Definizione estroverso

Extrovert è un aggettivo che permette di riferirsi alla persona che viene data all'extraversion (il movimento della mente che esce da se stesso attraverso i sensi). Un estroverso ha la tendenza a socializzare facilmente ed eccellere nelle riunioni, per cercare di essere al centro dell'attenzione.

estroverso

Lo psicologo e psichiatra svizzero Carl Gustav Jung ( 1875 - 1961 ) fu il promotore delle nozioni di estroversione e introversione nelle sue teorie sulla personalità . Per Jung, l'extraversione è l'atteggiamento che è caratterizzato dal concentrare l'interesse su un oggetto esterno . Ciò significa che la persona estroversa è interessata all'altra quando si tratta di stabilire un legame sociale e predispone il suo spirito in modo che la relazione possa prosperare. D'altro canto, l'introversione è l'atteggiamento caratterizzato dalla concentrazione dell'interesse nei processi interni dell'individuo.

È importante sottolineare che queste sfaccettature della personalità non sono assolute: cioè, non esiste una persona totalmente estroversa, né, al contrario, completamente introversa . In ogni individuo, uno dei due atteggiamenti è più evidente ed è più marcato. Tuttavia, ci sono momenti in cui l'extraversion può risaltare, mentre in altri momenti, quello stesso soggetto può essere introverso.

Sì, è impossibile, vale la pena chiarire, mantenere allo stesso tempo un'attitudine estroversa e introversa, poiché non sono le dimensioni che possono essere esposte simultaneamente. Una personalità sana è flessibile e può adattare l'atteggiamento al contesto in un equilibrio che consente al soggetto di rispondere agli stimoli esterni senza conflitti.

In una festa, per esempio, è molto probabile che le persone estroverse tendano a fare battute, a ballare al centro della pista, a parlare con persone che non hanno saputo nulla prima dell'evento; è in questo tipo di numerosi incontri che questi individui mettono alla prova la loro estroversione, poiché sentono, in qualche modo, la responsabilità di generare un clima piacevole .

estroverso È importante sottolineare questo aspetto dell'extraversion, poiché in generale l'attenzione è rivolta alla ricerca del protagonismo e il servizio che queste persone svolgono a coloro che altrimenti passerebbero ore senza parlare con nessuno, mancano opportunità, è trascurato. incontrare persone interessanti, che possono aprire le porte a livello professionale o personale, per la paura di essere imbarazzati; individui estroversi consentono di stabilire legami tra coloro che li circondano, quindi il loro atteggiamento non dovrebbe essere equiparato con l'egoismo o l'egocentrismo.

Quando ci riferiamo all'etimologia della parola estroversa, notiamo che è una persona che invia le sue emozioni all'estero, che esternalizza i suoi sentimenti senza problemi; Attraverso questo atteggiamento, vengono sottratte una serie di preoccupazioni specifiche per le relazioni interpersonali, che gli permettono di interagire fluentemente in una conversazione con estranei. È possibile dire che espongono volontariamente i loro punti deboli, in modo che non siano più segreti ineffabili, e questo li libera dalle tensioni, dalla paura di potenziali attacchi o umiliazioni pubbliche.

Per una persona introversa, che in certi casi può essere sinonimo di timida, è molto difficile parlare in pubblico, e molte volte pensano troppo a lungo su cosa dire, finché non è troppo tardi. C'è il terrore di essere imbarazzato, di mettere in dubbio la tua intelligenza; ma temono anche di non essere abbastanza interessanti da avere qualcosa da aggiungere a ciò che è già stato detto.

In una conversazione con un estraneo, un individuo estroverso corregge i suoi errori senza alcun problema ed è in grado di ridere di loro se lo ritiene necessario; d'altra parte, per l'introverso, un semplice viaggio, un nome pronunciato male o una parola pronunciata invece di un'altra può significare un'umiliazione che lo blocca e gli impedisce di parlare.

Raccomandato
  • definizione: proiezione

    proiezione

    La proiezione proviene dal latino proiectio e fa menzione dell'azione e dei risultati della proiezione (provocando il riflesso di un'immagine ingrandita su una superficie, realizzando che la figura di un oggetto diventa visibile su un altro, sviluppando una pianificazione per ottenere qualcosa)
  • definizione: equitazione

    equitazione

    Il termine equo latino è venuto allo spagnolo come horsemanship e viene usato per riferirsi alla disciplina relativa alla gestione di un equino . È una specialità del cavallo che viene solitamente considerata un'arte o uno sport e in cui gli atleti (chiamati amazzoni, se sono donne, cavalieri, se sono uomini) devono dare prova delle loro abilità al momento di Passeggiate a cavallo superando varie sfide che dipendono da ogni competizione. Ad
  • definizione: protettorato

    protettorato

    Il protettorato è la funzione e il lavoro che sviluppa un protettore . Un protettore, d'altra parte, è una persona il cui obbligo è quello di prendersi cura degli interessi di una società. Nel senso più ampio del termine, il protettore è colui che protegge. La nozione di protettorato, in ogni caso, è solitamente associata a un territorio la cui amministrazione dipende da uno Stato che non è stato in grado di integrarlo pienamente nella sua struttura nazionale. In que
  • definizione: epicureismo

    epicureismo

    L'epicureismo è una dottrina sviluppata da Epicuro che considera il piacere come un principio dell'esistenza dell'essere umano. Secondo questo filosofo greco (341 aC - 270 aC), la ricerca del benessere della mente e del corpo dovrebbe essere l'obiettivo delle persone. Secondo l'epicureismo, i piaceri devono essere sia spirituali che fisici.
  • definizione: insegnamento

    insegnamento

    L'insegnamento è l' azione e l'effetto dell'insegnamento (istruire, indottrinare e addestrare con regole o precetti). Riguarda il sistema e il metodo di dare istruzioni , formato dall'insieme di conoscenze, principi e idee che vengono insegnati a qualcuno. L'insegnamento implica l'interazione di tre elementi: l' insegnante , l' insegnante o l' insegnante ; lo studente o lo studente ; e l' oggetto della conoscenza .
  • definizione: predizione

    predizione

    Si deve affermare che il termine predizione che ora ci occupa ha la sua origine etimologica in latino. Viene dalla parola "praedictio", che è il risultato della somma di tre componenti chiaramente definiti: • Il prefisso "pre", che significa "prima". • Il verbo "decire", che è sinonimo di "dire". • Il