Definizione pianificazione

Gli sforzi che vengono fatti per raggiungere gli obiettivi e realizzare vari scopi sono inquadrati in una pianificazione . Questo processo richiede il rispetto di una serie di passaggi che vengono impostati in un primo momento, per il quale coloro che preparano una pianificazione utilizzano strumenti ed espressioni diversi.

pianificazione

La pianificazione prevede di lavorare sulla stessa linea dall'inizio di un progetto, poiché sono richieste più azioni quando ogni progetto è organizzato. Il tuo primo passo, dicono gli esperti, è disegnare il piano che sarà finalizzato in seguito.

In altre parole, la pianificazione è un metodo che consente di eseguire direttamente i piani, che verranno eseguiti e supervisionati in base alla pianificazione .

In un'organizzazione, i manager sono quelli che devono portare a termine i piani che saranno governati dalla pianificazione. L'operazione e l'esecuzione dei piani possono essere state eseguite da una singola persona o da un altro individuo, che deve necessariamente conoscere e comprendere il livello di pianificazione che è stato o potrebbe essere realizzato.

Il soggetto che sviluppa i piani può anche essere colui che prende le decisioni, anche se generalmente viene stabilita una struttura organizzativa da cui sono stabilite le regole e le politiche dell'organizzazione. È qui che vengono definiti i ruoli, i ruoli e la portata dei membri.

Va notato che, sebbene vi siano organizzazioni che giungono a una pianificazione formale e sistematica, la pianificazione può anche avvenire empiricamente nella vita di tutti i giorni. Come l' amministrazione, la pianificazione è parte della maggior parte delle attività di persone, aziende e organizzazioni di ogni tipo.

All'interno dell'amministrazione delle aziende molti studiosi hanno cercato di definire il concetto di pianificazione, qui presentiamo alcune di queste posizioni:

Stoner e Goodstein concordano sul fatto che la pianificazione è il processo di definizione degli obiettivi e la scelta del modo migliore per raggiungerli, e una volta che tutto è chiaro, l'azione può essere intrapresa. Ortiz dice che aiuta a sapere esattamente cosa farà un'organizzazione per raggiungere i suoi obiettivi come azienda. D'altra parte, Ackoff assicura che serve per anticipare le azioni che devono essere eseguite e il modo in cui sarà fatto, al fine di ottenere l'azienda per ottenere i risultati attesi nei tempi stabiliti. Infine, Terry afferma che è un processo in cui le informazioni sono selezionate e le ipotesi fatte sul futuro, al fine di stabilire gli obiettivi dell'organizzazione e le modalità con cui tali obiettivi saranno ricercati.

Esistono diversi tipi di pianificazione, ma tutti rispondono alla stessa clausola, alle forme, ai metodi e alle azioni che sono stati ideati per raggiungere determinati obiettivi in modo ordinato ed efficiente.

Nell'aspetto politico, i piani servono a stabilire metodi di lotta attorno a un problema, i modi in cui si tenterà di risolvere un determinato problema, in quale momento verrà effettuato e quali sono le cose che ci si aspetta alla fine del tempo stabilito.

In un'azienda la pianificazione serve ad ottenere informazioni e ad applicarle attorno alle risorse con le quali viene conteggiata al fine di raggiungere gli obiettivi, concordati anche al momento della pianificazione dell'azione, e successivamente per realizzare le procedure che sono state scelte guardando sempre verso la fine, cercando di controllare il processo per poter sempre camminare verso le priorità stabilite in base ai punti di forza dell'organizzazione.

Alcune cose possono mettere a repentaglio la pianificazione, come eventi inaspettati che provengono da entità esterne all'organizzazione, la resistenza dell'adattamento ai cambiamenti da parte di dipendenti o clienti, la mancanza di informazioni che potrebbero far fallire il piano o implementare il piano in modi inappropriati .

La pianificazione sociale è un processo che serve ad organizzare certe idee per risolvere un particolare conflitto sociale, è un piano che sarà portato all'azione per migliorare un certo aspetto della società. Consiste nell'uso di nuovi metodi di pianificazione basati su indicatori geografici e demografici e il cui obiettivo principale è utilizzare queste nuove teorie per modificare un aspetto specifico di un elemento del sistema sociale.
La pianificazione sociale ha tre elementi fondamentali: la super-struttura (l'insieme di idee e valori), la struttura sociale (forme di relazioni, pratiche sociali, tipi di governo, azioni comunitarie, ecc.) E il materiale dell'infrastruttura (geografia, tecnologia, economia e demografia di detta società). Analizzando questi tre elementi in profondità, è possibile stabilire una pianificazione sociale che dia un risultato positivo e migliori la qualità della vita di coloro che fanno parte di quella società.

