Definizione galeone

Un galeone è una vecchia nave simile a una galera, solitamente dotata di candele incrociate. Queste navi iniziarono ad essere utilizzate all'inizio del XVI secolo, prima in guerre e viaggi di esplorazione e poi come navi mercantili.

galeone

I galeoni furono sviluppati dagli spagnoli per facilitare il trasporto e la navigazione nell'era coloniale. Grazie ai galeoni, le autorità spagnole furono in grado di esplorare i territori conosciuti in quel momento come Indie e promuovere il commercio .

La cosiddetta flotta delle Indie, che monopolizzava il commercio tra la Spagna e le colonie, consisteva in galeoni che trasportavano spezie, oro, argento e altre mercanzie. Di solito lasciavano Veracruz ( Messico ) e si trasferivano a Siviglia o Cadice .

Oltre alla sua importanza in Spagna, i galeoni venivano fabbricati anche a Venezia, in Inghilterra, in Francia, nei Paesi Bassi e in altre nazioni, ciascuno con le proprie caratteristiche.

Attraverso documenti storici, abbiamo conoscenza di importanti galeoni che, al momento, erano trascendentali per attività commerciali. Il galeone di San Diego, ad esempio, ha viaggiato tra il vicereame della Nuova Spagna e le Filippine per scambiare prodotti . Questa nave fu affondata nel 1600 dall'attacco dei pirati.

Golden Hind, d'altra parte, era un galeone britannico che ha girato gran parte del mondo tra il 1577 e il 1580 . Con il corsaro Francis Drake come capitano, era precedentemente noto come Pelican, anche se in seguito fu ribattezzato.

Data l'impossibilità di avere vecchi galeoni completi, molte volte è stata effettuata la costruzione di barche che imitano queste barche. Il galeone andaluso, progettato da Ignacio Fernández Vial con il patrocinio della Junta de Andalucía, riproduce una barca del XVII secolo ed è stato lanciato nel 2010 .

Raccomandato
  • definizione: ovocita

    ovocita

    Conoscere l'origine etimologica del termine ovocita ci porta ad analizzare che esso proviene dal greco. In particolare, è il risultato della somma di due componenti di quel linguaggio: "oo", che può essere tradotto come "uovo" e "kytos", che è equivalente a "cella". G
  • definizione: padiglione

    padiglione

    Padiglione è un termine che ha la sua origine etimologica nel vecchio paveillon francese. Può essere una tenda o una tenda che ha un aspetto conico grazie all'utilizzo di vari pali e corde. Ad esempio: "Quando ha iniziato a piovere, ci siamo rifugiati nel padiglione del cibo" , "La fiera è formata da diversi padiglioni dove gli artigiani offrono i loro prodotti" , "Vorrei installare un padiglione nel giardino per dormire fuori in le notti più calde . &q
  • definizione: drenaggio

    drenaggio

    Il drenaggio è un termine che deriva dal drenaggio francese e che si riferisce all'azione e all'effetto del drenaggio . Questo verbo, a sua volta, significa assicurare l'uscita di liquidi o l'eccessiva umidità attraverso condutture, tubi o fossati. Per l' ingegneria e la pianificazione urbana, il drenaggio è il sistema di tubazioni interconnesse che consente l'evacuazione dell'acqua piovana o di altri tipi di liquidi . I
  • definizione: adattamento

    adattamento

    Come per molte delle parole in spagnolo, il termine adattamento deriva dal latino. All'interno della lingua di cui sopra, la sua origine risiede nella parola adaptare, che è un verbo composto da due parti. Quindi, in primo luogo c'è l' annuncio prefisso, che significa "verso", e in secondo luogo troviamo il verbo aptare che verrebbe tradotto come "aggiusta" o "equip".
  • definizione: pigiama

    pigiama

    L'origine del termine pigiama è piuttosto complicata, dal momento che una serie di lingue entrano in gioco. Così, il castigliano lo prese dal "pigmeo" inglese e questa lingua fece lo stesso del "paegama" indostano, che divenne pantaloni larghi e larghi indossati dai maomettani.
  • definizione: sulle persone

    sulle persone

    La tratta di esseri umani è un crimine che consiste nel rapimento, trasferimento o ricezione di esseri umani mediante minacce, violenza o altri meccanismi coercitivi (frode, abuso di posizione dominante, ecc.). Considerata schiavitù moderna , la tratta di esseri umani comporta l' acquisto e la vendita di persone , in cui la vittima è soggetta all'autorità di un altro soggetto. Ti