Definizione permeabile

Permeabile è una parola che ha la sua origine in permeabilis, un termine latino. È un aggettivo che si riferisce a ciò che, a causa delle sue caratteristiche fisiche, è in grado di essere attraversato da qualche tipo di fluido .

L'intestino è permeabile per natura, dal momento che ha bisogno di lasciare passare piccole molecole in modo che il nostro organismo assorba le sostanze nutritive importanti; inoltre, una delle principali funzioni delle cellule della parete dell'intestino è la regolazione di detta permeabilità.

Quando le pareti dell'intestino si infiammano considerevolmente, le aperture che esistono nella barriera intestinale tra le cellule epiteliali (che sono note come giunzioni strette ) iniziano a far entrare nel flusso sanguigno di microbi, particelle di cibo non digerito e tossine, tra gli altri organismi, e consentire loro di circolare liberamente. Di fronte a questo fenomeno, che è chiamato sindrome dell'intestino permeabile, il sistema immunitario risponde attaccando gli elementi che attraversano le giunzioni strette, come se fossero agenti patogeni.

Alcune delle cause della sindrome dell'intestino permeabile sono le seguenti:

* consumo di determinati alimenti, come il glutine (la causa principale), zucchero raffinato in grandi quantità, conservanti, farine raffinate, aromi e alimenti trasformati, poiché fanno entrare nel corpo alcune sostanze che identifica come tossine;

* infezioni, tra cui parassiti intestinali, proliferazione batterica dell'intestino tenue e candidosi;

* stress cronico, che di solito causa una marcata deficienza del sistema immunitario, che porta i patogeni ad entrare nel corpo con successo e ad infiammare l'intestino, lasciando il posto a un'eccessiva permeabilità;

* infiammazioni nel tratto digestivo, che possono derivare dall'ipocloridria, cioè dalla mancanza di acido cloridrico nello stomaco;

* tossine attraverso alcuni farmaci (come steroidi, antiacidi e antibiotici) o dall'ambiente stesso (mercurio, bisfenolo A in lattine e plastica e pesticidi).

Tra i sintomi della sindrome dell'intestino permeabile sono i seguenti: diarrea, gas, stitichezza, sindrome dell'intestino irritabile, infezione senza causa apparente, intolleranza a determinati alimenti. D'altra parte, l'abitudine di ingerire antinfiammatori o aspirina frequentemente, così come l'abuso di alcol, può causare questo disturbo.

Raccomandato
  • definizione: biodegradabile

    biodegradabile

    Per comprendere appieno il termine biodegradabile, la prima cosa da fare è conoscere la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo stabilire che è una parola formata dalla somma di più componenti: -Il nome greco "bios", che può essere tradotto come "vita". -Il prefisso latino "de-", che viene utilizzato per indicare la distanza o la direzione. -I
  • definizione: aquila

    aquila

    La parola latina qui è venuta allo spagnolo come un'aquila . Sebbene il concetto abbia diversi usi, il più comune è legato all'uccello predatore appartenente alla famiglia degli accipitridi . Le aquile sono caratterizzate dalla velocità che raggiungono quando volano, i loro muscoli di grande forza e visione eccellente. Ha
  • definizione: ope

    ope

    Il termine opa può essere compreso in modi diversi a seconda del contesto. In alcuni paesi sudamericani, il concetto è usato per indicare un individuo che manca di intelligenza o che ha difficoltà a comprendere le cose . Ad esempio: "Juan è un opa, non voglio passare le vacanze con lui" , "Sei opa o non mi senti? Ti
  • definizione: anaerobio

    anaerobio

    Dobbiamo prima di tutto stabilire che l'anaerobico è un neologismo che è stato modellato nella seconda metà del diciannovesimo secolo nel mondo della microbiologia e della biochimica. È il risultato della somma di tre componenti chiaramente differenziate: -Il prefisso "an-", che viene utilizzato per indicare la negazione. -I
  • definizione: Vianda

    Vianda

    Prima di addentrarci pienamente nella definizione del significato del termine via, dobbiamo conoscere la sua origine etimologica. In questo senso, possiamo sottolineare che deriva dal francese, più precisamente da "viande", che può essere tradotto come "cibo e sostentamento". Tuttavia, non possiamo ignorare che questo termine a sua volta deriva dal latino volgare, da "vivanda", che emanava dal verbo "vivere" ("vivere").
  • definizione: umidità

    umidità

    La parola umidità , con la sua origine nella parola latina humidĭtas , permette di evidenziare la condizione di umidità (cioè, fa parte della natura dell'acqua o che mostra di essere impregnata con esso o un altro liquido). L'umidità, quindi, può far menzione dell'acqua che si è attaccata a un oggetto o che è vaporizzata e combinata con l' aria . Ad ese