Definizione informazioni

L' informazione è costituita da un gruppo di dati già supervisionati e ordinati, che servono a costruire un messaggio basato su un certo fenomeno o entità. Le informazioni consentono di risolvere problemi e prendere decisioni, poiché il loro uso razionale è la base della conoscenza .

Pertanto, un'altra prospettiva ci dice che l'informazione è una risorsa che dà significato o significato alla realtà, poiché attraverso codici e set di dati, dà origine a modelli di pensiero umano .

Esistono diverse specie che comunicano attraverso la trasmissione di informazioni per la loro sopravvivenza ; la differenza per gli esseri umani risiede nella capacità dell'uomo di assemblare codici e simboli con significati complessi, che costituiscono il linguaggio comune per la convivenza nella società .

I dati sono percepiti attraverso i sensi e, una volta integrati, finiscono per generare le informazioni necessarie per produrre la conoscenza. Si ritiene che la saggezza sia la capacità di giudicare in modo appropriato quando, come, dove e per quale scopo viene utilizzata la conoscenza acquisita.

Gli specialisti affermano che esiste un legame indissolubile tra informazione, dati, conoscenza, pensiero e linguaggio .

Nel corso della storia, la modalità di archiviazione e accesso alle informazioni è cambiata. Nel Medioevo, la collezione principale è stata trovata nelle biblioteche che sono state istituite, gestite e tenute nei monasteri. Dall'età moderna, grazie alla nascita della macchina da stampa, i libri iniziarono a essere prodotti in serie e apparvero i giornali.

Già nel ventesimo secolo apparvero i mass media ( televisione, radio ) e gli strumenti digitali che portarono allo sviluppo di Internet .

Alcuni autori definiscono le informazioni

biblioteca Idalberto Chiavenato ha affermato che l'informazione consiste in un insieme di dati che hanno un significato, in modo tale da ridurre l'incertezza e aumentare la conoscenza di chi si avvicina a contemplarli. Questi dati sono disponibili per l'uso immediato e servono a chiarire le incertezze su determinati argomenti.

Ferrell e Hirt, d'altra parte, affermano che questi dati e queste conoscenze sono strettamente collegate al miglioramento del nostro processo decisionale . Se un individuo è ben informato su un aspetto, sicuramente la sua decisione in tal senso potrebbe essere più accurata di quella che non lo è.

Altri autori che hanno definito le informazioni sono Czinkota e Kotabe, che affermano che si tratta di un insieme di dati che sono stati classificati e ordinati con uno scopo specifico .

Unendo tutte le teorie sul concetto, concludiamo che si tratta di dati su un particolare evento o fenomeno che, se ordinati in un contesto, servono a ridurre l'incertezza e ad aumentare la conoscenza su un argomento specifico.

Esistono molti tipi di informazioni, alcune delle quali sono:

Le informazioni meteorologiche raccolgono dati sulla temperatura, sulle precipitazioni e sui dati che si riferiscono al clima di un'area. Serve a prevedere il tempo in un posto. Coloro che sono incaricati di ordinare queste informazioni sono chiamati meteorologi.

Si chiama informazione finanziaria all'insieme di dati su un'economia di mercato che consente di stabilire parametri di tipo economico . Analizzare la forza economica di un paese e prevedere le operazioni che dovrebbero essere eseguite.

Le informazioni possono anche essere ottenute attraverso materiale di studio su argomenti specifici, come documentari, libri di storia, sociologia, matematica, ecc., Che consentono di rispondere a dubbi e definizioni chiare dei concetti da studiare.

Raccomandato
  • definizione: abile

    abile

    Dal latino peritus , un esperto è una persona esperta, esperta o compresa in una scienza o in un'arte . L'esperto è l' esperto di un determinato argomento che, grazie alle sue conoscenze, funge da fonte di consultazione per la risoluzione dei conflitti. In un processo , è possibile trovare esperti giudiziari (che sono nominati dal giudice) e esperti (proposti dalle parti coinvolte). Q
  • definizione: suscitare

    suscitare

    La parola latina attitiāre è arrivata alla nostra lingua come una mossa . Il concetto può essere usato per alludere all'azione di aggiungere qualche tipo di combustibile al fuoco o di rimuoverlo con l'obiettivo che brucia di più . Ad esempio: "Dì a Miguel di aggiungere più legna da ardere per alimentare il fuoco, quindi non abbiamo freddo" , "taglio la carne e poi inizierò il fuoco " , "Cerca di non muovere le fiamme a meno che tu non voglia causare un incendio " . Un al
  • definizione: poliestere

    poliestere

    Il poliestere è una nozione derivata dal poliestere , un concetto della lingua inglese. È un polimero che deriva dalla polimerizzazione di un idrocarburo chiamato stirene e altri elementi chimici. Il poliestere è una resina che si caratterizza per la sua resistenza ai vari agenti chimici e all'umidità, che ne consente l'utilizzo nella produzione di vari prodotti. La
  • definizione: tassonomia

    tassonomia

    La tassonomia ha la sua origine in una parola greca che significa "ordinazione" . Questa è la scienza della classificazione applicata in biologia per l' organizzazione sistematica e gerarchica di gruppi animali e vegetali . Nello specifico, possiamo determinare che la tassonomia è divisa in due: microtassonomia, che è responsabile della delimitazione e descrizione di alcune specie; e macrotassonomia, che è quella che classifica in base ai criteri concessi dal ramo precedente. È
  • definizione: di tabella

    di tabella

    Tabular è un concetto che può apparire come un aggettivo o come un verbo . Quando il termine deriva dalla parola latina tabulāris , è un aggettivo che si riferisce a quello con un aspetto da tavolo . Ad esempio: "Quel mobile tabulare sarebbe molto utile nello studio" , "Ieri ho acquistato un nuovo dispositivo tabulare nella cui parte superiore è possibile collocare le forniture" , "Il terreno è caratterizzato dal suo rilievo tabulare" . La n
  • definizione: trappola

    trappola

    La trappola viene dal vagabondo onomatopeico. È un dispositivo, artificio o tattica il cui scopo è catturare, rilevare o disturbare un intruso. La trappola può essere un oggetto fisico (come una gabbia o una falsa porta) o una sfida intellettuale (un indovinello). Le trappole sono emerse per aiutare l' uomo nei suoi compiti di caccia. G