campo della programmazione per computer; sono rappresentati con le seguenti due notazioni : a ≤ b e a ≥ b, che servono a dire che il primo elemento è "minore o uguale a" o "maggiore o uguale a" il secondo, rispettivamente.

Le possibilità che l'ineguaglianza ci dà di confrontare elementi non finiscono qui, poiché abbiamo anche il segno " e il suo contrario ", che ci permettono di parlare di elementi "molto più piccoli di" o "molto più grandi di" altri, rispettivamente. Questo tipo di relazione di solito indica una differenza considerevole, in cui ci sono diversi ordini di grandezza, cioè "diversi zeri" tra un numero e l'altro.

Raccomandato
  • definizione popolare: nome comune

    nome comune

    I nomi sono quelle parole che, in una frase, possono fungere da soggetto . Questi sono nomi che si riferiscono ad un essere o ad un oggetto. Comune , d'altra parte, è ciò che è comune o che non è proprietà esclusiva di qualcuno. L'idea del nome comune , quindi, si riferisce ai termini che possono essere usati per nominare qualsiasi membro di una certa classe o specie , senza tener conto delle sue particolarità o specificità. Per c
  • definizione popolare: ciclo cellulare

    ciclo cellulare

    Il ciclo cellulare è l'insieme di fasi sviluppate tra due divisioni cellulari che vengono eseguite consecutivamente. Il processo inizia nel momento in cui una nuova cellula sorge, che discende da un'altra che è stata divisa, e termina quando quella cellula conduce alla successiva divisione e dà origine a un'altra coppia, che sono considerate sue figlie. I
  • definizione popolare: opposizione

    opposizione

    L'opposizione è l' azione e l'effetto di opposizione o opposizione (proponendo una ragione contro ciò che un'altra persona dice, mettendo qualcosa contro un'altra cosa per impedirne l'effetto, mettendo qualcosa di fronte a qualcos'altro, contraddicendo un disegno). Il concetto di opposizione è molto comune nel campo della politica . È
  • definizione popolare: verdure

    verdure

    I legumi sono semi o frutti che crescono in baccelli . Il termine, che deriva dalla parola latina legūmen , è anche usato per indicare il frutto che producono le leguminose . Esistono diversi tipi di verdure: alcune misurano pochi millimetri e altre hanno una dimensione di cinquanta centimetri. Anche le forme sono molto varie.
  • definizione popolare: vegetariano

    vegetariano

    La parola latina végétarien è arrivata alla nostra lingua come vegetariana . È un aggettivo che si riferisce a quello legato al vegetarismo oa uno che è esperto in questa dottrina alimentare. Il vegetarismo consiste nel non mangiare carne di qualsiasi tipo (mucca, maiale, pollo, pesce, ecc.): Quindi, limita il cibo agli alimenti di origine vegetale. Gli
  • definizione popolare: cruenta

    cruenta

    L' aggettivo insanguinato , che deriva dalla parola latina cruentus , è usato per descrivere ciò che è sanguinante o feroce . Ad esempio: "Questa sanguinosa guerra ha già causato migliaia di vittime" , "Un sanguinoso scontro tra la polizia e una banda di criminali si è concluso con tre morti e cinque feriti" , "I narcos sono immersi in una sanguinosa battaglia per il dominio territoriale della zona " . Una