Definizione cucina

Dal latino coquina, la cucina è il luogo in cui viene preparato il cibo . Ad esempio, può essere l'ambiente dedicato a tale compito in una casa o lo spazio specifico in un ristorante. In cucina, di solito, possono essere lavati, tagliati, bolliti, arrostiti, fritti o in umido.

Da tempi ancestrali l'essere umano basa la sua alimentazione su proteine ​​che provengono dal corpo di altri esseri viventi, tuttavia, è noto che l'eccesso di esse è dannoso per l'organismo e che, inoltre, ci sono modi per ottenere una buona dieta senza avere per fare questo prendi la vita di un altro essere vivente.

Negli ultimi anni, sono state svelate una serie di ideologie che promuovono il rispetto per tutte le specie animali e, quindi, sono contro il consumo di carne.

La ragione fondamentale per cui è consigliabile abbandonare questa abitudine alimentare è che, come tutti gli umani vogliono vivere e non vogliamo che nessuno togli questa libertà, anche gli animali vogliono farlo e uccidendoli, stiamo lavorando contro la loro volontà e libertà ; In ogni caso, in termini di salute è anche importante eliminare la carne dalla nostra dieta, perché a causa della grande domanda che esiste, il modo in cui gli animali vengono allevati è sempre meno naturale e, quindi, per consumarli stiamo introducendo nel nostro corpo una serie di sostanze che a lungo andare possono causare seri problemi di salute .

È noto che se riusciamo a vivere in un modo più etico, possiamo essere più felici, quindi, eliminando il consumo di energia da altri animali dalla nostra dieta, possiamo aiutarci profondamente nel miglioramento non solo della nostra salute fisica, ma anche di la nostra salute emotiva .

Raccomandato
  • definizione: diritto

    diritto

    La parola latina inversus derivava dagli invenuti francesi, che arrivavano alla nostra lingua come un dritto . Questo termine è usato soprattutto con riferimento a medaglie, gettoni e monete per nominare la faccia o il lato più rilevanti per il disegno che portano . Il dritto è solitamente il volto che esibisce il volto di una personalità, un monumento storico, la rappresentazione di un evento trascendentale o un'allegoria . Il
  • definizione: tatuaggio

    tatuaggio

    Il tatuaggio ha la sua origine etimologica nella parola francese tatouage . Il concetto si riferisce all'atto e al risultato del tatuaggio : lasciando inciso un disegno o un segno sulla pelle attraverso l'uso di determinati aghi o punzoni con inchiostro. Ad esempio: "Quando ero un bambino volevo tatuarmi un braccio, ma non mi sono mai sentito così" , "Juan ha un tatuaggio da Superman sul petto" , "Il criminale è stato riconosciuto dai tatuaggi sul suo volto" .
  • definizione: probabile

    probabile

    Verosimil è ciò che ha l' aspetto del vero , che è credibile per l'osservatore. Ciò non implica che sia una situazione reale, ma che sia trasmessa in un contesto specifico, rispettando una serie di regole e mantenendo un livello accettabile di coerenza tra i diversi elementi che la costituiscono. Ad
  • definizione: punto e seguito

    punto e seguito

    Tra i molteplici significati del termine punto , appare il suo uso come segno di scrittura. In questo caso, i punti sono essenziali per sviluppare il punteggio di un testo. I punti permettono di indicare la fine di una dichiarazione o di fare un'abbreviazione . In alcune nazioni, vengono anche usati per distinguere tra l'intera parte e gli elementi frazionari di un numero (nello stesso modo in cui, in altri paesi , viene utilizzata la virgola )
  • definizione: inattivo

    inattivo

    L' aggettivo inattivo è usato per descrivere quello o quello che manca di attività . L'idea di attività, a sua volta, allude al movimento o all'azione. Ad esempio: "A causa del grave infortunio che ha dovuto subire questa mattina, il giocatore argentino sarebbe inattivo per quattro mesi" , "L'ufficio governativo ha riferito che, a causa di attività di manutenzione dei suoi server, il suo sito web rimarrà inattivo fino a quando Martedì prossimo " , " La società era inattiva da diversi anni fino all'arrivo di un gruppo di investimento e la sua messa in
  • definizione: principale

    principale

    Il principale , con origine nella parola latina principālis , è quello o che gode del primo posto per importanza o stima . La cosa principale, quindi, viene prima ed è preferibile ad altre opzioni. Ad esempio: "La cosa principale in questo momento è pagare il debito per evitare l'asta" , "La mia preoccupazione principale è la salute, il resto è secondario" , "Marcelo López è il candidato principale per avere successo con l'allenatore licenziato" . A caus