Definizione inerente

L'intrinseco deriva dal latino inhaerens, una coniugazione del verbo inspirerere ( "rimanere uniti" ). Il concetto è usato per nominare ciò che, a causa delle sue condizioni naturali, è impossibile separarlo da qualcosa poiché è unito in un modo indivisibile a quello.

inerente

Ad esempio: "Non puoi fingere che un leone affamato non provi a mangiarti: è qualcosa inerente al suo istinto", "L'installazione è gratuita in quanto è inerente al servizio", "Hai torto, non è qualcosa inerente a me, Ho appena passato una brutta giornata . "

I diritti umani sono quelli inerenti all'essere umano. Ciò significa che tutte le persone godono di questi diritti, al di là di ogni particolare fattore (nazionalità, religione, razza, orientamento sessuale, classe sociale, ecc.). Questi sono diritti che non hanno nulla a che fare con la legislazione attuale, ma sono legati alla condizione umana. Inoltre, nessuno può rinunciare a loro o trasferirli.

Pertanto, le persone non possono essere separate da questi diritti, dal momento che queste libertà e poteri sono inerenti al loro essere. Nessuna autorità può violare un diritto umano in modo legale o giustificato.

Nel campo della grammatica, le proprietà intrinseche sono quelle che fanno parte di un'unità grammaticale a prescindere dalle relazioni che può sviluppare all'interno della struttura di una frase. Il termine "finestra" ha come proprietà intrinseca il genere femminile, indipendentemente dalla frase in cui appare: "La finestra era rotta con una palla" .

Per la chimica, la chiralità intrinseca consente di categorizzare molecole e complessi che hanno un'asimmetria dipendente dall'esistenza di una curvatura all'interno del loro sistema strutturale.

Rischio intrinseco

In un sistema aziendale ci sono diversi sottosistemi, che sono quegli elementi che lo comprendono; Sono: persone, materiali, ambiente e attrezzature.

Questi sottosistemi sono interconnessi e devono interagire armoniosamente tra loro, in modo che l'intero sistema funzioni correttamente e possa raggiungere gli obiettivi che sono stati proposti. Quando si verifica un problema che influenza le prestazioni di una di queste parti, si dice che si verifica un rischio inerente . Si chiama così perché disturba il normale funzionamento dell'intero sistema.

Tutti i sottosistemi hanno rischi specifici che devono essere affrontati e risolti in modo controllato per evitare di influenzare gli altri; Quando questo rischio non viene gestito e provoca perdite nel sistema, diventa un rischio intrinseco.

Va detto che qualsiasi attività, compresa l'immobilità totale, comporta molti rischi. Ma cosa si chiama esattamente rischio ? Alla probabilità di un pericolo che inevitabilmente causerà perdite nell'azienda ; può anche essere definito come il potenziale di perdita associato all'attività produttiva. Quando questo rischio è incontrollato, la portata degli obiettivi dichiarati è quasi impossibile.

È importante tenere presente che i rischi possono essere classificati come puri o speculativi . I primi sono quelli che non danno spazio alla possibilità di vincere, mentre il secondo lascia la porta aperta sia per un risultato positivo che per un risultato negativo.

Un rischio speculativo, ad esempio, è quello che esiste quando si scommette, in cui il risultato dipende assolutamente dal caso. Il rischio puro, d'altra parte, è quello che esiste in tutte le società e che l'unica possibilità che offre è perdere o non perdere, ma mai vincere .

A sua volta, il puro rischio può essere suddiviso in inerente o incorporato . L'inerente è ciò che non può essere separato dalla situazione esistente ed è intimamente legato all'attività svolta e correlata a tutti i sottosistemi che compongono quella società .

Raccomandato
  • definizione: vegan

    vegan

    Un vegano è un soggetto che non mangia prodotti alimentari di origine animale . Come i vegetariani , i vegani non mangiano carne di alcun tipo (maiale, manzo, agnello, pesce, pollo, ecc.) Ma, a differenza degli ovolacteogari, non consumano neanche uova, latticini o miele . Il veganismo, quindi, fa parte del vegetarianismo, che è un insieme più ampio. U
  • definizione: cambi

    cambi

    L'uso più comune del termine valuta è legato a una valuta straniera . Il suo significato, quindi, dipende dalla posizione dell'altoparlante. In Argentina , Cile e Uruguay , per citare tre casi, il dollaro è una valuta. Negli Stati Uniti , d'altra parte, non lo è, dal momento che è la sua valuta nazionale. Ciò
  • definizione: pantera

    pantera

    Dalla panthera latina, sebbene con un'origine più remota nella lingua greca, la pantera è un termine usato per indicare diversi tipi di grandi felini . In generale, il concetto permette di riferirsi alla pantera nera , una variante del leopardo o del giaguaro. In ogni caso, ci sono molte confusioni sulla nozione.
  • definizione: parole derivate

    parole derivate

    Le parole sono quegli elementi di un'espressione che hanno una certa funzionalità e che possono essere riconosciuti dall'accentuazione e dalle pause. La combinazione di parole diverse ti consente di creare frasi . Tra i vari processi che consentono la creazione di una parola, c'è la derivazione .
  • definizione: rilevanza

    rilevanza

    In latino È qui che si trova l'origine etimologica del termine che analizzeremo ora. In particolare, dobbiamo affermare che esso deriva dalla parola pertinentia , che è composta da due parti chiaramente differenziate: il prefisso per -, che può essere tradotto come "completamente", e il verbo tenere , che è sinonimo di "sostenere". Pe
  • definizione: rimbalzo

    rimbalzo

    Le parole omonime sono scritte in modo diverso e hanno significati diversi, ma la loro pronuncia è identica o simile. Ciò genera spesso confusione, soprattutto al momento della scrittura. In questo contesto, è importante conoscere la definizione del verbo rimbalzo (con iniziale B ) per evitare errori con il voto (a partire da V ). B