Definizione bambino

L'etimologia del termine bambino ci porta alla parola francese baby . È noto come un neonato per un essere umano, neonatale o di piccola età . Ad esempio: "La mia piccola ha appena compiuto tre mesi ", "Quel bambino è molto carino, ha degli occhi bellissimi ", "Ancora non so cosa regalerò al bambino di Juan per Natale" .

bambino

Non esiste una definizione precisa che indichi quanti anni un bambino dovrebbe essere considerato un bambino. Di solito il concetto è usato mentre il bambino non sa come parlare o camminare e ha una dipendenza assoluta dai genitori. Un bambino, quindi, richiede agli adulti di soddisfare i loro bisogni essenziali.

A causa della loro incapacità di parlare, i bambini comunicano piangendo . Questa azione consente loro di richiamare l'attenzione dei loro genitori o degli adulti che devono prendersi cura di loro. Ecco perché se un bambino ha fame, ha sonno o prova disagio, piange.

L' alimentazione del bambino, in una prima fase, di solito consiste esclusivamente nel latte materno. Quindi inizia la fase di ablazione, che consiste nell'introduzione di vari alimenti per coprire le esigenze nutrizionali del bambino.

Prendersi cura di un bambino non è un compito facile, indipendentemente da come si sentano i genitori. Per le neo mamme, il solo fatto di essere un'esperienza sconosciuta rende difficile; il resto deve affrontare che non ci sono due persone uguali, e quindi devono investire la stessa quantità di energia nel nuovo arrivato come nei bambini precedenti.

I futuri genitori spesso documentano molto sulla cura che i bambini richiedono, così come i metodi più appropriati per educarli e intrattenerli. Tuttavia, non esiste una formula rigida che funzioni in tutti i casi, né flessibile: è attraverso l'approccio al bambino che possiamo scoprire in qualsiasi momento quali sono i loro bisogni.

Il punto più importante, e che più spesso si ignora, è quello di evitare imposizioni e strutture infrangibili; per esempio, il bambino non dovrebbe affrontare il sessismo, qualcosa che accade già dalla scelta del colore dei suoi vestiti, dei giocattoli e delle caratteristiche dei suoi accessori in base al suo sesso. Ognuna di queste decisioni limita il bambino, invece di permettergli di esplorare tutte le opzioni e trovare quelle che più lo attirano, o di tenerle tutte.

L' educazione ideale di un bambino dovrebbe consistere nell'offrirgli l'opportunità di provare tutti i giocattoli, senza distinzioni sessuali, per vestirlo con abiti colorati e vari, per dargli accesso all'arte in tutti i suoi rami e per avvicinarlo a vari strumenti musicali. Sappiamo molto bene che i muri sono inutili, perché ci sarà sempre qualcuno che può abbatterli o passarli sopra; se vogliamo davvero i nostri figli dobbiamo pensare alla loro felicità, ai loro bisogni, e non a ciò che vogliamo che facciano o sentano. Alzare un bambino comporta una serie di immense responsabilità, e quelle emotive non sono meno importanti delle altre.

Nel linguaggio colloquiale, è normale che un uomo o una donna si riferiscano al loro partner sentimentale come "baby" in senso affettuoso: "Baby, vuoi uscire a cena stasera?", "Ti amo, piccola, grazie per esserti unita a me sempre ", " Per favore, prendimi l'asciugamano, piccola " .

Se la parola non ha accento ( bambino ), è accentuata nella prima lettera E ed è una coniugazione del verbo bere : "Bevi più acqua, ti farà sentire meglio", "Se non beve vino, neanche io".

Bebe, infine, è il nome d'arte della cantante e attrice María Nieves Rebolledo Vila . È un'artista spagnola che ha raggiunto la fama internazionale grazie alla canzone "Malo" .

Raccomandato
  • definizione popolare: brontolare

    brontolare

    Rezongar è un concetto derivato dalla onomatopoeia zung e zong , secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). Queste onomatopee, d'altra parte, sono associate al ronzio (generando un rumore continuo che è fastidioso, per estensione, fastidioso). L'azione di brontolare consiste nel protestare , sbuffare o rinnegare .
  • definizione popolare: complemento

    complemento

    Dal complemento latino, il complemento è ciò che viene aggiunto a qualcosa per migliorarlo o renderlo integro . Il termine ha usi diversi a seconda del contesto. Nel campo della grammatica , un complemento è una serie di costituenti sintattici che sono richiesti da un nucleo per chiarire, specificare, estendere o completare il significato del sintagma che conducono. È
  • definizione popolare: rimborso

    rimborso

    Il rimborso è l' azione e l'effetto del reinserimento (ripristinare o soddisfare qualcosa, ricostruire l'integrità di qualcosa, recuperare ciò che è stato perso). Il termine può essere usato per denominare il pagamento di denaro o una specie che è dovuta: "Potresti prestarmi cento pesos? Doma
  • definizione popolare: restrizione

    restrizione

    La restrizione è una nozione con origine etimologica in restrizione latina. Riguarda il processo e la conseguenza della limitazione . Questo verbo , nel frattempo, si riferisce a limitare, regolare, restringere o circoscrivere qualcosa. Ad esempio: "Il governo ha annunciato una restrizione sull'importazione di prodotti chimici con l'obiettivo di promuovere la produzione nazionale" , "Questo concorso letterario non pone alcuna restrizione sull'estensione delle opere" , "Gli organizzatori del congresso stabiliranno un limiti di tempo in modo che i relatori non
  • definizione popolare: standard

    standard

    Il termine standard ha la sua origine etimologica nella parola inglese standard . Il concetto è usato per nominare ciò che può essere preso come riferimento , modello o modello . Ad esempio: "La versione standard della console sarà in vendita con un prezzo di 500 dollari" , "Diverse organizzazioni cercano di sviluppare uno standard globale per etichettare il packaging di prodotti potenzialmente contaminanti" , "Per diversi mesi ho eseguito una terapia standard non ha funzionato per me, ecco perché ho deciso di scommettere sulla medicina alternativa . &qu
  • definizione popolare: privato

    privato

    Dal latino privatus , privato è ciò che rimane o viene eseguito alla vista di pochi, in un modo familiare o domestico e senza alcuna formalità . Ad esempio: "Non parlerò pubblicamente dei miei atti privati" , "Non è la prima volta che un uomo d'affari miliardario organizza un concerto privato e assume cantanti di fama internazionale" , "Puoi prendere un minuto, per favore? Vog