Definizione quarzo

Il quarzo è un termine inglese che viene utilizzato per denominare il quarzo, un minerale formato dall'ossido di silicio (composto noto anche come silice ). È uno dei minerali più abbondanti sulla Terra, dal momento che è possibile trovarlo in rocce sedimentarie, metamorfiche e ignee.

Incolore al suo stato puro, il quarzo o quarzo si distingue per la sua durezza . Può essere usato per generare vari tipi di prodotti : orologi, radar e strumenti ottici sono alcuni degli oggetti che usano il quarzo, che è un minerale con proprietà piroelettriche (i cambiamenti di temperatura generano un campo elettrico al suo interno, alterando la polarizzazione elettrica) e piezoelettrico (lo stress meccanico causa la polarizzazione elettrica della massa, una differenza di potenziale di superficie che si alza).

Tra questi prodotti, il più legato al quarzo a livello popolare è l' orologio . In questo caso, l'uso di un pezzo di quarzo ha l'obiettivo di produrre impulsi a intervalli uguali per misurare con precisione il tempo. In generale, questo pezzo è scolpito in una forma laminata e inserito in un cilindro di metallo, che lo protegge. Per generare una vibrazione nel cristallo di quarzo, è necessario alimentarlo con un campo elettrico.

Diverse varietà di quarzo appaiono tra le cosiddette pietre preziose . L'ametista è la varietà più richiesta per i gioielli, che di solito è viola. In generale, l'ametista è tra le pietre più preziose dietro a rubini, smeraldi, diamanti e zaffiri.

Il citrino, l' ametrino e il morione sono altre varietà di quarzo che vengono utilizzate per la creazione di gioielli e ornamenti.

Dalla sua struttura, è possibile distinguere tra quarzo-a (o sotto quarzo ) e quarzo-β ( quarzo alto ). Il primo, che resiste fino a 573 ° C, ha una struttura trigonale. A partire da questa temperatura e fino a 867 ° C, esiste una struttura esagonale al quarzo alta. Superato l'867 ° C, il quarzo diventa tridimite, un altro tipo di minerale.

Raccomandato
  • definizione: benvenuto

    benvenuto

    La nozione di gratitudine viene dalla parola latina gratus . Grato è un aggettivo usato per descrivere ciò che è interessante, piacevole o piacevole . Ad esempio: "Vi ringrazio molto per questa festa a sorpresa, ho vissuto un momento molto piacevole" , "Non ero felice di dover licenziare due lavoratori, ma era un ordine dal mio capo" , "Ho un piacevole ricordo dei miei giorni a Madrid ". P
  • definizione: biologia molecolare

    biologia molecolare

    La biologia è la scienza dedicata allo studio della composizione, dello sviluppo, delle relazioni e del funzionamento degli organismi viventi. Molecolare , d'altra parte, è quella legata alle molecole : le unità minime di un elemento che mantengono le loro proprietà chimiche e che possono essere composte da atomi diversi o identici. Qu
  • definizione: vena

    vena

    Una vena è un condotto o un vaso sanguigno responsabile del trasporto di sangue dai capillari sanguigni al cuore . Solitamente trasporta rifiuti da organismi e CO2, sebbene alcune vene trasportino sangue ossigenato (come la vena polmonare ). A differenza delle arterie , la posizione precisa delle vene varia notevolmente da individuo a individuo.
  • definizione: passivo

    passivo

    Passivo è un aggettivo che deriva dal latino passivus e ha vari usi. Una persona passiva è una persona che non fa le cose per se stesso, ma lascia agire gli altri . La passività è un atteggiamento opposto all'impegno, all'azione costante, alla volontà di dirigere la propria vita e di essere coinvolto in ognuno dei suoi stadi. La
  • definizione: script radio

    script radio

    Una sceneggiatura può essere un testo o uno script che specifica i contenuti e i dettagli necessari in modo da poter sviluppare un'opera o una trasmissione televisiva , cinematografica , teatrale o radiofonica . Questa scrittura funge da guida per coloro che partecipano all'opera in questione.
  • definizione: potatura

    potatura

    Anche il latino devi partire per trovare l'origine etimologica del termine potatura. In particolare, possiamo dire che proviene dal verbo "prune" e questo, a sua volta, deriva dalla parola latina "putare", che significa appunto "prugna". La potatura consiste nell'eliminare certe ramificazioni di una pianta o di un albero per rendere più forte il suo sviluppo e i suoi frutti producono di più.