Definizione compagno terapeutico

La persona che accompagna è colui che accompagna (chi fornisce la sua azienda o supporto). Terapeutico, d'altra parte, è ciò che è legato al trattamento di una condizione, malattia o disagio.

Un'altra funzione del compagno terapeutico è quella di migliorare le relazioni sociali del paziente. Per questo puoi incoraggiarlo a partecipare a giochi, proposte ludiche o anche a compiti di lavoro, fornendo la sua compagnia in questo contesto.

Una delle conseguenze più frequenti di malattie e disturbi che richiedono l'aiuto di un compagno terapeutico è l'isolamento e il rifiuto di ogni tipo di aiuto da parte di amici e familiari. È compito del professionista trovare un modo per dissipare il cattivo umore e la riluttanza, per sbloccare il paziente e incoraggiarli ad avvicinarsi di nuovo ai loro cari e persino a stabilire nuovi legami.

Si può dire, in breve, che il compagno terapeutico è il supporto del paziente mentre sviluppa il loro trattamento. L'obiettivo è che l'individuo che riceve l'accompagnamento possa migliorare la propria condizione e acquisire quanta più autonomia possibile, minimizzando i limiti e sfruttando le abilità acquisite. Quindi, una volta terminato il trattamento, la persona deve avere più risorse per sviluppare la propria vita.

Va ricordato che non tutti i trattamenti portano al pieno recupero; Al contrario, molti di loro mirano semplicemente a migliorare la qualità della vita oa superare determinati sintomi. Per questo motivo, il compagno terapeutico deve preparare i propri pazienti a imparare a condurre una vita piena e gratificante nonostante i suoi potenziali limiti, invece di promettere una cura che potrebbe non arrivare mai. È molto importante convincere le persone a recuperare il desiderio di vivere e non diventare dipendenti dai loro compagni, e questi sono due obiettivi molto difficili da raggiungere.

Raccomandato
  • definizione popolare: Riviera

    Riviera

    Riviera non è un termine accettato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ). Il concetto, tuttavia, è spesso usato per indicare la regione costiera che, a causa della sua bellezza naturale e delle sue infrastrutture, attrae il turismo. La parola della nostra lingua a cui si riferisce il termine riviera è ribera , il cui significato è "costa e margine del fiume o del mare", e può anche essere intesa come la terra vicino all'acqua sebbene non sia sul margine stesso. È c
  • definizione popolare: felicità

    felicità

    La prima cosa che faremo prima di analizzare il termine felicità con cui abbiamo a che fare è determinare che l'origine etimologica di esso si trova in latino. Quindi, troviamo il fatto che questa parola deriva dalla parola felicitas che può essere tradotta come "fertile". La felicità è uno stato mentale che suppone una soddisfazione . Col
  • definizione popolare: sottobosco

    sottobosco

    Si chiama underbrush al set di arbusti, erbe e cespugli che, in una foresta , si sviluppano sotto gli alberi . Si può dire, in questo senso, che il sottobosco è il settore forestale più vicino alla superficie e coperto dalla volta della foresta (la chioma degli alberi). Oltre agli arbusti, alle erbe e ai cespugli, i giovani alberi si trovano nel sottosuolo. Q
  • definizione popolare: acquedotto

    acquedotto

    Per comprendere il significato del termine acquedotto dobbiamo iniziare stabilendo la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo determinare che deriva dal latino, da "aquaeductus", che è il risultato della somma di due componenti: -Il nome "aqua", che è sinonimo di "acqua".
  • definizione popolare: cucina

    cucina

    Dal latino coquina , la cucina è il luogo in cui viene preparato il cibo . Ad esempio, può essere l'ambiente dedicato a tale compito in una casa o lo spazio specifico in un ristorante. In cucina, di solito, possono essere lavati, tagliati, bolliti, arrostiti, fritti o in umido. D'altra parte, è conosciuta come la cucina che permette di cucinare cibo. I
  • definizione popolare: faccia

    faccia

    La parola latina facies arrivò alla nostra lingua come faccia . Il concetto può essere usato per riferirsi alle caratteristiche o al volto di una persona. Ad esempio: "Se eseguiamo lo zoom, possiamo vedere il volto del sospetto" , "Il volto delicato di questo modello è perfetto per la nostra nuova campagna pubblicitaria" , "L'incidente ha lasciato cicatrici sul viso e sul collo" . S