Definizione colofone

L'origine etimologica del termine colophon si trova in latino, esattamente nella parola "colophon". Tuttavia, questo a sua volta deriva dal greco "kolophon", che può essere tradotto come "vertice" o "coronamento di qualcosa".

colofone

La Royal Spanish Academy ( RAE ) indica il primo significato del concetto all'annotazione effettuata alla fine di un libro, indicando la data e il luogo della stampa e altri dati collegati alla pubblicazione.

Il colophon di solito appare nell'ultima pagina dei libri. Il suo scopo è di lasciare un registro di chi era la stampante, dove e quando ha fatto il suo lavoro, quale era la stampa del lavoro, ecc. Un esempio di colophon è il seguente: "Questa edizione finì di stampare nel mese di aprile 1975 in Ediciones Brillantes SA, Avenida Real No. 4612, Città di Madrid, Spagna" .

È importante conoscere la storia del colophon. Ed è che i ricercatori sono stati in grado di determinare che questo era già parte di un libro nelle origini di questo, che sono in Mesopotamia. Tuttavia, nel corso dei secoli non ha avuto una singola funzione, ma fondamentalmente aveva due compiti chiaramente definiti:
-Il primo era ed è quello di fornire ulteriori informazioni sul lavoro in questione. Quindi per quasi 3000 anni questo è stato il suo compito principale, specialmente in tempi in cui i libri non avevano una copertina o una copertina posteriore per fornire quei dati preziosi.
-Il secondo era ed è tuttora quello di offrire al lettore informazioni sulla stampante che è stata responsabile della realizzazione fisica dell'opera in questione.
Dovremmo aspettare fino all'anno 1621 perché l'Inghilterra inizi ad usare il colophon come lo comprendiamo oggi.

Un altro fatto molto interessante riguardante il colophon è che il primo libro che è stato pubblicato in Spagna con quell'elemento già come una parte importante era "Manipulus Curatorum". Nell'anno 1475 fu pubblicato quel lavoro che fu stampato da Mateo Flandro nelle terre di Aragona.

Un altro uso della nozione è legato al completamento di un evento, un processo o uno stadio . Il colophon, in questo senso, implica la conclusione o la chiusura di qualcosa .

Supponiamo che l'ultima attività di un congresso di cardiologia consista in una conferenza tenuta da un prestigioso medico tedesco, che analizza i vari progressi raggiunti nella sua specialità. Si può dire che questa conferenza è stata il culmine del congresso in questione.

Prendiamo il caso di una squadra di calcio che, in un torneo di venti date, perde quindici partite e ne pesca cinque. Nell'ultima data, infatti, il set è sceso del 5 a 0 . Un giornalista potrebbe dire che questa sconfitta era il culmine logico di una così cattiva campagna. Sarebbe stato strano che la squadra fosse stata imposta proprio nella chiusura del campionato: ecco perché la sconfitta è il colophon che ci si aspettava.

Raccomandato
  • definizione: estroverso

    estroverso

    Extrovert è un aggettivo che permette di riferirsi alla persona che viene data all'extraversion (il movimento della mente che esce da se stesso attraverso i sensi). Un estroverso ha la tendenza a socializzare facilmente ed eccellere nelle riunioni, per cercare di essere al centro dell'attenzione.
  • definizione: occhio

    occhio

    La parola latina ocŭlus deriva negli occhi , il concetto che nomina l' organo che consente la visione negli animali e nell'essere umano . Il termine, comunque, ha altri significati. Come un organo, l'occhio può rilevare la luminosità e convertire le sue variazioni in un impulso nervoso interpretato dal cervello. A
  • definizione: preistoria

    preistoria

    La preistoria è il periodo della vita umana prima dei documenti scritti . Questo periodo è noto per vestigia come strumenti, costruzioni, pitture rupestri o ossa. Il termine è anche usato per nominare lo studio di quel periodo e il lavoro che si occupa del tempo. La preistoria , quindi, va dall'apparizione del primo essere umano all'invenzione della scrittura (attorno al 3000 aC). I
  • definizione: formazione

    formazione

    In latino è dove possiamo chiarire che si trova l'origine etimologica del termine addestramento. In particolare, questo è il risultato della somma di tre componenti latini come l' annuncio prefisso - che può essere tradotto come "verso", la parola destrezza che è sinonimo di "destra" e infine il suffisso uguale a "risultato di un'azione" ". La
  • definizione: fieno

    fieno

    Il termine fieno deriva dalla parola latina fenum . Il concetto si riferisce a una pianta che fa parte del gruppo di erbe , caratterizzato da sottili canne e foglie strette. Quando è incluso nel gruppo di erbe, il fieno è anche una pianta di angiosperma monocotiledone . Ciò significa che i loro carpelli formano un'ovaia che contiene gli ovuli e che il loro embrione ha un singolo cotiledone (prima foglia). I
  • definizione: beffa

    beffa

    Il termine inglese hoax non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), sebbene il suo utilizzo sia frequente nella nostra lingua. La Fondazione dello Spagnolo Urgente - Fundéu BBVA suggerisce comunque di sostituirlo con bufala , inganno o infedeltà . Una bufala, in breve, è una notizia falsa che viene diffusa per qualche scopo. È