Definizione forza centripeta

Dal latino fortĭa, force è un termine con molteplici usi. Il concetto può riferirsi all'uso di un potere (sia simbolico che fisico); alla capacità di mobilitare una cosa o un corpo che genera una resistenza o che ha un peso; all'azione di forzare una persona a fare qualcosa; alla fortezza per tollerare una spinta; all'efficacia delle cose; per vigore; o all'influenza che è in grado di modificare lo stato di un corpo.

Forza centripeta

Il centripeto, che deriva dalla parola latina centripeto, si riferisce a ciò che si muove verso il centro o ciò che produce attrazione per la posizione di esso. Si può dire, quindi, che la forza centripeta è quella che deve essere applicata a un oggetto o corpo in modo che possa superare l'inerzia e compiere un movimento con una curva .

Le leggi di Newton ci permettono di capire come agisce una forza centripeta. Questa forza si concretizza perpendicolarmente alla direzione in cui il corpo si muove su cui è esercitata. L'oggetto che si muove con velocità non uniforme in una traiettoria del tipo circolare porta una forza netta che può essere scomposta in una componente tangenziale (che altera la velocità) e in un'altra componente perpendicolare (che modifica il corso del movimento).

La formula per trovare la forza centripeta è la seguente: massa x velocità al quadrato / raggio.
Anche quando si parla di questo tipo di forza è inevitabile riferirsi a quella che è nota come accelerazione centripeta, che è anche chiamata normale, che è quella che origina da una forza reale e che è in relazione al cambiamento di direzione della velocità sperimentato da qualsiasi particella che è in movimento durante un corso di tipo curvilineo.

Tuttavia, quando si determina la forza sopra menzionata, non è solo necessario tenere conto dell'accelerazione di cui sopra, ma anche di altri fattori ugualmente importanti e importanti come il vettore radiale, la velocità angolare, il modulo di velocità, il raggio di il percorso circolare o il vettore posizione.

Tra i campi della nostra vita che fanno uso di questa forza che ci occupa o che sono presenti in loro in modo quasi intrinseco troviamo, per esempio, l'azione di collocare un satellite in orbita. E ciò senza dimenticare che un chiaro esempio di ciò sarebbe il funzionamento delle giostre.

Allo stesso modo, è importante sottolineare che, anche se la forza centripeta è fondamentale in vari campi che studiano, analizzano e usano, in uno in cui ha una rilevanza particolare è nel caso della meccanica relativistica, che intraprende così tanto ciò che è indagine del moto circolare uniforme come del rettilineo.

È importante capire la differenza tra forza centripeta e forza centrifuga . Quest'ultima forza è una forza che viene descritta come fittizia e che un osservatore fisso stabilisce come un sistema di riferimento in rotazione per descrivere il movimento di un oggetto.

Prendi il caso di un bambino che lega una pietra a una corda e la fa girare in un cerchio, mantenendo la stessa velocità angolare, fino a quando non viene lanciata nel mezzo di un lago. Detta pietra si muoverà in un percorso circolare poiché la corda applicherà una forza centripeta su di essa.

Raccomandato
  • definizione: appropriazione indebita

    appropriazione indebita

    Appropriazione indebita è l' atto e il risultato di appropriazione indebita . Questo verbo , che deriva dalla parola italiana defalcare , allude all'appropriazione di fondi che dovrebbero essere custoditi o amministrati . L'azione può anche riferirsi alla rimozione della fiducia o del favore di qualcuno.
  • definizione: ammissione

    ammissione

    L'ammissione è l' atto e il risultato dell'ammissione (tolleranza, accesso, consenso). Basato sulla parola latina ammissione , l' idea di ammissione può essere utilizzata in diverse aree. Ad esempio: "Sono ansioso: domani verrà definita la mia ammissione all'università" , "Per entrare in questa società dovrai superare un esame di ammissione" , "L'ammissione della somma reale del debito è necessaria per iniziare i negoziati con i creditori" . È no
  • definizione: forca

    forca

    La parola latina patibulum deriva, nella nostra lingua , in patíbulo . Il concetto consente di denominare il sito in cui è specificata un'esecuzione . Il patibolo, noto anche come impalcatura, è solitamente una struttura con una piattaforma in cui viene eseguita una persona condannata alla pena capitale . I
  • definizione: indubitabile

    indubitabile

    Il termine indubitabile , che deriva dalla parola latina indubitabĭlis , si riferisce a ciò che non può essere messo in dubbio . D'altra parte, il verbo da dubitare allude a diffidare di qualcosa o di qualcuno o di non decidere su una cosa o l'altra. L'indubitabile, quindi, non accetta i dubbi perché, per le sue caratteristiche o proprietà, è affidabile, preciso, preciso o preciso . Ad e
  • definizione: deperibile

    deperibile

    La deperibilità è un aggettivo che indica che non è molto durevole e che, pertanto, deve perire (smettere di essere, finire) . Ad esempio: "Non illuderti: questo è qualcosa di perituro; la realtà è molto diversa " , " Non puoi uscire nel deserto e portare con te cibo deperibile " , " La ricchezza materiale è deperibile; i valori sono eterni . "
  • definizione: tipicidad

    tipicidad

    La tipicità è la caratteristica di ciò che è tipico (rappresentativo o particolare di qualche tipo ). Il concetto è solitamente usato nel campo del diritto per nominare ciò che costituisce un crimine perché si adatta a una figura che descrive la legge . In altre parole: la tipicità assume l'adeguatezza di un comportamento ai budget che dettaglia la legislazione su un crimine . Se l&#