Cos'è la pianificazione familiare?

La pianificazione familiare è la pianificazione che stabilisce una coppia per determinare in modo responsabile il numero di figli che possono avere in base alle proprie risorse. Devono considerare i bisogni che ogni bambino dovrebbe avere e fino a che punto saranno in grado di soddisfarli e anche qual è il progetto che hanno come famiglia.

Ci sono molti modi stabiliti dalle organizzazioni sociali per aiutare i genitori a portare a termine una pianificazione familiare corretta, ma sfortunatamente, questo termine è raramente adottato perché le coppie di solito decidono di avere un figlio secondo i propri desideri e non i propri figli. possibilità, che risulta essere estremamente dannoso per le società perché sempre più bambini nascono con minori opportunità, più bisogni non soddisfatti e meno felici.

I programmi di pianificazione familiare offrono alle coppie un elenco di attività attraverso le quali possono ricevere informazioni, consigli, istruzione e contraccezione, in modo che i genitori siano presi molto sul serio e pianificano correttamente.

Oggigiorno, quando si parla di pianificazione familiare, si può fare riferimento anche al controllo delle nascite, cioè ai modi in cui i paesi organizzano le loro popolazioni, tenendo conto delle risorse del luogo e dei bisogni che possono essere coperti in modo sicuro. .

Tra i vantaggi del controllo delle nascite c'è quello di incoraggiare le donne a partorire nei loro anni migliori, ridurre il numero di aborti con metodi contraccettivi che prevengono gravidanze indesiderate, ridurre il rischio di malattie veneree, come l'AIDS, anche grazie a questi metodi, ridurre il numero di abitanti in base alle risorse disponibili, il che significa una spesa inferiore per l'ambiente. Infine, i paesi in cui il controllo delle nascite è programmato seriamente, hanno meno probabilità di subire sovrappopolazioni e hanno un'economia più equa. Inoltre, è più probabile che raggiungano un livello di sviluppo positivo, avendo un minore dispendio di risorse naturali .

Raccomandato
  • definizione: grande

    grande

    Grande è un termine che deriva dalla parola latina grandis . È un aggettivo che, nel primo significato menzionato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario, si riferisce a ciò che eccede in grandezza, rilevanza, ecc. a ciò che è normale o comune . Supponiamo che, in una certa città , un edificio medio abbia cinque piani o piani. Se u
  • definizione: insicurezza

    insicurezza

    Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce l' insicurezza come mancanza di sicurezza . Questo concetto, derivato dal latino securĭtas , si riferisce a ciò che è privo di pericolo, danno o rischio, o che è vero, fermo e indubitabile. Più esattamente possiamo determinare che questa parola, a partire dalla sua origine etimologica latina, è costituita dall'unione di più parti: il prefisso - in cui è equivalente alla negazione, la parola che può essere tradotta come "separata", il curus che è sinonimo di "Cura" e infine il suffisso - papà che equivale a &qu
  • definizione: cassero

    cassero

    Il termine latino castra , che può essere tradotto come "campo" , venne in arabo classico e poi in arabo ispanico prima di apparire nella nostra lingua come fortezza . Secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), una fortezza è una struttura fortificata o la dimora di un principe .
  • definizione: psicologia clinica

    psicologia clinica

    Per capire il significato della psicologia clinica è importante stabilire innanzitutto l'origine etimologica delle due parole che danno forma al termine. Così, la prima parola, psicologia, emana dal greco dove possiamo vedere che è costituita dall'unione di due parti chiaramente delimitate: la psiche , che è sinonimo di "anima", e lodge , che può essere tradotto come "studio di". D&#
  • definizione: torpido

    torpido

    Aletargado è quello o quello che sperimenta un letargo . Questo concetto (letargia), nel frattempo, si riferisce al riposo , alla mancanza di attività , intorpidimento , sonnolenza o intorpidimento . Ad esempio: "La squadra tedesca sembrava letargica, lenta e senza esplosione" , "Il nuovo film del famoso cineasta annoiato a causa del suo ritmo letargico" , "L'attività economica è stata letargica: il governo è preoccupato per il possibile aumento dei licenziamenti" . La
  • definizione: chili

    chili

    Molte volte le confusioni sorgono quando si intende nominare i frutti delle piante che appartengono al genere Capsicum . Secondo la regione, possiamo trovare riferimenti a chili , pepe , peperoncino o morrón : in tutti i casi, l'idea si riferisce allo stesso frutto. Nel caso specifico del termine chili , viene dalla lingua taíno , parlata dai coloni precolombiani nel continente americano.