Definizione bisessuale

Per entrare nel significato del termine bisessuale è necessario conoscere, in primo luogo, la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo dire che è una parola che deriva dal latino perché è il risultato della somma di tre componenti chiaramente delimitate come queste:
-Il prefisso "bi-", che può essere tradotto come "due".
-Il sostantivo "sexus", che equivale a "sesso".
-Il suffisso "-al", che viene utilizzato per indicare "relativo a".

bisessuale

Una persona bisessuale è una persona che ha un interesse romantico o sessuale per uomini e donne . Ciò significa che qualcuno bisessuale mantiene legami eterosessuali e omosessuali .

In altre parole: un uomo bisessuale può sviluppare relazioni con donne e uomini, mentre una donna bisessuale farà lo stesso con uomini e donne. Non esiste una scelta esclusiva di genere al momento dell'intimità.

La bisessualità suppone uno dei tre grandi orientamenti sessuali dell'essere umano . Se un individuo è attratto da membri del sesso opposto, è eterosessuale . D'altra parte, se esercita la sua sessualità con membri dello stesso sesso, è omosessuale . Nel caso dei bisessuali, il soggetto può avere un partner eterosessuale o una coppia omosessuale.

Alcuni fatti curiosi che esistono intorno alla bisessualità sono i seguenti:
- Anche nel XXI secolo ci sono persone che confondono la bisessualità con l'omosessualità e, come abbiamo visto in precedenza, sono termini diversi.
-È la credenza o la leggenda urbana che i bisessuali siano più sessualmente attivi degli omosessuali o anche degli eterosessuali. Tuttavia, è semplicemente uno stereotipo.
-Ci sono più donne che si dichiarano bisessuali rispetto agli uomini. In particolare, c'è uno studio condotto negli Stati Uniti dove c'era il 3, 6% di donne che dichiaravano di essere bisessuali rispetto alla percentuale del 2, 3% degli uomini. E negli ultimi anni il numero dei bisessuali è aumentato, forse perché c'è maggiore libertà di esprimerlo.
-Anche se una persona bisessuale può essere attratta sia da un uomo che da una donna non significa che provino la stessa attrazione per entrambi i sessi. Cioè, sebbene tu possa avere relazioni con uomini e donne, è possibile che tu provi più attrazione sessuale o amorosa verso un genere.

È importante ricordare che esistono più identità di genere che vanno oltre il biologico o il genitale. Chiunque senta l'interesse sessuale per qualsiasi essere umano oltre il proprio genere o la propria identità riceve la qualifica di pansessuale, lasciando la nozione di bisessuale associata agli orientamenti di maggioranza (eterosessuali / omosessuali).

Secondo certe correnti di psicologia, l'orientamento sessuale fa parte di un continuum sessuale : un soggetto non è esclusivamente eterosessuale o omosessuale, ma può sperimentare diversi gradi di entrambe le tendenze e persino modificare le proprie preferenze nel tempo. Questa posizione indica che una persona bisessuale può essere in un momento omosessuale e, successivamente, eterosessuale, per menzionare una possibilità.

I biologi, d'altra parte, hanno rilevato che diverse specie adottano comportamenti bisessuali. L' orca, i pinguini di Humboldt e i bonobo sono alcuni degli animali che possono essere bisessuali.

Raccomandato
  • definizione: geografia politica

    geografia politica

    La scienza che è dedicata a descrivere il nostro pianeta è chiamata geografia . Secondo il suo oggetto di studio specifico, ci sono diversi rami della geografia, ognuno focalizzato su diverse questioni. La geografia politica è la specializzazione della geografia che studia l' organizzazione e la distribuzione di esseri umani e stati sulla superficie della terra . I
  • definizione: funesto

    funesto

    L' aggettivo cupo , derivato dal termine latino tetrĭcus , è usato per descrivere ciò che è molto serio o molto triste o cupo . Il buio, quindi, provoca disgusto e genera brividi . Ad esempio: "Non mi piace questo hotel: sembra cupo" , "Le grida della madre che vedevano il suo figlio morto erano cupe" , "Mentre girava la casa, il ricercatore ha fatto una scoperta lugubre" . Il
  • definizione: vento

    vento

    Aíolos è un termine greco che era usato per alludere a Eolo , dio dei venti. La parola divenne Aiolikós , che divenne latino come Eolaco . La nostra lingua è arrivata come il vento . Questo aggettivo permette di alludere a quello legato al vento : la corrente d'aria che viene generata naturalmente nell'atmosfera a causa di fattori quali le differenze di temperatura o pressione. Un
  • definizione: vivace

    vivace

    Vivace , originario della parola latina vivax , è un aggettivo che può riferirsi a quello o che ha energia , vigore o forza . Ad esempio: "La madre, esausta, si è seduta sulla panchina mentre la sua vivace figlia continuava a correre e saltare" , "Dopo un mese in ospedale, lo scrittore è stato visto sorridente e vivace per il compleanno del suo editore" , " Abbiamo una città vivace e prospera che non smette di crescere " . È m
  • definizione: ionosfera

    ionosfera

    La nozione di ionosfera viene utilizzata nel campo della meteorologia per alludere allo strato atmosferico che si trova a oltre 80 chilometri di altitudine . Il termine può anche essere menzionato come una ionosfera , con un accento in E. Va ricordato che l'atmosfera della Terra è formata dai gas che circondano il nostro pianeta.
  • definizione: deflusso

    deflusso

    Il deflusso è l' atto e la conseguenza del drenaggio : per fare qualcosa di fradicio perdere il liquido o per drenare le gocce finali di un fluido che rimane in un contenitore . Il verbo to drain deriva dalla parola latina excurrĕre . Ad esempio: "Quando piove così tanto in così poco tempo, è impossibile raggiungere il deflusso dell'acqua trovata nelle strade" , "Per favorire il deflusso, le autorità provinciali costruiranno un nuovo canale " , "I rifiuti hanno bloccato la conduttura e questo ha reso difficile il ballottaggio . &quo