Definizione geroglifico

Un geroglifico è un tipo di scrittura in cui le parole non sono rappresentate da segni alfabetici o fonetici, ma il significato delle parole viene visualizzato con simboli o figure . Gli egiziani e altri popoli antichi usavano usare i geroglifici nei loro monumenti.

geroglifico

Il termine geroglifico viene utilizzato sia per denominare il sistema sia per le figure o i caratteri di questo tipo di scrittura. Come sistema, iniziò ad essere utilizzato intorno all'anno 3.300 aC e rimase in vigore fino al terzo secolo .

Nel caso degli egiziani, i loro geroglifici vennero a combinare ideogrammi, segni consonanti e segni determinanti. I simboli usati erano figurativi perché rappresentavano cose riconoscibili come animali o parti del corpo.

Uno degli strumenti che è stato usato per decifrare il sistema geroglifico usato dagli egiziani non è altro che la stele di Rosetta. L'egittologo francese Jean-François de Champollion e lo scienziato inglese Thomas Young furono i due personaggi che riuscirono a decifrare questo documento, scoperto nel 1799, che era composto da tre tipi di scrittura: geroglifica, unciale greca e demotica.

Dobbiamo sottolineare l'esistenza di diversi tipi di geroglifici. Quindi, in primo luogo, troviamo i cosiddetti bilíteros, che sono quelli la cui traslitterazione consiste di due consonanti.

D'altra parte, ci sono i geroglifici trilìtero che, come indica il suo stesso nome, sono quelli la cui traslitterazione contiene tre consonanti. E poi ci sono i geroglifici che contengono più di tre consonanti.

I geroglifici erano incisi nella pietra, intagliati nel legno o scritti con inchiostro su papiri. I suoi contenuti includevano testi religiosi, comunicazioni ufficiali o formule per i rituali, per esempio.

Alcuni ricercatori ritengono che i geroglifici egiziani influenzassero l'alfabeto fenicio, che era la fonte dell'alfabeto ebraico, greco e aramaico. Questi alfabeti, a loro volta, costituiscono la base originale dell'alfabeto latino e cirillico.

In aggiunta a quanto sopra, dobbiamo chiarire che l'ultimo documento che è stato scoperto con la scrittura geroglifica è un'iscrizione nel tempio di Iside, nella città di File, e più precisamente nella porta dell'imperatore Adriano. Si stima che questa registrazione sia stata effettuata nell'anno 394.

I geroglifici moderni sono formati da segni e figure che vengono utilizzati come hobby o gioco di spirito.

La risposta a una domanda precedente è quella a cui solitamente si risponde quando si risolve il geroglifico in questione che può anche essere formato da note musicali, numeri, lettere, rappresentazioni di oggetti della vita quotidiana ... Tra i principi esperti nella realizzazione di questo tipo di passatempo mette in evidenza la figura del Pedro Ocón de Oro di Madrid che è noto per essere stato l'inventore della zuppa di alfabeto, il tablagram o l'oculogramma.

Un geroglifico, d'altra parte, è una scrittura o una nota difficile da interpretare : "Non capisco il geroglifico che hai lasciato sul tavolo", "Leggo i testi di questo filosofo e mi sembrano geroglifici", "La tua calligrafia è indecifrabile: spiega cosa significa il geroglifico che hai dato durante l'ultima lezione, per favore . "

Raccomandato
  • definizione: opportunità

    opportunità

    Opportunità , da opportunita ' latine, si riferisce alla convenienza di un contesto e alla confluenza di uno spazio e di un appropriato periodo temporale per ottenere un profitto o realizzare un obiettivo . Le opportunità, quindi, sono gli istanti o i termini che sono propizi a compiere un'azione.
  • definizione: densità

    densità

    La densità , dal latino densĭtas , è la caratteristica caratteristica del denso . Questo aggettivo , a sua volta, si riferisce a qualcosa che ha una grande quantità di massa rispetto al suo volume ; che è denso o solido; che ha un livello importante di contenuto o è molto profondo in una dimensione ridotta; o che è indefinito e poco chiaro. Nel c
  • definizione: erigere

    erigere

    Erect è un verbo che ha la sua origine etimologica nella parola latina erigĕre . Il termine può riferirsi a stabilire, costruire o stabilire qualcosa . Ad esempio: "Il governo nazionale vuole erigere un monumento in omaggio alle vittime del terrorismo" , "Stiamo raccogliendo fondi per erigere una nuova parrocchia nel quartiere" , "I vicini hanno deciso di erigere una torre di avvistamento per controllare l'accesso alla città ". Se
  • definizione: diritto costituzionale

    diritto costituzionale

    La branca della legge incaricata di analizzare e controllare le leggi fondamentali che governano lo Stato è nota come legge costituzionale. Il suo oggetto di studio è la forma di governo e la regolamentazione dei poteri pubblici, sia nei loro rapporti con i cittadini che tra i loro vari corpi. Più concretamente, possiamo ancora determinare che il diritto costituzionale è responsabile della conduzione dello studio di quella che è la teoria dei diritti umani, il potere, la Costituzione e infine lo Stato. Il
  • definizione: eloquente

    eloquente

    Dalla parola latina elŏquens , l' aggettivo eloquente è usato per descrivere ciò che conta con l' eloquenza o ciò che si esprime con detta caratteristica. Per sapere a cosa si riferisce la nozione di eloquente, è essenziale conoscere il significato dell'eloquenza. Questa è la cosiddetta capacità di scrivere o parlare in modo tale che il destinatario sia mosso o convinto di qualcosa . Una p
  • definizione: promozione della salute

    promozione della salute

    La promozione è una parola con origine nel promotão latino che descrive l' atto e le conseguenze della promozione . Questo verbo può essere usato per dare un nome all'impulso che può essere dato a un oggetto o procedura , per prendere l'iniziativa per concretizzare qualcosa, per migliorare le condizioni o per lo sviluppo di azioni per aumentare la consapevolezza di un determinato problema o aumentare le vendite. Pe