Definizione corona

La corona, dalla corona latina, è un termine con diversi significati. Può essere il telaio metallico, i fiori oi rami che sono posti sulla testa come simbolo di un distintivo onorifico, di una dignità o di un ornamento.

corona

Per esempio: "Entrerò nel castello di Edenton e ruberò la corona del re Juan IX", "Il monarca camminava tra i suoi sudditi indossando una corona d' oro e diamanti e un mantello di velluto", "Ricevendo la corona d'ulivo, il I campioni olimpici non potevano contenere le lacrime delle emozioni . "

Una corona può anche essere un riconoscimento simbolico, senza testimonianza fisica. In questi casi, l'espressione "re senza corona" è spesso usata perché si considera che una persona regna in una determinata area a causa delle sue condizioni o risultati: "Con il nuovo titolo, Lionel Messi ha confermato di detenere la corona del calcio mondiale", "Il team di Los Angeles Lakers cercherà di recuperare la corona anche se ha perso il suo allenatore storico", "Il regista vuole riconvalidare la sua corona come figlio prediletto della critica con la sua nuova produzione" .

Una corona può anche essere un insieme di foglie e / o fiori disposti in un cerchio : "La famiglia ha chiesto ai seguaci del cantante di non inviare corone, ma di donare il denaro in beneficenza", "Don Javier è stato toccato quando è arrivato una corona dalla sua terra natia ", " La corona dei bambini è stata posta accanto al cassetto " .

Un altro uso del termine si riferisce alla cosa circolare che ha una parte alta : "Per fare l'impasto, prima dobbiamo fare una corona con la farina e mettere un cucchiaio di olio nel mezzo" .

L' unità monetaria di alcuni paesi, la parte dei denti che sporge dalla gomma e il pezzo artificiale che protegge o sostituisce la parte dentale è anche conosciuta come una corona.

Nella teoria musicale

corona La corona, chiamata anche calderón, è un segno della notazione musicale che permette di indicare un momento di riposo, poiché allunga la durata della figura a cui essa influisce, e questa può essere una nota, un silenzio o una battuta. bussola. Il suo effetto è di estendere l'impulso esistente alla figura prima del coronamento ; sebbene non stabilisca una quantità esatta di tempo per detta modifica, poiché rimane a discrezione degli esecutori o dei direttori, il più comune è che la durata sia raddoppiata.

Nei concerti per solisti, la corona è usata per indicare le cadenze, passaggi in cui i musicisti hanno la totale libertà di improvvisare. Nelle arie da capo, dal barocco e caratterizzato da tre parti (A, B e C), questo segno serve a indicare la fine della prima parte.

Per quanto riguarda il suo aspetto, la corona ha un design molto semplice e facile da distinguere: è formata da un punto e un semicerchio che si trova sopra di esso, anche se può anche essere disegnato nella direzione opposta.

La tendenza preferita della musica accademica è quella di posizionare la corona sulla figura di cui si desidera modificare la durata, indipendentemente dalla direzione della sua radice (la barra verticale che è attaccata alla testa di tutte le figure, ad eccezione di quella rotonda). Tuttavia, è possibile posizionarlo di seguito, se richiesto dal pentagramma per ragioni di spazio, o da una decisione stilistica del compositore o del revisore.

L'origine della corona risale al Medioevo, al XIV secolo, e di solito toccava l'ultima nota dei pezzi. Nel Rinascimento, compositori come Josquin des Prez e Guillaume Dufay lo usarono in molte occasioni. Durante il barocco, alcuni compositori, tra cui Johann Sebastian Bach, approfittarono della corona per indicare la fine di una frase.

Raccomandato
  • definizione popolare: raggio di luce

    raggio di luce

    La parola latina radius divenne fulmineo , il termine del nostro linguaggio che è usato per nominare la linea che ha origine nel luogo in cui viene prodotto un tipo di energia e che si estende significativamente alla direzione in cui si propaga. La luce , d'altra parte, è un concetto che deriva dal lux .
  • definizione popolare: chiuso

    chiuso

    Closed è un aggettivo che può essere utilizzato in vari contesti. Può essere usato sia per oggetti che per ideologie, come persone, per esprimere che sono ermetici, rigidi, rigidi o rigidi . Ad esempio: "Il pensiero del mio capo è così vicino che non lascia mai spazio all'innovazione" , "L'argomento del furto è un caso chiuso: non intendo continuare a parlarne" . Quan
  • definizione popolare: Sahumerio

    Sahumerio

    Il primo significato del termine disumano nel dizionario dell'Accademia Reale Spagnola ( RAE ) si riferisce al processo e al risultato di disumani . Questo verbo fa menzione per generare un fumo con aroma per ottenere che qualcosa abbia un profumo gradevole o per procedere alla sua purificazione
  • definizione popolare: risignificazione

    risignificazione

    Il significato è il processo e il risultato del significato (ciò che agisce come un segno o una rappresentazione di qualcosa di diverso, o che consente di esprimere un pensiero). Sebbene il concetto di rassegnazione non compaia nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), l'inclusione del prefisso indica che il termine si riferisce alla risignificazione .
  • definizione popolare: soddisfazione del cliente

    soddisfazione del cliente

    L' azione di soddisfacimento o soddisfazione è nota come soddisfazione . Il termine può riferirsi a saziare un appetito, compensare un requisito, pagare ciò che è dovuto, annullare un reato o premiare un merito. Il cliente , d'altra parte, è la persona che effettua un determinato pagamento e accede a un prodotto o servizio . Il
  • definizione popolare: irrequietezza

    irrequietezza

    Per comprendere perfettamente il significato del termine irrequietezza, la prima cosa da fare è stabilire la sua origine etimologica. Quindi, bisogna sottolineare che esso proviene dal latino, in particolare dalla parola "inquietudo", che è composta da tre parti differenti: • Il prefisso "in-", che equivale a "senza". •