Definizione gusto

Dal gusto gustoso latino, il gusto è il senso corporeo che permette di percepire sostanze chimiche disciolte nella saliva . Questo senso dà la sensazione di sapore, che può essere diviso in quattro tipi principali: dolce (come lo zucchero), salato (sale), acido (agrumi) e amaro (birra). Alcuni teorici riconoscono l'esistenza di un quinto gusto: umami .

gusto

Il gusto è legato all'odore, poiché l'odore del cibo influisce sulla percezione del gusto. Ecco perché quando una persona ha il raffreddore, spesso sente che il cibo è insapore ( insipido ).

Il senso del gusto aiuta la digestione : quando si riceve una sensazione piacevole, viene stimolata la secrezione di saliva e succhi gastrici, elementi chiave per digerire il cibo. Le papille gustative trovate nella lingua sono il principale promotore del senso del gusto.

Per estensione, è noto come il gusto per il gusto che le cose hanno. Ad esempio: "Adoro il gusto del pepe nell'aceto", "Non comprerò più questa torta: il suo sapore è troppo dolce, mi fa star male", "Potresti passarmi il sale? Questa insalata non ha quasi nessun sapore . "

Il piacere che si prova con qualche motivo o che viene ricevuto da un certo stimolo e volontà o determinazione è anche noto come gusto: "Sono molto contento che tu sia qui con noi", "È stato un piacere averti incontrato", "A Roberto È stato bello che lo abbiamo invitato a cena . "

gusto Il gusto può essere, d'altra parte, la capacità di apprezzare il bello o il brutto : "Tua madre ha il buon gusto di vestire ", "Per favore, buttala via, è di cattivo gusto" . Questo uso del termine è particolarmente soggettivo, dato che per qualcosa di buono o cattivo gusto è necessario confrontarlo con le opinioni e le idee di una persona.

Iniziamo analizzando il buon gusto. È un apprezzamento che varia in base alle convenzioni sociali e culturali, ma anche secondo le abitudini particolari di ogni persona. È noto che in alcune parti del mondo è normale toccare il cibo direttamente con le mani, senza usare le posate; Spostare questo stile nei paesi occidentali sarebbe molto difficile, dato che è una situazione che si oppone al concetto di buon gusto che è stato impresso sull'inconscio dei suoi abitanti per generazioni.

Allo stesso modo, essere in un paese con costumi di questo tipo e rifiutarsi di comportarsi come gli altri può essere considerato maleducato. Gli esseri umani non sono sempre consapevoli che la normalità è parte di una struttura creata da altre persone, e non dalla natura stessa. Il buon gusto è soggetto ai bisogni e alle convinzioni di ciascuno, così come al suo limite: il cattivo gusto.

Per un medico forense, esaminare un cadavere in decomposizione mentre si beve il caffè e mangiare un croissant può sembrare la combinazione più normale e quotidiana al mondo; tuttavia, la semplice visualizzazione di una tale immagine può supporre una scena di un incubo per una persona al di fuori della medicina.

Taste rappresenta anche l' insieme di attività che attraggono un essere vivente e non sembrano scegliere. Ad esempio, quando assapori per la prima volta il tuo (futuro) cibo preferito, succede qualcosa che ti porta a catalogarlo come tale e cerca di consumarlo ogni volta che puoi per il resto della tua vita . Questo succede a tutti gli animali, ed è anche apprezzato durante il tempo libero: ogni cane trova un particolare gioco particolarmente divertente, proprio come fanno le persone, e non c'è nulla che possiamo fare per evitarlo. Finché un gusto non priva un altro essere della sua libertà, non dovrebbe essere messo in discussione o sancito da nessuno.

Raccomandato
  • definizione popolare: collegamento

    collegamento

    Una connessione (dal latino connexĭo ) è un collegamento o un collegamento che unisce una cosa con un'altra. Il termine indica l' azione e l'effetto del collegamento (unire, collegare, stabilire relazioni). Le connessioni possono essere fisiche o simboliche. Il concetto è usato per nominare l'unione di idee o interessi e per designare amicizie. A
  • definizione popolare: coerenza

    coerenza

    La coerenza , dalla cohaerentia latina, è la coesione o la relazione tra una cosa e l'altra. Il concetto è usato per indicare qualcosa che è logico e coerente con un antecedente . Ad esempio: "Il segretario ha mostrato la sua coerenza e si è dimesso prima del licenziamento del suo capo" , "Quello che stai dicendo non è coerente" , "Il presidente ha detto che continuerà a lavorare coerentemente per risolvere i problemi della popolazione" . Il c
  • definizione popolare: tartufo

    tartufo

    Il tartufo è un tipo di fungo che si caratterizza per il suo aroma gradevole e il suo buon sapore. La loro classificazione indica che appartengono al genere Tuber , alla famiglia Tuberaceae e alla divisione degli Ascomiceti . Simile a una patata o una patata , i tartufi hanno un aspetto piuttosto rotondo ma piuttosto irregolare.
  • definizione popolare: concime

    concime

    Per conoscere il significato del termine compost, è necessario, in primo luogo, scoprire la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo determinare che derivi dal "compost" francese, che a sua volta deriva dalla parola latina "compostum". Il concetto, secondo la Royal Spanish Academy ( RAE ), allude all'humus che si ottiene artificialmente quando i rifiuti organici si decompongono a caldo.
  • definizione popolare: salto in lungo

    salto in lungo

    Il salto è la conseguenza del salto : un movimento che una persona effettua per staccarsi dalla superficie del terreno e quindi salvare una certa distanza o accedere a ciò che altrimenti sarebbe inaccessibile. Largo , d'altra parte, è qualcosa che ha una lunghezza considerevole. Il salto in lungo , noto anche come salto in lungo , è il nome di una disciplina che fa parte dell'atletica . La
  • definizione popolare: turismo

    turismo

    Abbiamo fatto del turismo a un certo punto della nostra vita. Sappiamo che l'attività è associata al tempo libero, al riposo e alla scoperta di nuovi posti, tra le altre questioni. Ma cos'è esattamente il turismo? Il turismo può essere definito come l'insieme di azioni che una persona svolge durante il viaggio e che trascorre la notte in un luogo diverso dalla sua residenza abituale, per un periodo consecutivo inferiore a un anno. Ad