Definizione tripofobia

Tripofobia non è un termine registrato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario . La nozione allude alla fobia verso la successione di figure geometriche molto vicine tra loro .

tripofobia

Va ricordato che la fobia è una paura eccessiva, ossessiva e priva di razionalità che una persona sperimenta prima di qualcosa o qualcuno. Nel caso della tripofobia, di solito non è riconosciuta ufficialmente come patologia, anche se molti individui dicono di essere fobici verso oggetti che hanno molti buchi o cerchi insieme, come certi funghi e fiori o favi di api.

Alcuni esperti ritengono che la tripofobia sia correlata alla tradizionale paura dei microrganismi o dei parassiti . La persona che soffre di trippobia, quando vede un elemento pieno di piccoli buchi, può sentire prurito, prurito e nausea. La tua immagine può anche causare un aumento del livello di ansia .

Una teoria sostiene che questa paura è legata all'evoluzione dell'essere umano . Nei tempi antichi, l'uomo doveva imparare ad evitare vari animali velenosi che, nella sua pelle, avevano schemi geometrici. Da quel comportamento primitivo, quindi, la tryphobia potrebbe procedere, di fronte alla somiglianza esistente nell'aspetto di animali velenosi e in quella di oggetti in cui si ripetono figure geometriche. La tripofobia, in questo modo, sarebbe presente nei geni e non verrebbe acquisita.

Nonostante i dubbi della comunità scientifica sull'esistenza della tripofobia, alcuni studi affermano che oltre il 15% della popolazione vive questa fobia. Pertanto, è una malattia molto frequente.

Mentre la scienza cerca prove per decidere di credere nella legittimità della tripofobia o condannarla al petto della pseudoscienza, le migliaia di persone che sostengono di sentire questo disturbo hanno bisogno di aiuto, ed è per questo che ci sono vari trattamenti, alcuni basati sulla terapia e altri. che si basano sulla somministrazione di farmaci.

Terapia dell'esposizione

tripofobia Attraverso questo trattamento, il terapeuta espone gradualmente il paziente allo stimolo che causa i suoi sintomi, al fine di aiutarlo a controllare l'ansia. Ci sono diversi strumenti che il professionista usa durante le sessioni, anche se la cosa più importante è ottenere la fiducia del suo paziente, poiché l'esposizione terapeutica funziona solo se abbatte tutte le sue barriere e viene consegnata completamente.

Non è facile per una persona fobica affrontare le proprie paure, anche se non è in piccole dosi. Tuttavia, se la terapia funziona, allora ad ogni passo la forza del paziente cresce e, inversamente e proporzionalmente, l'oggetto della fobia si indebolisce. Il risultato atteso è il controllo totale dell'ansia nel vedere qualsiasi schema di figure geometriche.

Terapia comportamentale cognitiva

In questo caso, l'obiettivo è cambiare i pensieri e i comportamenti che appaiono prima della manifestazione della tripofobia. A differenza di altre terapie, il comportamento cognitivo si concentra sul presente, sul modo in cui il paziente agisce al momento del trattamento, invece di cercare di arrivare alla radice del problema .

Attraverso la terapia, il paziente acquisisce una serie di abilità che gli permettono di affrontare le sue difficoltà, più precisamente la sua incapacità di tollerare un'immagine con una grande densità di figure geometriche.

farmaci

Prima di tutto, è importante notare che solo uno psichiatra può prescrivere un farmaco contro la trippobia. Tra i più comuni ci sono i tranquillanti (usati per controllare l'ansia causata da questa e altre fobie), i beta-bloccanti (per neutralizzare gli effetti dell'adrenalina) e gli antidepressivi (nei casi più gravi di trippobia, per evitare che minaccia la normale attività del paziente).

Raccomandato
  • definizione popolare: auto

    auto

    Se vogliamo scoprire quale sia l'origine etimologica della parola auto con cui abbiamo a che fare ora, dobbiamo andare in lingue come il greco. Ed è proprio in esso che possiamo trovare noi stessi con quell'origine, più esattamente ci imbattiamo nel fatto che esso proviene dalla parola auto che può essere tradotto come "da solo". A
  • definizione popolare: cameratismo

    cameratismo

    Per determinare il significato del termine cameratismo, è necessario conoscere la sua origine etimologica in anticipo. In questo caso possiamo stabilire che è una parola che deriva dal latino "camara", che era sinonimo di "stanza a volta". Una parola che, a sua volta, deriva dal greco "kámara", che aveva lo stesso significato. È
  • definizione popolare: console

    console

    Il console è un concetto legato alla politica e all'amministrazione . Attualmente l'uso più frequente del termine appare nelle relazioni diplomatiche , poiché il console è la persona autorizzata da uno Stato a proteggere i suoi cittadini in un paese straniero. Il console, quindi, è un funzionario del servizio straniero che si occupa di assistere le persone del paese di origine in un territorio straniero . L&#
  • definizione popolare: sedimento

    sedimento

    Dal sedimento latino, il sedimento è il materiale che, dopo essere stato sospeso in un liquido, finisce nel fondo a causa della sua maggiore gravità. Questo processo è noto come sedimentazione . La sedimentazione si verifica quando un materiale solido viene trasportato da una corrente d'acqua e si appollaia sul fondo del fiume, sul serbatoio, ecc. L
  • definizione popolare: giudicato

    giudicato

    Chi vuole conoscere a fondo il termine di prova che ora ci occupa, la prima cosa da fare è procedere alla scoperta della sua origine etimologica. In particolare, dobbiamo dire che questo è in latino perché emana dal verbo iudicare , che può essere tradotto come "dettare un verdetto". Un tribunale è un giudice unico o un collegio giudicante che concorre all'obiettivo di dare una sentenza . Il
  • definizione popolare: coalizione

    coalizione

    Per conoscere il significato del termine coalizione è necessario, in primo luogo, scoprire la sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo stabilire che è una parola che deriva dal latino medievale: "coalitio". È stato formato dalla somma di due componenti chiaramente delimitati: -La parola "coalitum", che è la supina del verbo "coalescere". -I