Definizione geroglifico

Un geroglifico è un tipo di scrittura in cui le parole non sono rappresentate da segni alfabetici o fonetici, ma il significato delle parole viene visualizzato con simboli o figure . Gli egiziani e altri popoli antichi usavano usare i geroglifici nei loro monumenti.

geroglifico

Il termine geroglifico viene utilizzato sia per denominare il sistema sia per le figure o i caratteri di questo tipo di scrittura. Come sistema, iniziò ad essere utilizzato intorno all'anno 3.300 aC e rimase in vigore fino al terzo secolo .

Nel caso degli egiziani, i loro geroglifici vennero a combinare ideogrammi, segni consonanti e segni determinanti. I simboli usati erano figurativi perché rappresentavano cose riconoscibili come animali o parti del corpo.

Uno degli strumenti che è stato usato per decifrare il sistema geroglifico usato dagli egiziani non è altro che la stele di Rosetta. L'egittologo francese Jean-François de Champollion e lo scienziato inglese Thomas Young furono i due personaggi che riuscirono a decifrare questo documento, scoperto nel 1799, che era composto da tre tipi di scrittura: geroglifica, unciale greca e demotica.

Dobbiamo sottolineare l'esistenza di diversi tipi di geroglifici. Quindi, in primo luogo, troviamo i cosiddetti bilíteros, che sono quelli la cui traslitterazione consiste di due consonanti.

D'altra parte, ci sono i geroglifici trilìtero che, come indica il suo stesso nome, sono quelli la cui traslitterazione contiene tre consonanti. E poi ci sono i geroglifici che contengono più di tre consonanti.

I geroglifici erano incisi nella pietra, intagliati nel legno o scritti con inchiostro su papiri. I suoi contenuti includevano testi religiosi, comunicazioni ufficiali o formule per i rituali, per esempio.

Alcuni ricercatori ritengono che i geroglifici egiziani influenzassero l'alfabeto fenicio, che era la fonte dell'alfabeto ebraico, greco e aramaico. Questi alfabeti, a loro volta, costituiscono la base originale dell'alfabeto latino e cirillico.

In aggiunta a quanto sopra, dobbiamo chiarire che l'ultimo documento che è stato scoperto con la scrittura geroglifica è un'iscrizione nel tempio di Iside, nella città di File, e più precisamente nella porta dell'imperatore Adriano. Si stima che questa registrazione sia stata effettuata nell'anno 394.

I geroglifici moderni sono formati da segni e figure che vengono utilizzati come hobby o gioco di spirito.

La risposta a una domanda precedente è quella a cui solitamente si risponde quando si risolve il geroglifico in questione che può anche essere formato da note musicali, numeri, lettere, rappresentazioni di oggetti della vita quotidiana ... Tra i principi esperti nella realizzazione di questo tipo di passatempo mette in evidenza la figura del Pedro Ocón de Oro di Madrid che è noto per essere stato l'inventore della zuppa di alfabeto, il tablagram o l'oculogramma.

Un geroglifico, d'altra parte, è una scrittura o una nota difficile da interpretare : "Non capisco il geroglifico che hai lasciato sul tavolo", "Leggo i testi di questo filosofo e mi sembrano geroglifici", "La tua calligrafia è indecifrabile: spiega cosa significa il geroglifico che hai dato durante l'ultima lezione, per favore . "

Raccomandato
  • definizione: stampa

    stampa

    La stampa è un concetto che si riferisce al numero di copie stampate in una determinata edizione . La nozione, detta anche come tiratura , viene utilizzata rispetto a ciò che viene stampato. Supponiamo che un editoriale decida di stampare 20.000 copie di un romanzo. L'edizione di questa edizione, quindi, sarà di 20.00
  • definizione: politica

    politica

    La politica è un'attività orientata ideologicamente al processo decisionale di un gruppo per raggiungere determinati obiettivi. Può anche essere definito come un modo per esercitare il potere con l'intenzione di risolvere o minimizzare lo scontro tra gli interessi in conflitto che si verificano all'interno di una società. L&
  • definizione: storiografia

    storiografia

    La storiografia è la disciplina centrata sull'analisi della storia . È una serie di teorie e tecniche collegate allo studio e all'interpretazione di fatti storici. Il concetto di storiografia è anche usato per denominare il gruppo formato da opere di natura storica e lo studio critico e bibliografico di testi che ruotano attorno alla storia. È
  • definizione: cambi

    cambi

    L'uso più comune del termine valuta è legato a una valuta straniera . Il suo significato, quindi, dipende dalla posizione dell'altoparlante. In Argentina , Cile e Uruguay , per citare tre casi, il dollaro è una valuta. Negli Stati Uniti , d'altra parte, non lo è, dal momento che è la sua valuta nazionale. Ciò
  • definizione: ovulazione

    ovulazione

    L'ovulazione è la maturazione di un ovulo nell'ovaio o l' espulsione di una o più ovaie dall'ovaio , sia spontaneamente che indotta . Le donne ovulano ogni una media di quattordici giorni, dopo il primo giorno delle mestruazioni . Questo periodo, tuttavia, non è esatto poiché dipende dalla durata del ciclo mestruale di ciascuna persona. È
  • definizione: ritorno

    ritorno

    Dal latino devolutĭo , il ritorno è l' azione e l'effetto del ritorno . Questo verbo fa menzione di restituire qualcosa al suo stato precedente ; ripristinare qualcosa alla persona che lo aveva prima; corrisponde ad un favore; o rifiutare un ordine o una richiesta per non rispondere a quanto previsto Ad esempio: "Dobbiamo restituire la merce difettosa il prima possibile" , "Il venditore mi ha risposto di non accettare resi" , "Se non sei soddisfatto del prodotto, chiama e organizza il tuo reso" .