Definizione premio

Il premio è un concetto che viene utilizzato nel campo del diritto per nominare una risoluzione emessa da un arbitro o un compoundatore amichevole che consente di risolvere una controversia tra due o più parti.

La decisione finale di un arbitro deve essere motivata; È necessario che le ragioni e le motivazioni che portano alla realizzazione del premio possano essere organizzate come elementi logici che spiegano e supportano la decisione senza la possibilità di doppie interpretazioni e senza suscitare il sospetto di un atteggiamento favoritista. Le due parti della controversia dovrebbero vedere nell'assegnazione una decisione appropriata e rispettabile, basata sulla giustizia e alla ricerca di una soluzione trasparente basata sull'equità.

L'esistenza di premi e arbitrati risale all'antichità, poiché si occupa di meccanismi di risoluzione che operano indipendentemente dai codici giudiziari e sociali. Il premio ha sempre permesso di risolvere le controversie in modo extragiudiziale, con diversi scopi e garanzie .

È possibile distinguere tra diversi tipi di premi, come ad esempio i premi di destra, i premi di equità, i premi totali, i premi parziali e i premi finali .

Il premio totale è quello che riesce a risolvere tutti i punti che hanno dato origine al contenzioso, mentre il premio parziale si verifica quando solo uno o alcuni punti del reclamo ricevono una soluzione. Il premio finale (o aziendale ) è quello in cui si trovano tutti i punti controversi che sono stati sottoposti al tribunale arbitrale, così come ogni decisione che il tribunale arbitrale ha definitivamente determinato su questioni o sostanze procedurali o di sua competenza e che ha qualificato come un premio.

Un premio acconsentito è allo scopo di sollevare una transazione che coinvolge due parti per un premio; In altre parole, cerca di dare un titolo esecutivo ad esso. Quando una delle parti rifiuta di partecipare al processo e il tribunale arbitrale non ha altro mezzo di ricorso che svolgere il suo lavoro senza la sua presenza, viene indicato come un premio in contumacia .

Raccomandato
  • definizione: tettonica

    tettonica

    La tettonica è la divisione della geologia che studia la struttura della crosta terrestre . Come aggettivo, sia nel maschile ( tettonico ) che nel femminile ( tettonico ), la nozione si riferisce a ciò che è legato a questa struttura oa quello relativo alle costruzioni architettoniche. Come specialità geologica, la tettonica analizza le strutture che si formano dal processo che causa deformazioni nella crosta. Le
  • definizione: guerra civile

    guerra civile

    L'uso più comune del concetto di guerra è legato a uno scontro armato tra due o più parti. Il civile , d'altra parte, è ciò che è legato alla cittadinanza o a ciò che non appartiene alla sfera dell'ecclesiastico o dell'esercito. Secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), una guerra civile è un conflitto che affronta gli abitanti della stessa nazione o nazione . È una
  • definizione: greggio

    greggio

    Dal latino brutus , bruto è un aggettivo che permette di nominare uno che è goffo, sciocco, incapace, maleducato o privo di civiltà . Il termine può essere usato come sinonimo di selvaggio o bestia . Secondo il contesto, denota un certo disprezzo verso coloro che sono qualificati come tali, generalmente riferendosi alla loro mancanza di cultura o istruzione. Ad
  • definizione: virilità

    virilità

    Il primo significato del termine virilità che include la Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario si riferisce alla condizione dell'uomo . Il concetto di uomo, a sua volta, per nominare un uomo o una persona in generale (cioè un essere umano ). L'idea di virilità, in questo contesto, è solitamente legata alla mascolinità : la qualità della mascolinità. Ecco
  • definizione: divisore

    divisore

    Divisore , dal divisore latino, è una quantità di cui un altro è diviso. L'intero r è divisibile per un intero s se il risultato dell'operazione è un terzo intero t . In tal caso, si dice che r è il divisore di s ( r / s = t ). Ad esempio: 4 è un divisore di 8 poiché 8 diviso 4 è uguale a 2 (un numero intero ). D'a
  • definizione: barbiere

    barbiere

    Prima di entrare pienamente nella definizione del significato del termine barbiere, dobbiamo conoscere la sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo dimostrare che è una parola di origine latina, il risultato della somma di due componenti: -Il nome "barba", che si riferisce a cosa sono i peli facciali.