Definizione infanzia

Originando la parola latina infantia, l' infanzia è lo stadio dell'esistenza di un essere umano che inizia alla nascita e si estende alla pubertà . Il concetto è anche usato per nominare la totalità dei bambini all'interno di quella fascia di età.

In un altro senso, questo concetto può essere collegato allo stadio che accade, ad esempio, la creazione di un progetto o la fondazione di un'azienda. Poiché in questi casi ci sarà anche uno sviluppo, una crescita, l'analogia con la vita umana è utile per differenziare i diversi momenti dell'evoluzione.

L'infanzia è spesso evocata con sfumature nostalgiche, data la capacità dell'essere umano di salvare il positivo di ogni memoria. C'è una diffusa tendenza a credere che tutto ciò che è successo in quei primi anni sia migliore, più attraente del presente. Inoltre, molte persone tendono ad essere toccate dalla vista di un bambino, indipendentemente dal fatto che lo sappiano, dal loro aspetto fisico, dalla loro razza e così via.

In alcuni paesi, il bambino (dal latino infantis ) è una denominazione legale che si applica ai ragazzi che hanno meno di 7 anni. Secondo la Convenzione sui diritti dell'infanzia, un bambino è definito come una persona che non ha ancora raggiunto l'età di 18 anni, a meno che non abbia raggiunto la maggiore età, come previsto dalla legge.

Nel corso della storia e con variazioni in ogni paese, il concetto di infanzia è variato. Sebbene le esperienze dei bambini siano determinate da problemi biologici e specifici per lo sviluppo psicologico, anche gli schemi culturali influenzano le loro vite. Un chiaro esempio è che decenni fa era accettabile per i bambini lavorare o contrarre matrimonio. Oggigiorno, non solo queste pratiche non sono tollerate dalla società, ma varie organizzazioni ed entità si dedicano a garantire che ciò non avvenga.

I diritti del bambino

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato nel 1989 un trattato che descrive i diritti dei bambini. La Convenzione sui diritti dell'infanzia spiega, ad esempio, che ogni bambino dovrebbe godere della salute, riposarsi e giocare, avere una famiglia, un nome e una nazionalità. Tra i punti più importanti, tuttavia, c'è la libertà di pensiero, di espressione e di protezione contro lo sfruttamento minorile.

Questo elenco di norme di base per la vita di un minore è, come ogni altro strumento di generalizzazione, incompleto e fuorviante, senza entrare in conformità secondo la convenienza di ogni famiglia o regione. Prendiamo il caso della libera espressione, per esempio, e proviamo a spiegare il crescente tasso di suicidio per abuso di scuola a persone che non rispondono ai parametri di quella dannata normalità. Il diritto alla famiglia, d'altra parte, responsabile di molteplici forme di abuso da parte di genitori, zii, nonni. Oppure pensa alla scelta della religione nel caso di coloro che sono battezzati o circoncisi alla nascita, quando ancora non riescono a decidere .

Freud e l'infanzia

Per Freud, le basi della personalità sono nei primi anni di vita, il che rafforza l'importanza di questo stadio di sviluppo . Sigmund dice che alla nascita, facciamo del nostro meglio per soddisfare i molti impulsi e istinti che ci dominano, senza restrizioni di alcun tipo. Successivamente, influenzati dal nostro ambiente, abbiamo iniziato a stabilire una serie di norme e regole per vivere nella società, che ci accompagneranno per il resto della nostra vita.

Un'infanzia segnata da eventi terribili, come abusi fisici e mentali, esempi di delinquenza, mancanza di rispetto, può risultare in un adulto violento; ma anche in una persona che lotta per difendere i diritti umani. Non esiste una ricetta per un'infanzia perfetta, ma le esperienze traumatiche dell'infanzia non passano mai inosservate e la maggior parte dei casi non ha un lieto fine. Sicuramente, il miglior regalo che un bambino può ricevere è la libertà ; scegliere, sentire, esprimere se stessi, volere e rifiutare.

Raccomandato
  • definizione popolare: conferenza stampa

    conferenza stampa

    Rueda , che deriva dal latino rotto , è un concetto con diversi usi. In questo caso siamo interessati a mettere in evidenza il suo significato come un cerchio o un incontro di individui . La stampa , d'altra parte, può fare riferimento a tutti i giornalisti o pubblicazioni . L'idea di una conferenza stampa fa riferimento alla chiamata fatta da un'entità o da una personalità per raccogliere giornalisti e comunicare alcune informazioni . Qu
  • definizione popolare: istituzione

    istituzione

    Un'istituzione è una cosa fondata o fondata . È un organismo che svolge una funzione di interesse pubblico . Ad esempio: "Il vescovo chiamato a collaborare con enti di beneficenza per aiutare chi ne ha più bisogno" , "Un'istituzione educativa della città ha presentato un nuovo concorso di scrittura" , "Il funzionario ha visitato un'istituzione culturale e ha promesso la consegna di un sussidio . &q
  • definizione popolare: attività

    attività

    L'attività è un concetto che viene dalla parola latina activĭtas . Questo termine è il risultato della somma di tre componenti chiaramente differenziati come il seguente: - "Actus", che può essere tradotto come "eseguito". - "- ivo", che viene utilizzato per indicare una relazione attiva o passiva. -Il
  • definizione popolare: setta

    setta

    Una setta è un gruppo di persone che condividono un'ideologia o una credenza . Il concetto è nato per denominare quella comunità i cui membri avevano affinità comuni, il che ha permesso loro di distinguersi dagli altri gruppi di individui. Nel corso del tempo, l'idea setta cominciò ad essere applicata al gruppo di minoranza che è separato da uno più grande o che segue una dottrina diversa da quella della maggior parte delle persone. La no
  • definizione popolare: religione

    religione

    Il concetto di religione ha la sua origine nel termine latino religio e si riferisce al credo e alla conoscenza dogmatica di un'entità divina . La religione implica un legame tra l'uomo e Dio o gli dei ; Secondo le loro convinzioni, la persona governerà il loro comportamento secondo una certa morale e incorrerà in determinati riti (come la preghiera, le processioni, ecc.).
  • definizione popolare: rumore

    rumore

    Dal latino rugĭtus , un rumore è un suono inarticolato che è sgradevole . Ad esempio: "Il rumore del viale mi sta facendo impazzire" , "La mia testa fa male a causa del rumore prodotto dalle macchine della fabbrica" , "María José non ha dormito tutta la notte a causa del rumore dei suoi vicini" . Per