Definizione tasso di natalità

Il concetto di nascita è usato per riferirsi al numero proporzionale di nascite che si verificano in una data popolazione e periodo di tempo . Dal punto di vista della demografia, il tasso di natalità è una misura che consente la quantificazione dei livelli di fertilità .

natalità

Il tasso di natalità viene generalmente calcolato prendendo come riferimento un periodo di un anno in base al numero di nascite di una comunità ogni mille residenti. Questi dati sono facili da ottenere e da interpretare, ma non è molto preciso misurare la fertilità poiché dipende dalla struttura dell'età e del sesso della comunità analizzata. Ad esempio, in una città dove la maggior parte delle persone ha più di 40 anni, ci sarà un tasso di natalità inferiore rispetto a una città di giovani.

Altre alternative utilizzate per calcolare la fertilità sono il tasso di fertilità generale (opzione che si concentra sulla relazione tra il numero di nascite in un determinato periodo di tempo e il numero di abitanti femminili di età fertile) e la cosiddetta percentuale complessiva di fertilità .

Nel 2012 la pubblicazione The World Factbook della CIA (Central Intelligence Agency degli Stati Uniti) ha chiarito che i paesi con il più alto tasso di natalità sono la maggioranza del continente africano. Così, tra loro ci sono il Niger, l'Uganda, il Mali, lo Zambia, il Burkina Fasso, l'Etiopia e la Somalia che sono i leader indiscussi della classifica.

Di fronte a loro, è necessario sottolineare che tra le nazioni che hanno un tasso di natalità inferiore sono Monaco, Hong Kong, Germania, Giappone o Austria, essendo l'isola australiana di Norfolk quella che ha un tasso inferiore. In particolare, diventa negativo. Ed è che per ogni mille abitanti ha -9 nascite.

Oltre al documento di cui sopra che è importante in questa materia, dobbiamo sottolineare che ce n'è un altro che si basa sulle stime che l'ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) ha fatto per il periodo tra il 2010 e il 2015. Questi stabiliscono che il Niger rimarrà in testa come il paese con il più alto tasso di natalità, mentre la Bosnia ed Erzegovina sarà la nazione con il tasso più basso.

In particolare, il suddetto paese africano è stimato che per ogni mille abitanti raggiungerà 47.7 nascite mentre la suddetta nazione europea raggiungerà solo le 8, 2 nascite.

Il tasso di natalità, ad esempio, fornisce dati che consentono la progettazione di politiche sociali ed economiche . Le popolazioni che invecchiano a ritmi molto elevati e registrano poche nascite, rimarranno probabilmente stagnanti e non saranno economicamente produttive. Pertanto, le autorità cercheranno di facilitare l'insediamento di giovani coppie in grado di portare nuovi abitanti nella città.

Alcuni paesi, come la Cina, esercitano un severo controllo delle nascite perché soffrono di sovrappopolazione e le risorse potrebbero diventare insufficienti per soddisfare i bisogni di tutte le persone .

In aggiunta a quanto sopra, dobbiamo enfatizzare l'esistenza di un altro termine che usa la parola che stiamo analizzando. Questa è l'espressione "esplosione di nascita" con la quale si intende definire il fenomeno demografico che si è verificato nel periodo tra il 1946 e il 1964, dopo la seconda guerra mondiale, quando ci fu una crescita impressionante del tasso di natalità.

Raccomandato
  • definizione: venerazione

    venerazione

    La venerazione è l' atto e il risultato della venerazione (adorazione, rispetto del massimo a qualcosa o qualcuno). Il concetto, che deriva dal termine latino veneratĭo , è spesso usato nel campo della religione . Ad esempio: "L'immagine sarà esposta nella piazza del paese per la venerazione dei credenti" , "La venerazione di questo santo risale a diversi secoli fa" , "La Vergine Maria è oggetto di venerazione popolare in questa città" . La v
  • definizione: ovaia

    ovaia

    Dall'ovario latino, l' ovaia è la gonade femminile che produce e secerne ovuli e ormoni sessuali (estrogeni, androgeni e altri). È l'equivalente dei testicoli maschili. Le ovaie, la cui forma ricorda una mandorla, pesano tra i 6 ei 7 grammi e hanno un colore bianco grigiastro. Si trovano su entrambi i lati dell'utero , che sono fissati da legamenti e infundibulos.
  • definizione: fascicolo

    fascicolo

    Il termine dossier , che deriva dal dossier francese, si riferisce a un rapporto che raccoglie dati su un determinato argomento. È un documento utilizzato per presentare informazioni. Ad esempio: "Il giornalista ha presentato un dossier davanti alla giustizia che può essere molto prezioso per le indagini in corso" , "Come parte della celebrazione del suo 50 ° anniversario, la compagnia ha elaborato un dossier sulla sua storia " , "Il presidente ha ricevuto La scorsa settimana, un dossier sulla situazione in Medio Oriente da parte dei suoi consulenti in politica internaz
  • definizione: psicologia organizzativa

    psicologia organizzativa

    La psicologia è la scienza che studia i processi affettivi, comportamentali e cognitivi che sono gestiti nella mente e che influenzano il comportamento di esseri umani e animali. Organizzativo , nel frattempo, è un aggettivo che non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy (RAE), ma viene spesso utilizzato per denominare ciò che è correlato alle organizzazioni (entità o sistemi i cui membri interagiscono l'uno con l'altro nel perseguimento di un obiettivo in comune). Que
  • definizione: veedor

    veedor

    Veedor è un termine che può essere usato come aggettivo per qualificare uno che è dedicato ad osservare, registrare o controllare le azioni di altre persone. Come nome, il concetto si riferisce a chi ha queste attività come ufficio . Ad esempio: "La madre della vittima ha richiesto la presenza di un osservatore della Corte internazionale di giustizia per garantire la trasparenza del processo" , "L'Unione europea ha accettato di inviare vediores per controllare il processo elettorale nel paese centroamericano" , "Un osservatore valuterà le prestazioni degli arbitri a
  • definizione: sopraffatti

    sopraffatti

    Travolto è un concetto che deriva da travolgente . Questo verbo allude a piangere, angosciare o diminuire . Il soggetto che è sopraffatto, quindi, si sente sopraffatto, esausto o oppresso. Ad esempio: "Sono sopraffatto da così tanti problemi, avrei bisogno urgentemente di vacanze" , "Travolto, il ministro dell'Economia ha presentato le sue dimissioni" , "Non mi piace che mio figlio sia sopraffatto dagli obblighi: è un bambino e deve avere tempo per gioca e divertiti . &q