Definizione JPEG

JPEG è l'acronimo di Joint Photographic Experts Group, un comitato di specialisti che ha ideato uno standard per la codifica e la compressione delle immagini digitali . JPEG è anche il nome del formato che identifica questo tipo di documenti e l' estensione dei file in questione.

JPEG

Si può quindi affermare che JPEG è un metodo per la compressione di immagini e anche un formato di file. Le fotocamere più attuali, ad esempio, funzionano con file JPEG .

L' algoritmo di compressione utilizzato da JPEG consente di ridurre il peso (la dimensione) dei file immagine, sebbene ne riduca anche la qualità. L'immagine compressa, in questo modo, non è identica all'immagine originale.

Il formato JPEG consente di definire il grado di compressione. Maggiore è la compressione, maggiore è la perdita di qualità e minore è la dimensione del file. Pertanto, se l'immagine viene compressa poco, la perdita di qualità sarà limitata, anche se la dimensione del file continuerà ad essere grande.

Le confusioni spesso si verificano tra JPEG e JPG . In questo senso, dobbiamo dire che JPG è il formato utilizzato nel sistema operativo Windows e nei PC, che di solito funzionano con estensioni di tre caratteri. Ma entrambe le nozioni alludono alla stessa cosa: a questo metodo di compressione delle immagini digitali.

Numerose immagini che troviamo nelle pagine Web sono JPEG . Tuttavia, ci sono altri formati che sono anche popolari, come PNG e GIF, ognuno con le sue caratteristiche. La scelta dell'uno o dell'altro formato dipenderà dalle esigenze dei contenuti.

Raccomandato
  • definizione: vaguada

    vaguada

    La prima cosa che dobbiamo sottolineare è l'origine etimologica del termine vaguada che ora ci occupa per arrivare prima della scoperta del suo significato. In questo caso, va sottolineato che deriva dal latino, da "vacuus" che può essere tradotto come "vuoto" e che viene, a sua volta, dal verbo "vacare", che è sinonimo di "essere vuoto". È
  • definizione: atto riflesso

    atto riflesso

    Un'azione riflessa è un movimento involontario che una persona fa in risposta a un determinato stimolo. Questi movimenti sono controllati dall'arco riflesso : una serie di strutture che fungono da intermediari tra il recettore sensoriale e l'effettore. È necessario differenziare, quindi, tra l' azione riflessa ( un'azione involontaria e stereotipata) e l'arco riflesso (le strutture che guidano le prestazioni dell'atto riflesso).
  • definizione: privilegio

    privilegio

    Privilegio possiamo dire che è un termine che, etimologicamente parlando, viene dal latino. "Privilegium" è, in particolare, la parola latina da cui emana, ed è formata dalla somma di tre componenti chiari: "privus", che è sinonimo di "privato"; "Legalis", che equivale a "relativo alla legge", e infine il suffisso "-ium", che può essere tradotto come "indicativo di relazione". Il
  • definizione: bicipite

    bicipite

    Il termine bicipite si riferisce, nel suo senso più generale, a qualcosa che ha due estremità o due teste . Il concetto è spesso usato nel campo dell'anatomia per nominare una coppia muscolare che, alla sua estremità superiore, ha due inserti o settori . Il muscolo bicipite brachiale si trova nel braccio, coprendo i muscoli anteriori brachiale e coracobranico. Ne
  • definizione: quintale

    quintale

    Per conoscere il significato del termine quintale, è necessario che, in primo luogo, sappiamo quale sia l'origine etimologica del termine. In questo senso, dobbiamo dire che è un po 'complicato, poiché deriva dall'arabo spagnolo "quintar", che a sua volta emana dalla "qantira" siriana. M
  • definizione: colorante

    colorante

    La tintura è l' atto e la conseguenza della tintura . Il termine, in base al contesto, può essere usato come sinonimo di colorazione o tintura . Ad esempio: "Tra mezz'ora il colorante sarà pronto" , "Mi piace la tintura rossa che hai usato" , "In diversi paesi la tintura ascellare è diventata di moda" . Il