Definizione istituzione

Un'istituzione è una cosa fondata o fondata . È un organismo che svolge una funzione di interesse pubblico . Ad esempio: "Il vescovo chiamato a collaborare con enti di beneficenza per aiutare chi ne ha più bisogno", "Un'istituzione educativa della città ha presentato un nuovo concorso di scrittura", "Il funzionario ha visitato un'istituzione culturale e ha promesso la consegna di un sussidio . "

istituzione

L'istituto può essere utilizzato come sinonimo di istituto, organizzazione o entità, a seconda del contesto. In alcuni casi, è lo stesso parlare di "istituzione educativa" come di "istituto educativo" o "organizzazione educativa" .

L'istituzione, tuttavia, non è sempre un luogo fisico. Anche le regole di condotta e le abitudini che governano una società sono considerate istituzioni. In questo senso, un'istituzione è una struttura dell'ordine sociale che governa il funzionamento di una società. Inchinarsi come un saluto o attraversare se stessi quando si entra in una chiesa sono istituzioni sociali.

Un altro uso del termine è legato alla persona che merita particolare rispetto o considerazione per i loro valori morali, intellettuali, ecc. : "Ernesto Sábato è un'istituzione nella letteratura argentina", "A poco a poco, questo artista stava diventando un'istituzione della cultura latinoamericana e oggi è venerato dai suoi pari e dal pubblico in generale", "Penso che anche Ho ancora molto da considerare come un'istituzione musicale " .

È noto come istituto psichiatrico o ospedale psichiatrico in un centro di salute dedicato alla diagnosi e al trattamento delle malattie legate alla mente. Una delle sue caratteristiche principali è che offre alloggio ai suoi pazienti, proprio come un ospedale generale. D'altra parte, è anche comune che questo tipo di stabilimento non copre i disturbi che sono al di fuori del dominio della psichiatria.

istituzione L'origine delle istituzioni mentali erano i manicomi, un termine che attualmente serve come sinonimo nel linguaggio quotidiano. Più approfondisci la storia di questi centri unici, più esperienze spaventose vengono alla luce. È noto che uno dei modi in cui trattava le persone che mostravano alcuni disturbi difficili da controllare era legarli con catene. Durante il periodo che fu conosciuto come la prima rivoluzione psichiatrica, un medico francese di nome Philippe Pinel, specializzato in questo campo, riuscì a garantire che questa tortura non fosse più utilizzata, e che i pazienti ricevessero un trattamento premuroso.

È importante notare che i malati di mente non sono ancora riusciti ad essere pienamente accettati a livello sociale; Molto spesso si osservano atteggiamenti dispregiativi o beffardi da parte di persone apparentemente sane nei confronti di coloro che soffrono alcuni dei molti disturbi che sono noti oggi. I media ci danno un messaggio confuso e contraddittorio: da un lato ci informano di campagne per la tolleranza della diversità, e allo stesso tempo ci vendono un umorismo basato sulla beffa delle disgrazie altrui, senza limiti o compassione.

Decenni fa, il disprezzo che queste persone ricevevano era maggiore di quello attuale, e molti di loro furono mandati alle istituzioni mentali per non mettere in imbarazzo le loro famiglie, a prescindere dalle infinite umiliazioni e torture a cui erano sottoposti, tra cui c'erano le aggressioni fisiche e sessuali, senza lasciare da parte gli esperimenti con droghe e scosse elettriche, e la sottomissione a lunghi periodi di isolamento in celle oscure. Inutile dire che tutte queste misure non hanno fatto altro che peggiorare la situazione dei pazienti, e che molti di loro sono morti prima, con un miracolo, qualcuno si è degnato di ridargli la libertà .

Le istituzioni politiche, infine, fanno riferimento alle organizzazioni fondamentali di uno stato o nazione . Queste istituzioni sono gli organi del potere sovrano nel territorio in questione.

Raccomandato
  • definizione popolare: curcuma

    curcuma

    La parola pelvi kurkum arrivò all'arabo classico e poi passò nella nostra lingua come curcuma . Questo è chiamato una pianta monocotiledone originaria dell'India , la cui radice è usata in modi diversi. Di nome scientifico Curcuma longa , la curcuma appartiene alla famiglia delle cingiberáceas o zingiberáceas . Esse
  • definizione popolare: immaginazione

    immaginazione

    Dall'immaginazione latina, l' immaginazione è la facoltà di una persona di rappresentare immagini di cose reali o ideali . È un processo che consente la manipolazione di informazioni create all'interno dell'organismo (senza stimoli esterni) per sviluppare una rappresentazione mentale . L
  • definizione popolare: residenza

    residenza

    La residenza è un termine che deriva dai latini residenti e che si riferisce all'azione e all'effetto del soggiorno (essendo stabiliti in un unico luogo, frequentando periodicamente per motivi di lavoro). Potrebbe essere il luogo o l' indirizzo in cui risiedi . Ad esempio: "Juan ha deciso di stabilire la sua residenza a San Isidro" , "Dimmi il tuo luogo di residenza, per favore" , "Per richiedere un prestito in questa banca devi stabilire la tua residenza nella provincia" .
  • definizione popolare: controparte

    controparte

    Esistono diversi usi del concetto di controparte . Nel campo della contabilità , è chiamato una contropartita della voce che appare nel debito e ha il suo compenso nel credito , o viceversa. Viene anche chiamato contropartita di una registrazione contabile effettuata per correggere un errore che è stato effettuato nella contabilità in partita doppia (quella che è responsabile della registrazione di ciascuna transazione due volte, una nel credito e l'altra nel debito, per stabilire un collegamento tra i diversi elementi del patrimonio). Va
  • definizione popolare: concessione

    concessione

    La concessione , dal latino concessio , è un concetto legato al verbo concedere (dare, acconsentire, consentire, approvare). Il termine è usato quando si ricorre ad un atteggiamento o una decisione presa. Ad esempio: "Farò una concessione: stasera puoi dormire qui, ma domani devi uscire e trovare un tetto" , "ti chiedo una concessione: fammi fare questo viaggio e, al mio ritorno, mi dedico completamente allo studio " , " Non intendo fare concessioni perché mi è costato molto per raggiungere questo posto . &qu
  • definizione popolare: fobia

    fobia

    Fobia è un termine che viene dal greco e la sua applicazione è legata alla paura . Per essere in presenza di un quadro fobico, secondo la sua definizione, si deve registrare una paura irrazionale compulsiva o sperimentare un'avversione ossessiva , sia verso un oggetto, una situazione, un insetto o una persona , tra gli altri.