Definizione promulgare

La prima cosa che faremo prima di procedere alla determinazione del significato di promulgare è stabilire la sua origine etimologica. In questo senso, possiamo dire che è una parola che viene dal latino, in particolare dal verbo "promulgare", che è costituito da due elementi differenziati:
-Il prefisso "pro-", che può essere tradotto come "avanti".
-Il verbo "mulgere", che è sinonimo di "latte" o "estratto".

promulgare

Il concetto può riferirsi alla pubblicazione di un regolamento in modo che sia conosciuto dalla società e, in questo modo, viene fatto valere come suo obbligo.

La promulgazione, quindi, è un'azione di carattere solenne e formale svolta da un'autorità. Quando promulgano una legge o un altro tipo di disposizione, la sua esistenza è certificata e la sua condizione imperativa è garantita.

Ad esempio: "Il presidente ha promesso di emanare la legge sull'adozione non appena è stata approvata", "Le versioni indicano che il governo non è disposto a promulgare la norma", "L'attuazione di regolamenti che proteggono i contadini dalle catastrofi naturali è indispensabile per accelerare l'aiuto in casi di emergenza " .

A volte, la differenza tra i regolamenti di pubblicazione e di pubblicazione è spesso confusa. Si può dire che la promulgazione consiste nel concedere un'esistenza concreta a una disposizione. La pubblicazione è il passo successivo e viene svolta quando il contenuto della norma viene diffuso : in questo modo, i cittadini prendono conoscenza di ciò che devono rispettare e rispettare in modo obbligatorio.

Per alcuni autori, la promulgazione sarebbe come il certificato di nascita di una legge e la pubblicazione sarebbe l'insieme di azioni che vengono eseguite per renderlo noto a tutto il mondo e in modo che la conformità diventi obbligatoria per tutti i cittadini Nel caso delle leggi in Spagna, questa pubblicazione è effettuata utilizzando la BOE (Gazzetta Ufficiale di Stato).

La Costituzione spagnola del 1978 permette di conoscere questa differenziazione tra un termine e l'altro. Quindi, possiamo dire che è stato promulgato e sanzionato dal re (Juan Carlos I) il 27 dicembre dello stesso anno, mentre è stato pubblicato ed è entrato in vigore il 29 dicembre 1978.

L'articolo 91 della stessa Magna Carta stabilisce che è il monarca che ha il potere di promulgare e sanzionare le leggi, nonché di ordinare l'immediata pubblicazione della stessa. Come lo fai? Firmando lo stesso, con l'avallo del Presidente del Governo, alla fine di ogni testo.

Sebbene i dettagli dipendano da ciascuna regione, si potrebbe indicare che l'approvazione e la sanzione di una legge sono in capo al Congresso o al Parlamento (cioè, del potere legislativo ). L'emanazione, d'altra parte, è responsabilità del potere esecutivo . In generale, si stabilisce che se una legge approvata dal Congresso non viene respinta (il veto) dal Potere esecutivo entro un certo periodo, viene emanata automaticamente.

Raccomandato
  • definizione popolare: fitopatologia

    fitopatologia

    Lo studio delle malattie che le piante soffrono è chiamato fitopatologia . È una disciplina scientifica la cui funzione è di diagnosticare e controllare vari disordini delle piante . Patologia vegetale - detta anche patologia vegetale - si concentra su malattie fisiologiche, disturbi abiotici e infezioni. T
  • definizione popolare: superficiale

    superficiale

    Dal latino superficialis , l'aggettivo superficiale si riferisce a ciò che è collegato alla superficie . La superficiale è qualcosa che si trova nello strato esterno di una cosa, senza avanzare in profondità. Ad esempio: "Le ferite sono solo superficiali e non compromettono alcun organo" , "Il terremoto ha causato danni superficiali ma non ha influenzato la struttura dell'edificio" , "L'auto ha diversi segni superficiali anche se il suo funzionamento è impeccabile" . Anc
  • definizione popolare: garofano

    garofano

    Prima di conoscere il significato del termine garofano, determineremo la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo affermare che è una parola di origine latina. In particolare, deriva da "clavus", che significa "vicino". È una pianta che fa parte del gruppo familiare delle caryophyllaceae ed è caratterizzata da bellissimi fiori aromatici. D
  • definizione popolare: requisito

    requisito

    La nozione di domanda deriva dalla parola latina exigentia . Riguarda l' atto e la conseguenza di esigere : chiedere, chiedere qualcosa in modo imperioso. Ad esempio: "Il datore di lavoro ha rifiutato di accettare la richiesta del leader sindacale di reintegrare i lavoratori licenziati" , "L'obbligo di parlare in spagnolo all'interno del bar è discriminatorio" , "L'obbligo al governo di aumentare l'assistenza sociale per assistere i settori più poveri " .
  • definizione popolare: rizoma

    rizoma

    L'etimologia del rizoma si riferisce a una parola greca che può essere tradotta come "radice" . Un rizoma è un tipo di gambo che cresce sottoterra e in orizzontale, dando origine a germogli e radici attraverso i suoi nodi. Grazie alla sua crescita indefinita, i rizomi possono avanzare e coprire una superficie molto importante.
  • definizione popolare: cinguettio

    cinguettio

    Twitter , un termine inglese che può essere tradotto come "cinguettio" o "cinguettio", è il nome di una rete di microblogging che consente di scrivere e leggere messaggi su Internet che non superano i 140 caratteri . Queste voci sono note come tweets . Il microblogging è una variante di blog (blog o quaderni digitali nati come diari personali online). L